Scivola in un dirupo per 20 metri,
65enne trasportata a Torrette

L'INCIDENTE sul Pizzo Tre Vescovi, la donna si trovava assieme ad una comitiva composta da circa trenta persone quando è caduta, mentre stava percorrendo un sentiero. Le operazioni di recupero sono durate circa 4 ore, l'elicottero è prima atterrato a Sarnano e poi a Pintura di Bolognola
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

 

soccorso-pizzo-tre-vescovi-e1594572490750-650x611

L’intervento dei soccorritori

 

Donna scivola in un dirupo durante un’escursione, dopo un intervento in alta quota durato circa 4 ore il soccorso alpino di Macerata e Montefortino, il personale specializzato Speleo Alpino Fluviale dalla sede centrale di Macerata, una squadra dal distaccamento di Camerino dei vigili del fuoco e i carabinieri forestali sono riusciti a prestare il soccorso necessario e affidare la ferita, di 65 anni, all’eliambulanza, che l’ha trasportata a Torrette. 

soccorso-pizzo-tre-vescovi-1-e1594573834380

I soccorritori trasportano la donna ferita

L’allarme è stato lanciato intorno alle 14,20 dalle persone che si trovavano assieme alla 65enne, circa una trentina a comporre la comitiva che stava percorrendo un sentiero in località Pescolletta sotto Pizzo Tre Vescovi, comune di Montefortino. La donna ha perso l’equilibrio ed è scivolata per circa venti metri in un dirupo, riportando diverse fratture e contusioni. E’ subito decollato l’elicottero Icaro 2, ma per il recupero della donna, e delle persone che erano con lei, è stato necessario l’intervento della squadre di terra viste le condizioni meteo sfavorevoli e la zona molto impervia. Infatti l’eliambulanza è prima atterrata al campo sportivo di Sarnano, per poi ripartire ed arrivare a Pintura di Bolognola. La 65enne è stata immediatamente aiutata da un’infermiera che faceva parte della comitiva, che l’ha raggiunta e soccorsa. Poi dopo essere stata raggiunta a piedi dal personale del soccorso alpino, dei vigili del fuoco e da un medico e un’infermiera del 118, la donna è stata stabilizzata su una barella e trasportata lungo il percorso fino a raggiungere un luogo sicuro dove è stato possibile trasferirla all’interno di un’ambulanza. Poco dopo le 18 è arrivata a Pintura di Bolognola, dove ad attenderla c’era il velivolo che l’ha trasportata a Torrette. Lamenta forti dolori allo sterno, al braccio e ad un orecchio dopo la caduta, le sue condizioni sono stabili e monitorate dal personale medico dell’ospedale di Ancona. Nel frattempo, le squadre sono di nuovo in azione: alle 19,15 è arrivata la richiesta di aiuto per un nuovo intervento di soccorso a tre persone, due uomini e una donna rimasti bloccati sulla ferrata al Pizzo Berro che si trova al confine fra i comuni di Montefortino, Ussita e Castelsantangelo, sui Monti Sibillini. Hanno perso l’orientamento a causa del calare della nebbia e sono in buone condizioni di salute.

 

soccorso-alpino-pintura-di-bolognola-2-650x488

soccorso-alpino-pintura-di-bolognola-3-650x488

soccorso-alpino-pintura-di-bolognola-4-650x488

soccorso-alpino-pintura-di-bolognola-5-650x488

soccorso-alpino-pintura-di-bolognola-6-650x488

soccorso-alpino-pintura-di-bolognola-1-650x488

forestale



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X