Pignoramento in un negozio,
il titolare fa resistenza:
condannato

CIVITANOVA - L'uomo era imputato al tribunale di Macerata, avrebbe sottratto i documenti dalle mani dell'ufficiale giudiziario. Oggi la sentenza
- caricamento letture
roberta-bizzarri

L’avvocato Roberta Bizzarri

Va a fare un pignoramento, il titolare reagisce con minacce e sottraendo i documenti ad un ufficiale giudiziario: condannato a 9 mesi, per resistenza, un 55enne. L’uomo, è stato invece assolto dall’accusa di soppressione, distruzione o occultamento di atti pubblici. I fatti contestati sarebbero avvenuti a Civitanova il 12 settembre del 2019. Quel giorno un ufficiale giudiziario in servizio all’Unep del tribunale di Macerata era andata in una azienda di Civitanova per fare un pignoramento. Il titolare, dice l’accusa, avrebbe cercato di opporsi con minacce verbali e violenza consistita nel sottrarre i documenti del procedimento che aveva in mano l’ufficiale giudiziario e nell’ostacolare i suoi movimenti, l’uomo era inoltre accusato di aver accartocciato il verbale di pignoramento e gli atti in originale detenuti dall’Ufficiale in modo da renderli in parte inservibili e di averli gettati in un bidone. Da qui la contestazione di soppressione, distruzione o occultamento di atti pubblici per la quale è stato assolto. Il giudice Vittoria Lupi lo ha invece condannato a 9 mesi per la resistenza a pubblico ufficiale. L’imputato è difeso dall’avvocato Roberta Bizzarri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X