E’ morta Nunzia Cavarischia,
“Stella Rossa” dei partigiani

FIASTRA - Uno dei personaggi simbolo della Resistenza, si è spenta a 93 anni. Dall'incontro con il comandante Acciaio, capo del gruppo partigiano locale, iniziò il suo lavoro di “postina” del gruppo “201 Volante” per cui percorse tanti chilometri in bicicletta. Il sindaco di Tolentino Sclavi: «Conserveremo per sempre il suo ricordo e i suoi insegnamenti». Il funerale domani alle 18 in piazza ad Acquacanina
- caricamento letture
nunzia-cavaschia

Nunzia Cavarischia

E’ morta a 93 anni Nunzia Cavarischia, la celebre “staffetta” partigiana che aveva incrociato il suo destino con il comandante Acciaio e che era entrata a far parte del “Gruppo Volante 201” a cui appartenevano anche i ragazzi di Montalto.

Nunzia Cavarischia sfollata a Valcimarra con la famiglia venne coinvolta, seppur giovanissima per portare i messaggi ai vari gruppi partigiani. Per i suoi compagni era Stella Rossa, nome che le era stato dato per via di due stelline cucine/ricamate sui guanti che però metteva raramente per non insospettire fascisti e tedeschi che non sospettavano di una giovane ragazza che trasportava dispacci e qualche volta armi. Dopo la guerra si sposò e andò a vivere a Genova. Tornò solo negli anni ’80 e alla fine dei ’90 cominciò la sua frequentazione con l’Anpi di Tolentino.

Era nata a Roma il 23 febbraio 1929 ed era figlia di un operaio, comunista convinto, Giovanni e di Elena Tiburzi entrambi di origine maceratesi. Ha frequentato le migliori scuole della Capitale e per i problemi che il padre aveva con il partito fascista, durante la guerra, con tutta la famiglia si trasferì ad Acquacanina (comune ora accorpato con Fiastra), a casa di alcuni parenti. Il padre strinse una solida amicizia con Emanuele Lena, detto Acciaio capo del gruppo partigiano locale che la coinvolse come porta messaggi ai partigiani. Iniziava così il suo lavoro di “postina” del gruppo “201 Volante” percorrendo tanti chilometri in bicicletta. Seppur molto giovane riuscì a rintracciare e catturare un soldato tedesco ferito che tanti anni dopo la fine della guerra incontrò a Tolentino durante una celebrazione dedicata ai Martiri di Montalto.
Finché ha potuto ha sempre partecipato agli eventi promossi a Tolentino per ricordare i giovani trucidati a Montalto e ha sempre voluto incontrare gli studenti per raccontare la sua esperienza di staffetta partigiana. I funerali si svolgeranno nella piazza di Acquacanina domani sabato 30 luglio, alle 18.
La notizia della morte di Nunzia Cavarischia ha destato grande commozione a Tolentino dove era molto conosciuta e amata.

Sclavi-3-325x217

Mauro Sclavi

Il sindaco Mauro Sclavi ha espresso il suo cordoglio personale, dell’Amministrazione comunale e della Città tutta. «La nostra comunità – ha detto – ricorderà sempre Nunzia Cavarischia, una persona speciale che fin da giovanissima si è distinta per i suoi valori antifascisti e che non ha esitato a mettere a repentaglio la propria vita per l’affermazione dei più alti valori della democrazia, della libertà e della pace. Ci mancherà il suo sorriso in piazza in occasione delle celebrazioni dedicate ai Martiri di Montalto e soprattutto ci mancheranno le sue parole, i suoi ricordi, le sue testimonianze di quegli anni così terribili della storia del nostro Paese. Il nostro gonfalone è decorato con due medaglie di argento per l’Eccidio di Montalto e per il contributo offerto dai nostri cittadini migliori per l’affermazione della Resistenza. E’ come se quelle medaglie fossero un po’ anche sue. Conserveremo per sempre il suo ricordo e i suoi insegnamenti. Come la staffetta porta il proprio testimone nelle nostre mani ha consegnato il suo».
Anche il Presidente dell’Anpi di Tolentino Lanfranco Minnozzi che si trova fuori regione, ha espresso il suo cordoglio e partecipa addolorato alla scomparsa di Nunzia Cavarischia.

Gli studenti con Nunzia Cavarischia La “bambina” partigiana



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =