L’ultimo saluto a Don Carnevale:
«Arrivederci professore,
buon colloquio con Carlo Magno»

MACERATA - La salma del sacerdote sarà tumulata a Capracotta nella cappella di famiglia nonostante avesse espresso il desiderio di essere sepolto a San Claudio. I Salesiani lo ricordano come allegro e spiritoso, sempre dedito all'educazione dei giovani di cui si circondava. Dal centro studi invece l'augurio di incontrare presto l'imperatore carolingio, per chiarire gli ultimi dubbi
- caricamento letture

 

DonCarlo_Salesiani_Funerale_FF-2-650x433

La chiesa dei Salesiani per i funerali di don Giovanni Carnevale

 

di Marco Ribechi (foto di Fabio Falcioni)

Dopo 60 anni a Macerata Don Giovanni Carnevale fa ritorno nella sua Capracotta.  E’ partita alla volta del paesino in provincia di Isernia, dove sarà tumulata nella cappella di famiglia, la salma del sacerdote professore novantasettenne che nel giorno della Misericordia, domenica, se ne è andato tra le mura dei suoi amatissimi Salesiani.

Cittadinanza-onoraria-professo-Carnevale-corridonia-5-400x267

Don Carnevale durante la cittadinanza onoraria ricevuta dal Comune di Corridonia nel 2017

Se i fratelli lo ricordano per la vicinanza ai giovani, i compagni del centro studi di San Claudio gli augurano di incontrare presto Carlo Magno per chiarire gli ultimi dubbi. «Morire così è il sogno di ogni Salesiano – dirà il sacerdote nell’omelia – passato al cielo tra il conforto dei fratelli e in mezzo ai giovani, come ha sempre vissuto». Il nome di Giovanni Carnevale resterà per sempre legato da un lato ai suoi studi minuziosi sulla storia di Carlo Magno e sulla Francia Picena, dall’altro per aver istruito ed educato generazioni di giovani maceratesi che oggi lo ricordano con allegria, gioia e nostalgia.

DonCarlo_Salesiani_Funerale_FF-4-650x433

L’immagine sorridente di Don Giovanni Carnevale

Fin dall’inizio del suo noviziato Don Carnevale aveva sempre esposto il desiderio di guidare sul retto sentiero i giovani e questa missione pastorale della sua vita è stata sicuramente raggiunta, considerando i tanti messaggi di commiato inviati proprio da quei ragazzi che lo hanno incontrato nel loro cammino. Solare, buono, sereno, mai depresso e mai sconfitto, questa è l’immagine che rimane del sacerdote, una persona sempre pronta a cogliere la bellezza della vita che secondo lui andava compresa anche attraverso lo studio. «Ho insegnato di tutto» era solito dire ed era vero: italiano, tedesco, francese, storia dell’arte e latino. Proprio la lingua degli antichi non si accontentava di spiegarla agli alunni ma la parlava correntemente in classe, seguendo la sua ambizione di volerla trasformare di nuovo in una lingua viva.

Alberto-Morresi

Il ricordo di Alberto Morresi, presidente del centro studi

Nel ricordo di Don Stefano Aspettati, ispettore dei Salesiani per l’Italia Centrale, resta quindi l’immagine di un uomo allegro, felice, animato da uno spirito giovanile mai domito e sempre coltivato al fianco dei ragazzi con cui amava trascorrere il suo tempo. Ma se i Salesiani ne ricordano la figura di fratello ed educatore, spetta al presidente del centro studi San Claudio al Chienti riportare alla memoria la sua attività di studioso: «Per noi è ‘il professore’ – dice commosso Alberto Morresi, presidente del centro studi – i suoi appassionanti studi sulla sepoltura di Carlo Magno e sulla storia della Francia Picena non si fermeranno, continueremo a sostenere le sue tesi. Non credo sia un caso che da Amelia fosse stato mandato qui a Macerata, Don Carnevale doveva scoprire San Claudio al Chienti per dare luce alla sua storia. Arrivederci professore e buon colloquio con Carlo Magno».

Addio a don Giovanni Carnevale: 40 anni dedicati a Carlo Magno e allo studio di San Claudio al Chienti

 

Funerale-Carnevale

Funerale-carnevale-1-650x433

DonCarlo_Salesiani_Funerale_FF-8-650x433

DonCarlo_Salesiani_Funerale_FF-5-650x433

DonCarlo_Salesiani_Funerale_FF-6-650x433

Domenico Antognozzi, da oltre 10 anni assistente di Don Giovanni Carnevale negli studi su Carlo Magno



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X