«Assembramenti per tutta l’estate,
a Civitanova non ci sono stati problemi
Una presa in giro chiudere le disco»

ALDO ASCANI, titolare dello Shada, dopo l'ordinanza del Governo che ha disposto lo stop alle sale da ballo: «Andrebbero piuttosto controllate le attività abusive». Fino ad oggi la movida civitanovese ha registrato il sold out: «Abbiamo tutti lavorato molto e i contagi nelle Marche sono sempre stati molti limitati»
- caricamento letture

 

shada-8-325x217

Aldo Ascani (a destra) con il sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica

«Prima di chiudere le discoteche (il male minore) dovevate chiudere tutte le attività abusive che facevano discoteca in modo incontrollato e irrispettoso nei confronti della categoria». E’ lo sfogo di Aldo Ascani, titolare dello Shada, il principale locale della movida estiva della costa maceratese. Ascani giudica «una presa in giro» l’ordinanza firmata oggi pomeriggio dal ministro Speranza che prevede a partire da domani la “sospensione delle attività del ballo, all’aperto e al chiuso”. Ascani ammette che questa estate a Civitanova l’industria del divertimento è andata a gonfie vele: «Abbiamo lavorato tutti di più dell’anno scorso, a giugno era incredibile pensarlo». E da questo fatto parte la sua osservazione: «Abbiamo visto per quasi due mesi assembramenti a non finire a Civitanova come in altre località costiere delle Marche e i contagi sono sempre stati molto limitati, a livelli bassissimi – dice a Cm – Quindi ne deduco che tutto ciò non ha creato problemi».

conf-turismo-ripartiamo-con-te-aldo-ascani-civitanova-FDM-2-325x217

Aldo Ascani

Per Aldo Ascani il provvedimento del governo servirà a poco: «In questo modo la movida la ritroverete come prima e più di prima assembrati nelle piazze e nelle vie delle città, ugualmente ubriachi, senza controllo, senza servizi di sicurezza a girovagare fino all’alba. Lo Shada resterà aperto solo come ristorante ma già mi vedo che a Civitanova continueranno a girare decine di migliaia di persone e il sabato la movida sarà incontrollata con assembramenti in locali che servono da bere fino a tarda notte». 

(m .z.)

 

Discoteche chiuse in tutta Italia Stretta sull’uso delle mascherine

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X