Una nuova “Aula Natura”
alla primaria Costantini

SAN GINESIO - Oggi è avvenuta l'inaugurazione del progetto del Wwf. Gli studenti e le studentesse avranno a disposizione circa 200 metri quadri all'aria aperta
- caricamento letture

 

Aula-Natura-Passo-San-Ginesio_3-650x488

L’inaugurazione dell'”Aula Natura” a Passo San Ginesio

Una nuova “Aula Natura” per gli studenti e le studentesse della scuola primaria “Delia e Filippo Costantini”, a Passo San Ginesio. Oggi è avvenuta l’inaugurazione, su progetto del Wwf, sostenuto da Procter & Gamble nell’ambito del programma di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, col quale l’azienda sta realizzando azioni di sostenibilità ambientale e sociale in tutto il Paese. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di realizzare, entro il 2024, oltre cinquanta “Aule Natura” nelle scuole di tutta Italia. Promuovere e valorizzare spazi verdi per bambini e ragazzi nelle scuole italiane, con l’obiettivo di educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente. È questo il leitmotiv del progetto.

Aula-Natura-Passo-San-Ginesio_2-650x488

Gli alunni e le alunne della scuola “Costantini”

Per gli studenti e le studentesse della primaria “Costantini”, l’“Aula Natura” è di circa 200 metri quadri. Alcune essenze arbustive locali (sanguinello, alloro, crespino, sambuco, nocciolo e melograno) compongono su un lato dell’aula la siepe campestre, che crea un’area rifugio per passeriformi. Aiuole di aromatiche ed officinali invitano a un percorso sensoriale ricco di colori e profumi. Lo stagno didattico è in posizione centrale dell’“Aula natura”, contornato da pietra arenaria locale. A ridosso un muretto a secco con piante aromatiche tappezzanti e a conclusione del percorso una siepe di officinali arbustive e un’aiuola con fiori melliferi richiameranno gli impollinatori selvatici, grazie anche ai bee hotel. Mangiatoie e nidi per passeriformi sono a “favore” di fototrappola. L’orto già esistente è stato recuperato e risistemato. Ne usufruiranno 75 alunni nell’anno scolastico 2022/23 e 70 alunni nell’anno scolastico 2023/24.

Dopo il benvenuto del dirigente scolastico Claudio Orazi, sono intervenuti a presentare il progetto la curatrice dell’“Aula Natura” di Passo San Ginesio Darina Vitali e il responsabile del Cea “Sergio Romagnoli”, referente dell’Oasi Wwf Ripa Bianca di Jesi, e il presidente Wwf Ancona Macerata Marco Pietroni. All’inaugurazione hanno partecipato anche la responsabile Credia Wwf di San Ginesio Federica Di Luca, la docente associata di Psicologia dello sviluppo e Psicologia dell’educazione Dipartimento di studi umanistici dell’Università di Macerata Paola Nicolini, Arianna Simonetti, il sindaco di San Ginesio Giuliano Ciabocco, il vice Daris Belli, l’assessore all’ Istruzione e ai Servizi sociali Maria Alessandrini, il capogruppo di maggioranza e vicepresidente dell’Unione Montana dei Monti Azzurri Francesco Paletti, l’assessore alle Associazioni, agli Eventi, allo Sport e alle Attività ricreative Angela Mari, l’assessore all’Urbanistica e alla Ricostruzione Giordano Saltari.

Aula-Natura-Passo-san-ginesio-DOPOLa scuola “Costantini” è caratterizzata dal progetto scolastico “Dentro Fuori” inserito nel Ptof d’istituto come progetto innovativo e sperimentale, in convenzione con l’Università̀ di Scienze della Formazione di Macerata. «Il progetto nasce dall’idea di una scuola che aderisce alla pedagogia delle scuole all’aperto, in cui l’esterno è importante come l’interno e fra il dentro e il fuori non ci sono confini – si legge nella nota -. Una scuola che si fa comunità di ricerca e sperimentazione per implementare pratiche didattiche innovative in grado di rispondere al benessere del bambino, ai suoi bisogni formativi, valorizzandone le potenzialità̀ e le conoscenze. Nella scuola all’aperto si permette agli alunni di fare esperienza diretta in contesti reali, sia naturali che antropici, sugli spazi che vivono ed educano, senza perdere l’attenzione sul curricolo, sulle discipline e sulle competenze. Il percorso, pertanto, si colloca all’interno dell’ambiente di vita e delle relazioni umane, del territorio tutto, coinvolgendo l’intera comunità̀ scolastica, le famiglie e le agenzie territoriali – conclude la nota -. I bambini sono guidati a fare scelte autonome e responsabili attraverso processi di scoperta e di riflessione critica, diventando così “cittadini attivi e consapevoli” capaci di impegnarsi per la costruzione di un futuro sostenibile».

Il plesso della scuola primaria “Delia e Filippo Costantini” è collocato in una zona periferica distante circa 7 chilometri dal centro storico di San Ginesio. La scuola si trova in un bel paesaggio collinare che ha per sfondo la catena montuosa dei Sibillini, ma si trova in una zona periferica, nelle vicinanze di vecchi stabilimenti industriali e depositi chiusi e in disuso, visto lo spopolamento che ha caratterizzato il territorio, anche a causa degli eventi sismici del 2016. La già fragile situazione post-sisma è stata aggravata dall’attuale pandemia, che ha toccato molto da vicino anche la scuola e la comunità locale.

Aula-Natura-Passo-San-Ginesio_1-325x244«Quella con il Wwf è la più importante partnership mai realizzata da P&G in Italia a tema ambientale e si inserisce nel programma più ampio di cittadinanza d’impresa “P&G per l’Italia”, attraverso il quale vogliamo realizzare azioni concrete in Italia nell’ambito della sostenibilità ambientale e sociale – ha spiegato Riccardo Calvi, direttore comunicazione di P&G Italia -. Siamo entusiasti di regalare agli studenti dell’istituto comprensivo “Tortoreto” – scuola primaria “Costantini” un’“Aula Natura”, un prezioso spazio verde che coinvolge le nuove generazioni su un tema fondamentale quale l’educazione ambientale e la salvaguardia della biodiversità, che riteniamo cruciale per un reale sviluppo sostenibile. L’“Aula Natura” si unisce alle oltre 20 già realizzate in Italia insieme al Wwf ed è un ulteriore passo avanti verso l’obiettivo di realizzarne più di 50 entro il 2024».

«L’adozione di lezioni in ambiente aperto permette di migliorare la qualità dell’apprendimento superando quello che diversi studiosi hanno definito come vero e proprio disturbo da deficit di natura che comporta disattenzione, svogliatezza, noia, oltre ai tradizionali pericoli legati alla sedentarietà – ha detto Maria Antonietta Quadrelli, responsabile educazione Wwf Italia -. Crediamo molto in questo progetto che vede in Procter & Gamble Italia un sostenitore e promotore molto importante, perché riesce ad offrire il contatto con la natura ai più giovani, riqualificando spazi nelle scuole spesso degradati o inutilizzati, proponendo il loro utilizzo educativo per mettere le basi di una vera transizione ecologica e culturale. Questa è un’azione prioritaria per il Wwf Italia, come anche dimostrare alle istituzioni comunali e provinciali che si può operare in questo senso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X