Matricola Amatori Appignano,
prima vittoria in Seconda
Omercevic a segno dopo tre anni di stop

SECONDA CATEGORIA: IL PUNTO, LA TOP 11 E IL PERSONAGGIO - La squadra allenata da Luigi Tedeschi batte 1 a 0 la Palombese (si erano già separate le strade con mister Stefano Cervelli) nello scontro diretto per la salvezza grazie allo storico gol di Stura. L'attaccante dell'Academy Civitanovese realizza una doppietta nel 3 a 1 sulla Corva (in gol anche Chierichetti)
- caricamento letture

 

Top-11-Seconda-11-andata--650x324

La top 11 di Seconda categoria

di Michele Carbonari

Inizia dalla bassa classifica del girone F il racconto dell’11esima giornata d’andata dei campionati di Seconda categoria.

Amatori-Appignano

Gli Amatori Appignano

Infatti, è un turno storico per gli Amatori Appignano, che fra le mura amiche battono la Palombese nello scontro diretto per la salvezza e vincono per la prima volta dalla loro fondazione una partita di Seconda categoria, in quanto matricola e neopromossa. Un nome che rimarrà per sempre impresso è quello di Stura, il quale, nel primo tempo, si gira in area e di destro infila la palla sotto l’incrocio. Ora i ragazzi di Tedeschi agganciano all’ultimo posto i gialloblu, che nel frattempo si erano già separati dal tecnico Stefano Cervelli. Nei quartieri alti, invece, finisce in parità il big match fra San Claudio e Borgo Mogliano, prima e seconda della classe, le uniche ancora imbattute. Atragene, dopo aver colpito una traversa, in diagonale riponde al gran tiro da fuori di Romagnoli. Guadagnano terreno le inseguitrici.

Francesco-Patrassi

Francesco Patrassi, della Vigor Macerata, capocannoniere con nove centri

Francesco Patrassi (doppietta di rigore e dalla lunga distanza) e Stura della “giovane” Vigor Macerata calano il tris alla Pennese. La Juventus Club Tolentino ringrazia il proprio tridente: Traore, Lanciotti e Pasotti firmano il blitz di Pievebovigliana. Con il minimo sforzo, invece, l’Atletico Macerata supera di fronte al proprio pubblico la Treiese: decisivo Bruno di testa sugli sviluppi di un corner. Succede di tutto a Gualdo, dove il Pioraco vince 3 a 1 forte della doppietta di Ferretti (su rigore e in mischia) e del gol di Montanari (destro). La gara è condizionata dai quattro rigori concessi dall’arbitro. Uno, come detto, quello realizzato da Ferretti, un altro trasformato dal gialloverde locale Birrozzi, che poi ne calcia uno anche alto. Infine, uno termina fra le mani del portiere ospite Grelloni. Il Ripesanginesio sale a metà graduatoria dopo l’exploit nella tana della Sefrense: determinante Moglianesi. L’unico pareggio di giornata è quello fra Belfortese e Petriolo: l’ospite Taglioni rimedia ad un autogol di un compagno di squadra.

Montecassiano

Una formazione del Montecassiano

Nel girone E il Montecassiano si aggiudica lo scontro diretto casalingo contro la Promos (non basta Scoppa e il rigore neutralizzato da Recchi a Biagiola sullo 0-0). Omar Pigliacampo (incornata sugli sviluppi di un calcio piazzato) e Fiecconi (tornato nel mercato invernale, a segno su inserimento dopo un’azione corale) regalano la vetta ai rossoblu di Carinelli, che raggiungono la Pinturetta a quota 24. La formazione fermana, infatti, cade a Recanati contro il sorprendente Csi, sempre più in zona playoff trascinato da Di Lernia e Giuggiolini, decisiva anche un’autorete ospite (finisce 3-2).

Omercevic

Nijatz Omercevic, attaccante dell’Academy Civitanovese

A soli tre punti dalle prime si porta il Real Telusiano, che batte a domicilio la Monteluponese grazie ad un Iesari in stato di grazie (bis personale). Lo United Civitanova resta in alto ma non va oltre l’1 a 1 esterno contro il fanalino di coda Recreativo (timbra il cartellino De Santis, su rigore). Assapora l’odore dei playoff anche il Real Porto, che cala il poker al Casette d’Ete: gonfiano la rete Liguori (tap in), Castellani (sugli sviluppi di un angolo), Maddaluno (in contropiede) e Pandolfi (rigore). Con i gol dei giovani l’Academy Civitanovese fa suo lo scontro diretto sul campo della Corva: determinante la doppietta del 2001 Omercevic (di testa su cross di Setola e in ripartenza) e il centro di Chierichetti (tap in servito ancora da Setola). Muovono la classifica le altre maceratesi. Chiudono a reti inviolate Porto Potenza e Morrovalle (palo di Gnanzou), mentre in pieno recupero matura l’1 a 1 fra Aries Trodica e Santa Maria Apparente: botta e risposta fra Giustozzi (tap in su assist di Berto) e Verdicchio (tiro ad incrociare da fuori area).

NERLA

Francesco Nerla, tecnico del Real Telusiano

Nel girone C cadono sia Victoria Strada (il Misa mostra la manita) che Fabiani Matelica (che chiude in dieci contro il Borghetto).

La top 11 (3-4-3): Grelloni (Pioraco); O. Pigliacampo (Montecassiano), Bruno (Atletico Macerata), Gobbi (Real Telusiano); Stefanelli (Real Porto), Moglianesi (Ripesanginesio), Rossi (Juventus Club Tolentino), Francesco Patrassi (Vigor Macerata); Omercevic (Academy Civitanovese), Di Lernia (Csi Recanati), Stura (Amatori Appignano). All.: Nerla (Real Telusiano).

Il personaggio della settimana: Nijatz Omercevic (Academy Civitanovese). Cresciuto nel vivaio rossoblu, l’attaccante passa all’Under 17 della Fermana e al Porto Sant’Elpidio in Serie D. Resta fermo a causa di un infortunio importante e del Covid, il 21enne torna a giocare dopo tre anni di stop scendendo in Seconda categoria, dove realizza una doppietta fondamentale in uno scontro diretto per la salvezza.

Risultati e classifiche, dalla Serie D alla Terza categoria



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X