«Io e mio figlio aggrediti dal ristoratore
per un piatto di spaghetti scotti»

LA DENUNCIA del dermatologo Lorenzo Morresi, dopo quanto avvenuto in un locale di Campofilone: «Siamo al pronto soccorso senza occhiali che l’energumeno mi ha rotto con numerose escoriazioni graffi e contusioni»
- caricamento letture
329001628_715343393332593_5534583986646950293_n-325x191

La foto postata su Facebook dal dermatologo Lorenzo Morresi

 

«Vado a pranzo al ristorante, mi portano degli spaghetti scotti e li rimando indietro. Chiedo il conto e pago ma il cortese ristoratore esclama “è un onore che te ne vai anconetano de m…“. Poi raggiunge me e mio figlio fuori e ci aggradisce».

A raccontare la disavventura è direttamente Lorenzo Morresi, noto dermatologo che lavora all’Inrca di Fermo, finito all’ospedale insieme al figlio dopo un pranzo in un ristorante di Campofilone. E’ stato lo specialista a raccontare quanto avvenuto con un post su Facebook.

«Ora siamo al pronto soccorso di Fermo senza occhiali che l’energumeno mi ha rotto con numerose escoriazioni graffi e contusioni». E ora il professionista valuterà se procedere per le vie legali.  Originario di Ancona, Lorenzo Morresi, regge la dermatologia dell’Inrca e da tempo risiede nel Fermano.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Come butta?
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X