Il mega cantiere delle scuole va di corsa:
«In campo 1 milione per i lavori,
ma regole uscite in forte ritardo»

RIPRESA - La Provincia sta eseguendo le opere per adeguare gli spazi in più di dieci istituti del Maceratese. Il presidente Antonio Pettinari ha presentato gli interventi: «L’obiettivo è garantire la lezione in presenza a tutti anche se è complicato. Pensare di portare i ragazzi in un ex cinema o in un capannone sta nel libro dei sogni»
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Pettinari_Scuola_FF-2-325x217

Antonio Pettinari

 

di Federica Nardi (foto di Fabio Falcioni)

Riaprire le scuole rispettando la normativa anti Covid è una corsa contro il tempo. Lo rende chiaro oggi Antonio Pettinari, presidente della Provincia, che ha in capo gli istituti superiori in cui già sono in corso i lavori. La premessa infatti è che «sicuramente non si dovevano dettare le regole in così forte ritardo. I lavori vanno fatti, quindi dovevano essere individuati, programmati, affidati ed eseguiti – dice Pettinari -. Ci stiamo accorgendo che mentre affidiamo i lavori il tempo per farli sta scadendo».

Gli interventi totali negli istituti superiori della provincia di Macerata «ammontano a circa 1 milione di euro» dice Pettinari. Si tratta perlopiù di risorse europee, i cosiddetti fondi Pon, che coprono una fetta di 750mila euro. Ma siccome possono essere utilizzati solo per le scuole di proprietà e per interventi di manutenzione straordinaria, per il resto si è attinto agli 80mila euro “extra” arrivati per gli enti locali e alle risorse proprie della Provincia, che in tempi di Covid non abbondano di certo. «Forse lo Stato non sa che molte scuole sono in affitto – aggiunge il presidente -. Bisogna lavorare insieme, non è giusto scaricare sul territorio le responsabilità». Inoltre anche i fondi Pon presentano dei problemi: «Essendo fondi europei devono rispondere a procedure complicatissime. Anche per interventi di poche migliaia di euro. Capisco tutto, ma a qualcuno sfugge forse il termine del 14 settembre – sottolinea Pettinari, che prosegue spiegando di che interventi si tratta -. La maggior parte dei lavori sono necessari per rendere gli spazi più idonei. Va coniugata la superficie con le presenze. L’obiettivo è garantire la lezione in presenza a tutti. Un obiettivo complicato da raggiungere, con i presidi stiamo cercando di trovare tutte le soluzioni. Ma non si possono dire stupidaggini (lo dico a chi governa). Per portare i ragazzi in un edificio deve essere a norma. Pensare di portarli in un ex cinema o in un capannone sta nel libro dei sogni».

Pettinari_Scuola_FF-1-325x217

Luca Fraticelli e Antonio Pettinari

Quindi non è detto che tutti i lavori saranno ultimati in tempo anche se i cantieri in corso fanno ben sperare. «Voglio sottolineare che anche oggi, anti vigilia di Ferragosto, le ditte stanno lavorando», dice Pettinari. Passando a lavori, istituti e costi.

Sono in corso interventi all’Iis Garibaldi di Macerata (134.668mila euro), al liceo Leopardi (nel plesso Gentili) di Macerata (38mila euro), all’Iis Matteo Ricci di Macerata (circa 7mila euro), al liceo Leopardi di Cingoli (circa 16mila euro), al liceo Leonardo da Vinci di Civitanova (quasi 16mila euro), all’Iis Corridoni di Civitanova (51.490 euro), al Convitto nazionale di Macerata (86mila euro), all’Itis Mattei di Recanati (29mila euro), all’Alberghiero Varnelli di Cingoli (44.586 euro più altri 45mila per la sede di via Mazzini), al liceo Classico Leopardi di Macerata (18mila euro, l’intervento riguarda anche il riallestimento della sala Confucio), all’Iis Divini (ospitato nella scuola Luzio) di San Severino (7mila euro), al Polo scolastico di Camerino (circa 20mila euro), al Bonifazi di Recanati (45mila euro). Infine quasi 22mila euro e circa altri 11mila rispettivamente per la scaffalatura della biblioteca e per pannelli fonoassorbenti mobili destinati all’Iis Garibaldi di Macerata. A questi si aggiungono 140mila euro per il completamento dei laboratori, 80mila euro per la manutenzione degli spazi verdi ed esterni delle scuole, la manutenzione straordinaria ai licei di Tolentino e la manutenzione ordinaria delle scuole in affitto sempre a Tolentino. Presente oggi insieme a Pettinari anche l’ingegnere Luca Fraticelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X