Una rotatoria sulla Carrareccia
vicino alla nuova Banca Macerata

VIABILITA' - Regolerà il traffico all’altezza dell’incrocio con la strada per Corneto. Approvata la convenzione tra Comune e Regione, la realizzazione è in carico all'istituto di credito come opere di urbanizzazione
- caricamento letture
Incrocio-dove-sorgera-nuova-rotatoria-3-650x366

L’incrocio dove sorgerà la nuova rotatoria

di Mauro Giustozzi

Nuova rotatoria sulla Carrareccia, approvata la convenzione tra Comune di Macerata e Regione Marche per la regolamentazione dei rapporti inerenti la realizzazione e gestione della rotatoria al km 23+600 sulla Sr 485. La nuova rotatoria verrà realizzata in contrada Acquevive nei pressi del cantiere in costruzione della nuova sede direzionale di Banca Macerata per regolare il traffico all’altezza dell’incrocio con la strada per Corneto.

Incrocio-dove-sorgera-nuova-rotatoria-2-325x183Nell’ambito della Conferenza dei servizi per l’approvazione del progetto è emersa la necessità di adeguamento dell’intersezione viaria per accrescere la sicurezza della stessa e all’interno della convenzione si indica come «nella sua configurazione attuale infatti l’intersezione al km 23+600 della Sr 485 con contrada Corneto e contrada Acquevive risulta essere a raso con quattro bracci convergenti ortogonali tra loro e quindi caratterizzato da numerosi punti di conflitto connessi alle diverse manovre di svolta possibili.

Incrocio-dove-sorgera-nuova-rotatoria-1-325x183 Tale circostanza risulta aggravata dai significativi volumi di traffico che già oggi interessano la Sr 485 nel tratto oggetto di intervento considerato che tale strada risulta essere un importante collegamento tra il Comune di Macerata e lo svincolo ‘Macerata est-Corridonia’ della Ss77. La realizzazione dell’intervento edilizio dell’istituto di credito comporterà un aumento dell’impegno della intersezione con aggravio delle problematiche con ripercussioni sulla regolarità della circolazione e della sicurezza sulla Sr 485. Per risolvere le criticità è stato studiato un intervento di razionalizzazione dell’attuale assetto viabilistico dell’incrocio, al fine di incrementarne la funzionalità e sicurezza, anche in relazione alla nuova edificazione che porterà ad un notevole incremento di traffico veicolare in prossimità dell’incrocio. La soluzione progettuale individuata, consiste nella realizzazione di una intersezione a raso del tipo a rotatoria a quattro bracci del diametro esterno pari a 36 metri. La realizzazione della rotatoria consente l’eliminazione delle svolte a sinistra con riduzione in numero e pericolosità dei punti di conflitto oltre a costituire elemento di moderazione della velocità».

cantiere-nuova-sede-banca-macerata-7-325x183

Il cantiere della nuova sede di Banca Macerata

La realizzazione della nuova rotatoria è in carico a Banca Macerata come opere di urbanizzazione ma poiché Sr 485 appartiene al demanio viario regionale è necessaria, per la costruzione dell’opera, la sottoscrizione di una convezione tra il Comune di Macerata e la Regione Marche per definire obblighi e compiti con riferimento alle fasi di realizzazione e di esercizio dell’opera. «Il Comune di Macerata è tenuto alla realizzazione della rotatoria secondo il progetto approvato con delibera di consiglio comunale 57 del 7/7/2020 e secondo le modalità previste nella convezione urbanistica firmata in data 11/2/2021 tra il Comune di Macerata e Banca Macerata. – si legge nell’atto-. Comune che si impegna, tramite i propri servizi tecnici, a vigilare sull’esecuzione dei lavori che devono essere realizzati in osservanza di tutte le norme e pareri espressi nell’autorizzazione del progetto. Entro tre mesi dal completamento della rotatoria il Comune di Macerata si impegna a approvare il collaudo/certificato di regolare esecuzione ed entro i successivi tre mesi a prendere in carico la nuova rotatoria per cederla alla Regione Marche che si impegna a mettere a disposizione del Comune di Macerata le aree della viabilità di competenza della Regione, interessate dalla realizzazione dell’opera, previa formale presa in consegna da parte del Comune, fermo restante la titolarità della Regione Marche all’emissione delle ordinanze di competenza, a norma del codice della strada, per la regolamentazione del traffico veicolare in corrispondenza della viabilità regionale».

Incrocio-dove-sorgera-nuova-rotatoria-4-325x183Infine per quanto riguarda le future manutenzioni della rotatoria sulla Sr 485 «la Regione Marche manterrà la competenza di proprietà e quindi manutentiva della rotatoria e dei rami dell’intersezione in corrispondenza della viabilità regionale. Rimane a carico del Comune di Macerata la gestione dei restanti rami di svincolo anche per ciò che concerne le competenze manutentive a livello di verde, opere di regimentazione ed impianti di pubblica illuminazione nonché anche la manutenzione del verde dell’isola centrale e delle isole poste in corrispondenza dei rami di accesso». La vicina nuova sede direzionale dell’istituto di credito Banca Macerata si sviluppa su un’area complessiva a disposizione di 15 mila metri quadrati, di cui 5-6 mila destinati a parcheggio e circa 2.700 riservati a sede della banca, con possibilità di ulteriore ampliamento negli anni se ce ne fosse la necessità.

Banca Macerata, la nuova sede illuminata da grandi vetrate L’apertura slitta all’autunno

Banca Macerata, si avanza a grandi passi Previsti anche una rotatoria e un maxi parcheggio da oltre 5mila mq

Banca Macerata, prende forma la nuova sede dell’istituto

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X