Banca Macerata Rugby,
la beffa allo scadere

PALLA OVALE - Sconfitta a tempo scaduto di un solo punto contro la Polisportiva Abruzzo. La qualificazione appesa all'esito di domenica prossima tra Samb e Chieti. I risultati delle formazioni giovanili
- caricamento letture

 

senior-1-650x433

 

Sconfitta dal sapore di beffa per la Banca Macerata Rugby. Nel primo pomeriggio di domenica tutti i riflettori erano puntati sulla partita di cartello, che vedeva la senior maschile ospitare gli avversari della Polisportiva Abruzzo di Chieti, in un match che valeva l’accesso al secondo turno di qualificazione per il girone. La partita parte lenta e si mantiene equilibrata per tutto il primo tempo. Pur a ranghi ridotti a causa dei numerosi infortuni e in chiaro difetto di peso sulla mischia, i maceratesi tengono bene il campo lasciando a Chieti solo segnature di calcio e portando a casa la prima meta della partita, purtroppo non trasformata, ma comunque utile ad andare all’intervallo in sostanziale equilibrio.

under17-325x198Il secondo tempo inizia su ritmi simili, ma la squadra di casa riesce progressivamente ad impostare un gioco più dinamico, riuscendo per la prima volta a passare in vantaggio sull’11 a 9, vantaggio che nei minuti successivi, a seguito di calci piazzati segnati su entrambi i fronti, si mantiene inalterato. Continuano gli ottimi spunti da parte dei padroni di casa e il carattere con cui si affrontano gli avversari, fino alla seconda meta che porta il punteggio sul 19 a 12 per la squadra di casa, quando si è già nella fase finale della partita. E’ difficile, tuttavia, non notare che la stanchezza comincia a farsi sentire, aggravata dai limitati cambi disponibili. Chieti porta in campo nuove risorse e ulteriore carico sulla mischia, portando prima il punteggio sul 19 a 15 con l’ennesimo calcio piazzato e poi, a tempo scaduto, trasformando in meta una maul partita da rimessa laterale. Il calcio di trasformazione non arriva, ma tanto basta a Chieti per chiudere lo scontro sul 19 a 20. Inevitabile l’amarezza dei maceratesi, che vedono sfumare un’ottima opportunità, ma rimane significativa la prova della squadra, che ha messo tutto sul campo, circondata dal tifo di tutta la società. Ora il popolo giallonero deve sperare in un regalo della Samb la settimana prossima che, in caso di vittoria senza concedere nessun punto a Chieti, vedrebbe materializzato l’accesso in fase 2. Da segnalare la presenza per la prima volta dei ragazzi del Progetto Rise Up della Cooperativa Sociale Pio Carosi che lunedì 29 scenderanno in campo nel loro primo allenamento ufficiale. Il progetto, presentato anche a Overtime Festival, vede la luce dopo mesi di lavoro e impegno, con i propositi di essere solo la prima delle tante iniziative sociali sul territorio che la società Banca Macerata Rugby ha in programma. Inoltre, i ragazzi della prima squadra maschile sono scesi in campo con una fasciatura rossa al polso, in sostegno alla Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2021, che si terrà domani, giovedì 25 novembre. Un gesto simbolico per smuovere le coscienze.

under13-325x215I risultati delle giovanili – Una domenica umida e uggiosa vede protagonisti i ragazzi della Under 13 ospiti al raggruppamento di Montegranaro. I piccoli Arm arrivano forti dei 14 ragazzi in distinta e affrontano i pari età di Falconara, Ascoli, San Benedetto e appunto i padroni di casa. Grande festa e tanto rugby terminata con acclamazione dei nostri ragazzi agli amici di Montegranaro come miglior terzo tempo della stagione. Per l’Under 15 invece domenica di formazione in occasione del Festival riservato ai 2007 al Mandela di Ancona. Quasi 50 ragazzi da tutta la regione si sono confrontati in un allenamento congiunto dal grande contenuto formativo ed emozionale. Oltre ai Tecnici Federali di Area e al Coordinatore Tecnico Regionale, presenti anche gli allenatori di livello 2 adolescenti di tutti i club della regione, impegnati anche loro in formazione con i loro ragazzi in campo come banco di prova. Under 17 in tutoraggio con Jesi inarrestabili mettono a referto la sesta vittoria su sei partite disputate, imponendosi per 24 a 15 sul campo di Perugia. Jesi si ritrova quindi in testa al girone a punteggio pieno, con l’ulteriore soddisfazione di due mete di Montanari (Banca Macerata Rugby). La migliore presentazione possibile in attesa della semifinale di domenica prossima contro Fano. Anche la Senior Femminile approfitta della pausa e vola a Spoleto dove ritrova le compagne della Serie A del Frascati e dello Spoleto. Coach Pennetta sfrutta al massimo l’occasione in preparazione alla prossima partita contro Roma Capitolina, squadra testa di serie che all’andata aveva fatto valere tutto il suo spessore.

 

femminile



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X