Matelica muove la classifica,
il primo 0-0 arriva con il Mantova (Foto)

LEGA PRO - Primo tempo di marca locale, ripresa con gli ospiti più pericolosi (Zigoni centra il palo): i biancorossi raccolgono un punto all'Helvia Recina
- caricamento letture

 

matelica-mantova-9-650x431

Matelica e Mantova si annullano, all’Helvia Recina finisce senza reti

 

di Andrea Cesca (foto di Fabio Falcioni)

Primo 0 a 0 della stagione per il Matelica. La squadra di Gianluca Colavitto si deve accontentare del pareggio nella partita con il Mantova. Meglio i padroni di casa nel primo tempo, poi sulle gambe di De Santis e compagni affiora il peso della stanchezza e gli ospiti sfiorano il colpaccio. Ci va vicinissimo Zigoni che colpisce il palo con un colpo di testa, poi è bravo Vitali a sventare una conclusione a botta sicura di Sane. Oltre al punto conquistato, che cambia poco o nulla in classifica, va sottolineata la terza partita stagionale senza subire reti dei biancorossi.

matelica-mantova-1-325x216«Bisogna dare qualcosa di più». Gianluca Colavitto ha pungolato la squadra alla vigilia della partita. Il girone di ritorno, iniziato con la vittoria sulla Triestina, non sta proseguendo secondo le aspettative. Nelle ultime quattro partite è arrivato un solo punto, in casa nel derby con la Vis Pesaro. Nel frattempo si è aggravata l’emorragia di reti al passivo (46) che fanno dei biancorossi la seconda peggior difesa del campionato. Il Mantova, che nel match di andata rifilò una cinquina al Matelica, deve rinunciare agli squalificati Silvestro e Guccione, sono out per infortunio Milillo e Saveljevs. I virgiliani nell’ultimo turno hanno fermato la Sambenedettese sul pareggio nonostante la doppia inferiorità numerica. La coppia di attaccanti è formata dall’ex Sangiustese Walid Cheddira e da Simone Andrea Ganz, figlio d’arte. Matelica (32 punti) e Mantova (33) arrivano allo scontro diretto divise da un solo punto in classifica e si contendono la decima posizione, utile per accedere ai playoff. Siamo alla 25° giornata, ne restano da giocare altre tredici, ma la sfida può essere considerata una sorta di spareggio.

matelica-mantova-8-325x216Fatta eccezione per una rovesciata di Leonetti a lato dopo cinque minuti la partita stenta a decollare. Le azioni da ambo le parti non trovano sbocchi negli ultimi venti metri. Il Matelica con il passare dei minuti esercita un leggero predominio e al 21’ con Volpicelli ha la palla buona per passare in vantaggio, ma il numero 7 locale non inquadra lo specchio della porta con un tiro dal limite dell’area. Il Mantova si fa vivo dalle parti di Vitali al 32’ con  Cheddira, sinistro alto. L’occasione migliore del primo tempo capita al Matelica al 35’: sul calcio di punizione tagliato del solito Volpicelli sulla trequarti sinistra svetta Balestrero a centro area, la deviazione è debole e si perde sul fondo. Poi ancora Volpicelli con un sinistro al volo, blocca Tozzo. La prima frazione si chiude con una svirgolata di Vitali sul retropassaggio di Magri, quelli del Matelica temono il peggio, il portiere recupera e calcia la sfera a lato evitando la clamorosa autorete.

matelica-mantova-2-325x216Il Mantova approccia meglio il secondo tempo e dopo 7’ con Ganz va vicino al gol: il numero 9  ben servito da Zibert si trova lo specchio della porta spalancato, ma sciupa l’occasione calciando malamente sul fondo con il destro. Il solito Volpicelli chiama alla parata a terra Tozzo, il gioco però resta spezzettato, sulle gambe dei padroni di casa si avverte il peso dei 95’ giocati a Modena lunedì sera nel posticipo. Il Mantova si rende pericolosissimo nei minuti conclusivi con i nuovi entrati. Al minuto 81 sul cross dalla sinistra di Zanandrea il colpo di testa di Zigoni si stampa sul palo. Pochi istanti più tardi Vitali effettua un grande intervento sulla battuta a rete di Sane in area. I padroni di casa in pieno recupero si riaffacciano dalle parti di Tozzo con una rasoiata di Pizzutelli a lato. Mantova ancora insidioso prima del triplice fischio di chiusura ancora con Zigoni. Domenica prossima il Matelica sarà impegnato in trasferta sul campo dell’Arezzo, fanalino di coda del girone.   

Il tabellino:

MATELICA (4-3-3): Vitali 6; Tofanari 6, De Santis 6, Magri 6, Di Renzo 6; Calcagni 5,5, Bordo 5,5 (19’ st Pizzutelli ng), Balestrero 5,5 (44’ st Fracassini ng); Volpicelli 6, Moretti 5,5, Leonetti 5,5 (19’ st Alberti ng). A disp.: Cardinali, Martorel, Barbarossa, Zigrossi, Peroni, Franchi, Ruani. All.: Gianluca Colavitto 6

MANTOVA (4-4-2): Tozzo 6; Bianchi 6, Baniya 6, Checchi 6, Panizzi 5,5 (28’ st Zanandrea ng); Di Molfetta 5,5 (39’ st Pinton ng), Zibert 6, Mazza 5,5 (10’ st Militari ng), Gerbaudo 5,5; Ganz 5,5 (10’ st Zigoni 6,5), Cheddira 5,5 (28’ st Sane ng).  A disp.: Tosi, Zappa, Palmiero, Fontana, Nappi, Felipe Nascimento. All.: Emanuele Troise 6

Arbitro: Giuseppe Collu di Cagliari 6

Assistenti: Catallo di Frosinone – Nana Tchato di Aprilia

Note: gara a porte chiuse. In tribuna l’arbitro Juan Luca Sacchi. Ammoniti: Ganz, Mazza, De Santis, Cheddira. Calci d’angolo 4 a 1 per il Matelica. Recupero 5’ (1’ + 4’).

 

matelica-mantova-3-650x431

matelica-mantova-4-650x431

 

matelica-mantova-10-650x431

matelica-mantova-5-650x431

matelica-mantova-6-650x431

matelica-mantova-7-650x431



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X