Metano, prezzi alle stelle:
rincari del 50% per fare rifornimento
«Ora costa quanto il diesel»

COSTI LIEVITATI da oggi, nelle aree di servizio chi va a fare rifornimento si lamenta. I titolari dei distributori: «Purtroppo i prezzi saliranno ancora». Le colonnine segnano un costo di 1,499 euro, i clienti: «prima era sempre stato calmierato a 0,99»
- caricamento letture

METANO-5-650x488

 

di Laura Boccanera (foto di Federico De Marco)

Un vecchio spot degli anni ’80 di una famosa pubblicità diceva “il metano ti dà una mano”. A distanza di quasi 40 anni quel jingle suona stonato, specie da questa mattina.

METANO-4-325x244

Lionella Marinozzi Gep carburanti

E’ stato un risveglio amaro per i tanti automobilisti che, andando a fare rifornimento di metano, si sono ritrovati con rincari del 50%. Chi pagava 12 euro si è ritrovato a dover sborsarne 16, praticamente allo stesso costo del diesel. Gli annunciati e temuti aumenti hanno fatto il debutto questa mattina ma hanno colto impreparati i più, ignari o inconsapevoli. E lo choc è rimbalzato anche sui social. Da Camerino a Civitanova, passando per il rifornimento della Pieve di Macerata. Incolpevoli i gestori oggi hanno dovuto affrontare l’imbarazzo con i clienti. A Civitanova i prezzi sono tutti a 1,499 euro nei tre distributori di via Fontanelle, Vulcangas e nella zona industriale di Civitanova, ma i gestori avvertono che non finirà qui. Questo è solo un primo step di adeguamento: «le oscillazioni da un distributore all’altro dipendono spesso dalla scadenza del contratto di fornitura della proprietà – spiega Lionella Marinozzi che lavora per la Gep carburanti nel punto metano della zona industriale di Civitanova – c’è chi cambia prima, chi dopo, ma alla fine dovremo tutti adeguarci a quelle cifre. Questa mattina addirittura ci hanno chiamato per dire di adeguare subito il prezzo come previsto dal Ministero. Noi solitamente qui viaggiamo ad una media di 3mila chili al giorno e oggi in tanti non sapevano degli aumenti. Magari ne avevano letto sul giornale o sentito alla tv, ma associavano l’aumento del gas ad un aumento in bolletta per i termosifoni e invece con i distributori di metano la differenza di prezzo la vedi subito».

METANO-3-325x244

Matteo Scoccia

A fare rifornimento qui è Matteo Scoccia: «oggi a Senigallia era ancora a 0,99 – dice – certo che è una brutta sorpresa, uno si fa la macchina a metano appositamente per risparmiare. Ora praticamente ha lo stesso prezzo del gasolio, prima con un pieno da 11 euro facevo 220, 230 chilometri, ora me ne serviranno 16». C’è anche chi ha pensato di preparare dei volantini con cui si spiegano le motivazioni degli aumenti. E’ il caso della stazione di rifornimento Vulcangas di Danilo Benedetti carburanti. Alle pompe c’è Calogero Amico: «qualcuno comincia a lamentarsi, ma era già stato detto e purtroppo dovrà aumentare ancora». Una doccia gelata per Sergio Marconi: «Solitamente pagavo 8,40 euro, ho fatto metano mercoledì, ma non mi era stato detto, ora ne spenderò più di 10 sicuramente». Prezzi uguali sempre a 1,499 anche nello stabilimento di via Fontanelle dove c’è Carlo Follenti a fare rifornimento: «Ho un’auto a metano dal 2011 – dice – il prezzo era sempre stato calmierato attorno a 0,99 fino a tre mesi fa quando c’erano stati aumenti. Per carità è sempre più vantaggioso della benzina, ma vorrei capire davvero da cosa sono dettati questi aumenti. Dalla domanda? Dall’offerta? Il servizio però è lo stesso, ma mai c’erano state queste variazioni al metrocubo».

METANO-7-650x488

Sergio Marconi

METANO-2-650x488

METANO-9-650x488

METANO-6-650x487



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X