Un sportello d’ascolto per ragazzi,
il progetto dell’associazione Help

SAN SEVERINO - Si tratta di un servizio gratuito che viene attivato sia in modalità telematica sia in presenza nei locali della nuova sede dell'associazione
- caricamento letture

Granzia-giovani

Nell’ambito del progetto “Spazio giovani, insieme per crescere e progredire”, portato avanti dall’associazione Help sos salute e famiglia di San Severino, nasce anche uno “sportello di ascolto”. Si tratta di un servizio gratuito che viene attivato sia in modalità telematica sia in presenza nei locali della nuova sede dell’associazione che, messa a disposizione dal Comune, si trova in via della Galetta, a San Severino. Basta prenotare un appuntamento tramite email (sportello@associazionehelp.org) o telefono (320 1888318). All’iniziativa hanno aderito tanti professionisti impegnati in settori diversi, tutti importanti per la crescita dei giovani e per affrontare nel miglior modo possibile le loro problematiche. Ecco l’elenco dei consulenti messi a disposizione da “Help”: Alessandro Suardi, psicoterapeuta; Claudia Giordani, psicologa e psicoterapeuta; Tecla Caiazzo, psicologa; Elisa Pelati, dietista e nutrizionista; Antonella Ciccarelli, mediatrice familiare; Paolo Francesco Perri, pediatra; Melissa Falistocco, ostetrica; Lucia Marinozzi, educatrice socio- pedagogica; Angela Sarcina, pedagogista clinico-terapista Itard; Emanuele Rocci, osteopata e massofisioterapista; Cristina Servi, avvocato; Francesca Meschini, avvocato. L’associazione Help di San Severino si è vista riconoscere un finanziamento dalla Regione Marche e dal Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, a seguito di un apposito bando del Ministero delle politiche giovanili, per avviare una serie di attività sul territorio (stage, corsi, manifestazioni, mostre, laboratori, eventi sportivi e altro ancora) finalizzate alla “valorizzazione della dimensione creativa dei giovani, della loro capacità di ricerca e innovazione”. Sono coinvolti partner istituzionali come l’Asur, l’Unione montana del Potenza, Esino e Musone, l’Ambito sociale 17 di San Severino, l’Itts “Divini”, associazioni culturali e sportive: il Centro culturale Andrej Tarkovskij di San Severino, l’associazione giovanile Judo Samurai di Jesi-Chiaravalle, l’Age Marche, l’Uisp di Jesi, il centro J-Etic di San Severino e l’associazione “Equilibri”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X