Matelica inciampa a Gubbio,
interrotta la striscia positiva

LEGA PRO - Al Pietro Barbetti finisce 3 a 0 per i padroni di casa, trascinati dalla doppietta di Pellegrini e dal gol di Juanito Gomez. I biancorossi di mister Colavitto incappano nella sconfitta dopo sei risultati utili consecutivi
- caricamento letture
Gub-Mat

Volpicelli nello stadio di Gubbio

 

di Michele Carbonari

Si interrompe a Gubbio la striscia di sei risultati utili del Matelica. Al Pietro Barbetti i padroni di casa si impongono con un perentorio 3 a 0, grazie alla doppietta di Pellegrini (nel primo tempo) e al gol dell’ex Hellas Verona Juanito Gomez, oggi anche capitano (nella ripresa). Nulla da fare per gli uomini di Colavitto, che restano in partita solo nella prima frazione, per poi colpire un palo nel finale con il subentrato Alberti, a risultato ormai compromesso. Il ko non compromette la classifica del girone B di Lega Pro, che vede il Matelica ancora saldamente in zona playoff a quota 49 punti. Sabato prossimo è in programma il derby marchigiano con la Sambenedettese: fischio d’inizio alle 12.30 all’Helvia Recina.

CardinaliLa cronaca. La partita è aperta e le due squadre si affrontano a viso aperto, concedendo occasioni da una parte e dall’altra. Al 6′ Moretti appoggia per Calcagni, ma la girata di testa termina sopra la traversa. Al 9′ Sainz Maza effettua un insidioso tirocross su cui nessuno arriva, libera la retroguardia biancorossa. Dieci minuti dopo è ancora il numero 20 rossoblu a chiamare in causa Cardinali, bravo a bloccare a terra. Quindi è la volta del Matelica: Tofanari arriva fino in fondo e crossa per Moretti, il cui colpo di testa sfila sul fondo. Sul versante opposto è pericoloso capitan Juanito Gomez, Cardinali si salva d’istinto sull’incornata dell’ex Hellas Verona e Magri allontana in angolo. Al 29′ Calcagni avanza e spara da fuori, Zamarion si allunga e devia in corner. Cinque giri di lancette più tardi il Gubbio passa in vantaggio: Pellegrini riceve palla dalla destra, si destreggia bene in area accerchiato dalla difesa del Matelica e riesce comunque a trovare il pertugio giusto per battere Cardinali. I ragazzi di mister Colavitto provano a reagire al 40′. Volpicelli fa tutto bene ma il diagonale rasoterra da fuori area fa la barba al palo. Il minuto seguente il Gubbio raddoppia in un contropiede alquanto anomalo: Volpicelli perde un rimpallo nella metà campo avversaria ma alle sue spalle non ci sono compagni di squadra, la palla arriva a Pellegrini che si invola e trafigge Cardinali.

Gub-MatIl Matelica ha un buon approccio nella ripresa, grazie ai colpi di testa di Balestrero (contratto in angolo) e capitan De Santis (para Zamarion). È solo un’illusione, perché i ritmi calano e il Matelica fatica a pungere. Le cose non cambiano neanche con i tre innesti del tecnico Colavitto: Alberti per Leonetti, Mbaye per Pizzutelli e Bordo per Calcagni. Anzi, al 65′ il Gubbio cala il tris con Juanito Gomez, che incorna il preciso assist dalla destra del solito Sainz Maza. I biancorossi si affidano al sinistro di Volpicelli: Zamarion respinge in angolo la punizione dal limite mentre il diagonale da fuori si spegne a lato di un soffio. Out anche il mancino di Balestrero, come di Pellegrini per i rossoblu. L’ultimo sussulto del Matelica porta la firma di Alberti (servito da Volpicelli), che da due passi impatta di testa: la palla colpisce Signorini e poi carambola sul palo.

Il tabellino:

GUBBIO (4-3-1-2): Zamarion; Formiconi (82′ Cinaglia), Uggè, Signorini, Ferrini; Oukhadda, Megelaitis, Hamlili (82′ Malaccari); Sainz Maza (87′ Sdaigui); Gomez (79′ Fedato), Pellegrini (79′ De Silvestro). A disp.: Savelloni, Sorbelli, Ingrosso. All.: Vincenzo Torrente.

MATELICA (4-3-3): Cardinali; Tofanari, De Santis, Magri, Di Renzo; Calcagni (60′ Bordo), Pizzutelli (60′ Mbaye), Balestrero (85′ Barbarossa); Volpicelli, Moretti (72′ Franchi), Leonetti (60′ Alberti). A disp.: Martorel, Vitali, Fracassini, Zigrossi. All.: Gianluca Colavitto.

ARBITRO: Andreano della sezione di Prato.

ASSISTENTI: Giorgi della sezione di Legnano e Veronica Martinelli della sezione di Seregno.

QUARTO UOMO: Valerio Crezzini della sezione di Siena .

RETI: 34’ e 40’ Pellegrini, 65′ Gomez.

NOTE: partita giocata a porte chiuse. Ammoniti: Tofanari, Megelaitis e Signorini. Recupero: 5′ (2’+3′)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X