«Subito le indennità
al personale sanitario
Problemi di organico ovunque»

LA RICHIESTA di Matteo Pintucci, segretario generale Fp Cgil Marche: «I 20 milioni previsti non bastano. Si può attingere dal decreto Rilancio che offre molte opportunità»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
primo-paziente-covid-hospital-fiera-civitanova-FDM-3-325x217

Il Covid hospital di Civitanova

 

«Le indennità Covid al personale sanitario? Importanti e necessarie ma bisogna fare subito. La sanità è in affanno e, in questa fase, occorre che i lavoratori siano premiati per l’impegno profuso nei mesi della pandemia. Oggi come in futuro». E’ quanto dichiara Matteo Pintucci, segretario generale Fp Cgil Marche, dopo il confronto con i vertici regionali della sanità. «Ci vogliono risorse aggiuntive, i 20 milioni di euro previsti dalla Regione non bastano e per questo – continua Pintucci – si può attingere dal decreto Rilancio che offre molte opportunità. E’ importante poi che queste premialità siano le stesse per tutti».

matteo-pintucci-e1600691170890-325x243

Matteo Pintucci

Quanto al problema del reperimento del personale per il Covid Center di Civitanova, Pintucci sottolinea: «Individuare meccanismi incentivanti va bene ma è tutta la sanità in sofferenza: ci sono problemi di organico ovunque, il malcontento è diffuso. Ci sono reparti come Anestesia, Pronto soccorso, Medicina d’urgenza e Malattie infettive all’ospedale regionale di Torrette che hanno diversi problemi dai posti letto ad un inadeguato screening e tracciamento dei virus tra i lavoratori. Ma è solo un esempio. Tutta la sanità marchigiana soffre e per questo è necessario affrontare e risolvere le questioni quanto prima».

Articoli correlati






© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X