Camerino sull’ottovolante,
di misura Folgore ed Urbis Salvia
Ruggeri pararigori, Esanatoglia vince

PRIMA CATEGORIA: IL PUNTO, LA TOP 11 E IL PERSONAGGIO - I biancorossi di Tiburzi vincono l'ottava partita di fila, contro il Cska Corridonia, trascinati da Montecchia e Duca. Il portiere biancoazzurro neutralizza un penalty al Sarnano, poi al 95' Pallotta segna il gol partita
- caricamento letture

 

Top-11-Prima-11-andata-1-650x324

La top 11 di Prima categoria

di Michele Carbonari

Non prevede fermate, per il momento, il “treno” Camerino.

Tifosi-Settempeda-1-325x170

La coreografia dei tifosi della Settempeda

La squadra di Tiburzi, infatti, viaggia a vele spedite e nell’11esima giornata di andata del girone C di Prima categoria batte in trasferta il Cska Corridonia (non basta il gol di Di Marino): Montecchia (su cross di Lucaroni) e Duca (tiro deviato) firmano l’ottava vittoria consecutiva (1-2). Tiene il passo, staccata di quattro lunghezze, l’Elpidiense Cascinare, che fra le mura amiche in pochissimi minuti fa valere il miglior attacco del campionato e ribalta 3 a 2 il Portorecanati, rendendo vana la doppietta di Cammertoni (lob da fuori e dopo una ribattuta).

Tifosi-Cingolana

I tifosi della Cingolana

L’Appignanese vince a Tolentino contro l’Elfa (ininfluente la punizione di Storani) e sale al terzo posto solitario: Argalia, Tarquini e Selita calano il tris sugli sviluppi di calci d’angolo (1-3). I ragazzi di Cicarè approfittano del pareggio della Settempeda, imposto dalla Cingolana (che chiude in dieci) al Soverchia, dove lo spettacolo è stato soprattutto sugli spalti, grazie alle coreografie e ai cori delle due colorate e rumorose tifoserie, rimaste a cantare per alcuni minuti oltre la fine della partita lanciandosi cori di incitamento mai volgari e mai offensivi. Nella ripresa il botta e risposta fra i sempreverdi Ulissi (in ripartenza) e Tomassoni (traversa gol su punizione), per i locali anche un palo di Quadrini. Resta saldamente in zona playoff la Folgore Castelraimondo, in virtù del successo di misura sul Montemilone Pollenza, il quale rallenta la risalita: decisivo Fiorgentili, servito da Belli, sul contropiede di Dashi. Con il minimo scarto vince anche l’Urbis Salvia, di fronte al pubblico amico: nella ripresa, un gol di Matteo Cullhaj in contropiede (lanciato da Ciamarra) stende il Montecosaro, che chiude in dieci. A tempo scaduto, invece, esulta l’Esanatoglia grazie ad un gol di Pallotta in mischia.

Jacopo-Ruggeri-

Jacopo Ruggeri, portiere dell’Esanatoglia

Ko il fanalino di coda Sarnano, attualmente in autogestione, che fallisce un rigore calciato da Rosi e parato da Jacopo Ruggeri. Dividono la posta in palio Vigor Montecosaro e Caldarola: Buresta risponde a Tulli.

La top 11 (4-3-3): J. Ruggeri (Esanatoglia); Luciani (Cska Corridonia), Picchio (Appignanese), Tomassoni (Cingolana), Verdicchio (Urbis Salvia); Salvetti (Camerino), Fogante (Sarnano), Baiocco (Vigor Montecosaro); Cammertoni (Portorecanati), Ulissi (Settempeda), Buresta (Caldarola). All.: Carucci (Folgore Castelraimondo).

Il personaggio della settimana: Jacopo Ruggeri (Esanatoglia). Il numero uno biancoazzurro è protagonista per la seconda partita di seguito. Contro il Caldarola tiene a galla i suoi prima del pareggio finale, contro il Sarnano para un rigore prima del gol partita dei suoi compagni di squadra. Entrambe le reti messe a segno da Pallotta, anche lui decisivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X