Tentato furto
al negozio di telefonia,
condannato a 5 mesi un 38enne

CIVITANOVA - Oggi la sentenza al tribunale di Macerata. I fatti risalgono allo scorso anno
- caricamento letture
spaccata-punto-wind-via-cecchetti-3-650x366

Il danneggiamento al centro Wind

 

Tentato furto al centro Wind-Tim di Civitanova, condannato a 5 mesi l’albanese Alban Ajazi. L’uomo è accusato di aver agito il 17 agosto del 2021 in piazza San Francesco di Sales. Con un mattone, dice l’accusa, sostenuta dal pm Raffaela Zuccarini, ha rotto la vetrata del negozio. L’allarme aveva iniziato a suonare e l’uomo si era dato alla fuga. Sul posto era intervenuta la polizia. A circa un centinaio di metri dal negozio gli agenti avevano rintracciato Ajazi e lo avevano arrestato. Nel corso dell’udienza di convalida l’uomo aveva detto che il danneggiamento al centro Wind gli sarebbe stato commissionato dal clan dei Casalesi. L’accusa gli contestava il tentato furto. Oggi la sentenza del giudice Andrea Belli: 5 mesi per Ajazi. L’uomo è difeso dall’avvocato Francesca Sbriccoli.

 

Spaccata al negozio di telefonia, in manette un 35enne: è il vandalo della farmacia Angelini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X