Musicisti, pescatori e storici
I volti di “In viaggio con MaMa”

LA WEB SERIE DI CM - Ecco i personaggi che hanno accompagnato Iralba e Carlo nella terza e quarta puntata
- caricamento letture
La terza e quarta puntata di In viaggio con Mama
Carlo-e-Iralba-In-viaggio-con-MaMa

Carlo e Iralba In viaggio con MaMa

 

di Francesca Marchetti

“In viaggio con MaMa”, la web serie dedicata alla scoperta dei segreti della Marca Maceratese, ha portato i due protagonisti Iralba e Carlo alla scoperta di sei Comuni tra mare e colline, luoghi ricchi di tradizione, storie e curiosità. Nella terza puntata i nostri turisti speciali hanno visitato Montefano, Recanati e Porto Recanati, nella quarta Potenza Picena, Montelupone e Morrovalle. In ogni tappa hanno incontrato guide e personaggi locali che hanno raccontato e svelato i borghi da loro tanto amati.

Luigi-Storani

Luigi Storani

A partire da Luigi Storani, memoria di Montefano e accompagnatore turistico volontario che ha aperto il meraviglioso teatro La Rondinella. Luigi è stato export manager per una nota azienda recanatese: «Ho preso 1200 aerei in 20 anni, poi mi sono fermato qui perché sono molto legato al territorio. Mio padre Mario faceva il mugnaio sulla riva del fiume Monocchia, era un paradiso, con tutti i birocci dei contadini, la vegetazione esuberante. Amo dipingere, fotografare e suonavo il basso nel gruppo “I barracuda”».

 

 

Cristiana-Rimini-1-325x247

Cristiana Rimini

Al Centro studi biblici Vannucci, all’interno del Convento Servi di Maria, Iralba e Carlo sono stati accolti dal direttore e curatore Padre Alberto Maggi, teologo, biblista e religioso dell’Ordine dei servi di Maria.
Al Museo Arturo Ghergo c’era invece Cristiana Rimini, socia dell’associazione “Effetto Ghergo”. «Sono un’ insegnante della scuola primaria Olimpia e ho la passione della fotografia, che pratico amatorialmente. Adoro i ritratti in bianco e nero di Ghergo, non saprei davvero quale scegliere, per me lui raggiunse l’apice di questo connubio».

 

Denis-Curti

Denis Curti

Una video incursione la fa Denis Curti, direttore artistico del premio fotografico “Arturo Ghergo” e curatore del museo omonimo, spiegando come l’evento si inserisce nel panorama dei festival nazionali. Curti è direttore artistico della Casa dei Tre Oci di Venezia e consulente della Fondazione di Venezia per la gestione del patrimonio fotografico. È il fondatore di Still, noto spazio multifunzionale di Milano ed è direttore del mensile “Il fotografo”.

 

 

Paolo-Bragaglia

Paolo Bragaglia

Paolo Bragaglia, compositore elettronico e sound designer, ha introdotto i due al “Mum” Museo della musica a Recanati. Paolo ha composto innumerevoli musiche per spot, documentari, film, teatro ma anche musei come il Louvre a Parigi. È il fondatore del festival Acusmatiq e del Museo del synth marchigiano, ha all’attivo 7 album. «Sono costantemente interessato alla metamorfosi del suono attraverso i generi musicali ma anche dall’uso delle tecnologie interattive nella fruizione della musica, il mio ultimo progetto di realtà aumentata si chiama “Geotracks”».

 

Alessandro-Magagnini2-325x237

Alessandro Magagnini

Alessandro Magagnini, florovivaista e botanico recanatese, insieme all’assistente scoiattolo racconta e mostra l’Orto sul colle dell’Infinito. Alessandro è spesso ospite di programmi Rai grazie alle sue incredibili composizioni floreali ma anche ai tanti consigli e curiosità che sa dare sulle piante aromatiche. Magagnini è molto conosciuto per la sua simpatia ed energia, che lo porta a organizzare tanti fantasiosi percorsi e laboratori didattici. Avete mai assaggiato una Green cake?

 

Luigi-Petruzzellis

Luigi Petruzzellis

Luigi Petruzzellis, responsabile per Sistema Museo dei 5 spazi d’arte di Recanati, oltre che al Mum accompagna Iralba e Carlo ai musei civici di Villa Colloredo Mels. Luigi è originario di Matera, si è laureato in Storia a Perugia e ha lavorato in tutta Italia in prestigiosi luoghi di cultura, fino ad arrivare nelle Marche. «Il mio sogno era lavorare in ambiti creativi, dove poter ideare e realizzare iniziative nuove e interattive, e Recanati ha moltissimo potenziale. Per me è anche divertente, non saprei immaginarmi una vita diversa».

 

 

Marino-Ferraccioni

Marino Ferraccioni

Marino Ferraccioni è il primo dei porto recanatesi a guidare Carlo e Iralba, che hanno fatto l’alba in spiaggia, nella storia della città costiera. Marino è uno dei veterani tra i pescatori e accompagna i visitatori del suggestivo Museo del mare, dove per MaMa regala il prezioso racconto della sua vita tra le onde. «Il mare per i porto recanatesi era tutto. Fin da bambino mio padre mi ha abituato ad alzarmi presto, una volta il mare pullulava di vita con tante barche e tutti erano giù al mare, si viveva la giornata insieme».

 

Giuseppe-Perfetti

Giuseppe Perfetti

Giuseppe Perfetti porta Iralba e Carlo nelle sale eleganti della pinacoteca Moroni. «Ho insegnato scienze, chimica e geografia. Sono uno dei soci fondatori del “Centro studi porto recanatesi”, del quale sono stato presidente, perché la mia passione è sempre stata la storia della città. Ho scritto un libro sulle vele, i colori e i simboli della marineria porto recanatese che ha risvegliato l’interesse sull’argomento. Il dipinto in pinacoteca che ammiro di più è “Le lettrici” perché mi ricorda mia moglie, appassionata di alfabeti ricamati».

 

Federica-Erbacci

Federica Erbacci

Federica Erbacci conclude la visita dei due allo spazio Potentia, mostra permanente dedicata all’omonima area archeologica visitabile poco fuori la città. «Collaboro con il Comune dal 2003 e mi occupo della valorizzazione culturale del territorio, soprattutto dell’area archeologica e della biblioteca. È un lavoro che mi appassiona molto, sono dottore di ricerca all’università di Camerino dove studio Potentia tenendomi in contatto con l’università di Aberystwith, Galles, dove ho fatto esperienza, e quella di Gent, Belgio, che ha lavorato proprio qui a Porto Recanati».

 

Cesare-Cisirino-Angeletti

Cesare (Cisirino) Angeletti

Nella quarta puntata MaMa senza esitazione porta Iralba e Carlo in un luogo dove rifarsi gli occhi e girovagare per l’unico giardino all’italiana conservato esattamente com’era un tempo, quello di Villa Buonaccorsi a Potenza Picena. Come guida i due hanno incontrato Cesare Angeletti conosciuto come “Cisirino”, poeta dialettale e storico della civiltà contadina marchigiana, custode di mille curiosità locali. Cisirino ha raccontato la particolare torre di Sant’Anna a Porto Potenza Picena, una delle quattro località balneari della marca maceratese.

 

 

Alfredo-Muccichini

Alberto Muccichini

A Montelupone, il meccanismo dell’orologio civico del 1300, il teatro Nicola Degli Angeli e la chiesa di San Francesco, detta “della frana”, riaperta dopo quasi 80 anni nel 2012, vengono introdotti da Alberto Muccichini, ex insegnante di chimica e tecnologia all’istituto d’arte a Macerata e all’istituto tecnico commerciale di Civitanova. Faccio la guida come volontario da 7 anni, quando ero vice sindaco volevo che la promozione turistica fosse fatta anche dai cittadini che illustrano il vissuto del paese, non solo la storia. Ed eccomi qua».

 

Marisa-Cipriani-e1631959184146

A far venire l’acquolina in bocca ci pensa Marisa Cipriani dell’associazione Produttori carciofi di Montelupone – presidio Slow food. Lavoro nell’azienda agricola – avicola di famiglia che ha compiuto 100 anni; dopo nonno Carlo e papà Antonio porto avanti la tradizione della carcioferia insieme a mio marito. La custodia di questo prodotto tipico è la nostra missione. La mia ricetta preferita è quella del carciofo “alla monteluponese”.

 

 

Leonardo-Bedini-1

Leonardo Bedini

Anche il giovane Leonardo Bedini ha accettato la sfida, e dopo lunghe ricerche ha dato vita al Mystery Tour Montelupone ma anche all’unica “escape room” sotterranea d’Italia. Leonardo è un appassionato di storia e viaggi, ama la Scozia, gestisce un ristorante e nel tempo libero canta nel gruppo “Lock & stock”. Il suo podcast “Storiotipi” ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali.

 

 

Marcello-Paolucci

Marcello Paolucci

Trasferiti a Morrovalle, Iralba e Carlo intraprendono un viaggio particolare nei locali del “Museo internazionale del presepe”, dove Marcello Paolucci custodisce un numero impressionante di originali statuine e rappresentazioni della natività. Marcello ha fatto il commerciante per 37 anni, è stato presidente della Pro loco per 15 anni. «Il museo è nato nel 1986 e sono stato onorato di aver collaborato con don Eugenio, vera anima di questa esposizione. Nel 1992 era stata aperta anche la pinacoteca, di cui eravamo molto fieri. Oggi faccio l’artigiano per passione, faccio parte dell’associazione Amanuartes e lavoro il legno utilizzando materiale di recupero».

 

Nazzarena-Acquaroli-Cerone

Nazzarena Acquaroli Cerone

Nazzarena Acquaroli Cerone è l’ultima protagonista della puntata. Attivissima presidentessa dell’Archeoclub di Morrovalle dal 1999, l’ex professoressa ed ex preside è anche direttrice del museo pinacoteca di Palazzo Lazzarini e della biblioteca comunale. La signora Nazzarena è amante devota della sua città e negli anni ha saputo attirare e mantenere l’attenzione degli appassionati sulla storia morrovallese con numerose iniziative e pubblicazioni.

 

COS’E’ MAMA –  “MaMa” è la Marca Maceratese. È prima di tutto un territorio bellissimo, che va dal Mar Adriatico ai Monti Sibillini, verde e azzurro, giallo dei campi di grano e girasoli, rosso dei borghi che si accende alla luce dei tramonti. Paesaggi incantevoli ricchi d’arte e di storia, gente operosa che coltiva i campi come giardini e crea imprese d’ingegno e inventiva. Ed è la rete di tutti i Comuni della provincia di Macerata, un progetto straordinario che parte dal basso. «Subito dopo il sisma del 2016 – si legge nella presentazione – preoccupati ma non vinti, ci siamo messi insieme, al di là dei colori politici ma con una grande visione politica, e abbiamo firmato un patto per la valorizzazione e la promozione del nostro patrimonio d’arte e di paesaggi. MaMa per noi è un’infrastruttura della ricostruzione. Per tutti è un territorio da scoprire, un viaggio nell’Italia dei Comuni, una comunità da amare».

Sito Internet: https://www.marcamaceratese.info/
Mama su Facebook: https://www.facebook.com/MaMaMarcaMaceratese
Mama su Instagram: https://www.instagram.com/mama_marcamaceratese/
Vuoi rivedere tutte le puntate? A questo link troverai la playlist di “In viaggio con MaMa”.

2021/08/29/dal-campanaro-allattrice-da-chi-gioca-al-bracciale-ai-comici-tutti-i-volti-di-mama/1559785/



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X