Tragico incidente sulla statale:
morto un motociclista

FABRIANO - A perdere la vita Vincenzo Panichelli, 77enne residente a Esanatoglia. Stava tornando a casa dopo aver trascorso la giornata a Viterbo insieme ad una comitiva quando ha perso il controllo della moto, finendo contro un guardrail
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

vincenzo-panichelli

Vincenzo Panichelli

 

Tragico schianto sulla Statale 76, morto un motociclista di 77 anni. Vincenzo Panichelli, residente ad Esanatoglia, era partito con un gruppo di motociclisti di Esanatoglia e Fabriano per un’escursione a Viterbo, dove ha trascorso la domenica. Sulla via del ritorno, verso le 18, la tragedia. Panichelli, tra lo svincolo di “Cancelli” e “Fabriano Ovest”, ha perso il controllo della moto (una Honda Cbr 1000, trovata a circa 200 metri dal punto dell’impatto) in corrispondenza di una semicurva, si è schiantato contro il guardrail ed è finito sull’asfalto. Inutile l’intervento degli operatori dell’emergenza, giunti velocemente sul posto. Il 77enne è morto sul colpo. Per permettere l’arrivo dei soccorsi ed effettuare i rilievi dell’incidente, la carreggiata in direzione Chiaravalle, all’altezza del chilometro 7 è stata chiusa. Non è rimasto coinvolto nessun altro mezzo e sul posto sono intervenute le squadre Anas, il 118 e i carabinieri del Norm di Fabriano per gli accertamenti della dinamica e per ripristinare la circolazione in sicurezza. Sotto choc la comitiva con cui Panichelli, considerato da tutti un pilota esperto viste le tante uscite effettuate in sella alla due ruote, stava facendo rientro nelle Marche. La notizia del tragico incidente si è subito diffusa ad Esanatoglia, dove Panichelli abitava e a Fabriano, città dove era cresciuto. «Era un uomo dal carattere cordiale e pieno di vita, grande appassionato di moto», lo ricorda il sindaco di Esanatoglia Luigi Nazzareno Bartocci, che a nome di tutta la comunità ha espresso il cordoglio alla compagna ed alla figlia per la perdita. Così ricorda Panichelli l’amico Rossano: «Vincenzo Panichelli ieri a cavallo della tua moto sei andato in cielo, spero che incontrerai i tuoi idoli del motociclismo che ti hanno accompagnato nei milioni di chilometri che hai percorso sulle nostre strade. Abbraccia tutti i nostri cari anche da parte mia. Riposa in Pace centauro e che la terra ti sia lieve». Vincenzo Panichelli lascia la moglie Giuseppina e i figli Adriano e Simona. Il funerale, curato dall’impresa funebre Marchigiano, si terrà domani, martedì. La salma, dall’ospedale, verrà trasportata alle 15,15 alla chiesa di San Giuseppe Lavoratore a Fabriano dove si terrà il rito funebre.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X