Macerata libera dal nazifascismo:
cerimonia il 30 giugno

RICORRENZA - La città celebrerà l'ingresso dei partigiani nel Maceratese
- caricamento letture
2Giugno_FestaRepubblica_FF-15-650x433

Il sindaco Romano Carancini

 

Il 30 giugno Macerata celebra il 76esimo anniversario della Liberazione della città dal nazifascismo. Era il 30 giugno 1944 quando i partigiani del gruppo Bande Nicolò entrarono per primi nel territorio maceratese e issarono la loro bandiera sul Monumento ai Caduti. Ed è in quello stesso luogo che l’Amministrazione comunale, insieme all’Anpi provinciale e all’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea “Mario Morbiducci”, celebrerà la ricorrenza. L’appuntamento è per il 30 giugno, alle 9, in piazza della Vittoria. La cerimonia prenderà il via con la deposizione di una corona di alloro in memoria di tutti i caduti. Subito dopo, gli interventi del sindaco Romano Carancini, del presidente del Comitato provinciale Anpi Lorenzo Marconi e della direttrice dell’ Isrec Annalisa Cegna. Per partecipare è necessario avere la mascherina e rispettare le misure di distanziamento sociale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =