facebook twitter rss

Macchinari, fondi e mascherine
Solidarietà in provincia

AIUTI - Una ditta fermana ha acquistato strumentazioni per gli ospedali di Camerino e Civitanova. La raccolta fondi dell'imprenditore Santoni tocca i 120mila euro. Piero Ciccarelli, direttore della clinica Marchetti di Macerata, ringrazia per le protezioni che consentiranno ai medici di lavorare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
229 Condivisioni

 

In tempi di emergenza la solidarietà accende la speranza. L’azienda fermana Sifa Spa ha donato macchinari e attrezzature agli ospedali di Camerino e Civitanova, entrambi dedicati ai malati di Covid-19. L’azienda ha preso contatto con l’Area vasta 3 e poi ha acquistato direttamente ciò che era stato chiesto. Nel frattempo la raccolta fondi dell’imprenditore del calzaturiero Giuseppe Santoni tocca quota 120mila euro. A oggi sono stati donati 15 ventilatori.

Piero Ciccarelli

Ringrazia invece per la solidarietà ricevuta la casa di cura Marchetti di Macerata, per voce del direttore Piero Ciccarelli. La donazione è arrivata dal Rotary club Matteo Ricci di Macerata, dalle mani del presidente Andrea Cirilli. Si tratta di 600 mascherine per medici e operatori sanitari. Anche la fondazione Colonna, tramite il medico Gianni Giuli, ha donato alla clinica 300 mascherine. «Le mascherine, attualmente introvabili, permetteranno alla nostra struttura un’autonomia di almeno tre settimane – spiega Ciccarelli -. In tal modo, la casa di cura potrà continuare a svolgere un servizio di supporto essenziale per la sanità maceratese».

Donazioni per 200mila euro Un’ondata solidale contro il coronavirus

Mille mascherine alla Croce Rossa: «Significa tantissimo»

Recanati, arrivate le 60mila mascherine dalla Cina

«Grazie alla Fondazione Colonna per le 700 mascherine donate»

Dalla Fondazione Bocelli le prime 400 mascherine a Camerino

Ipad agli ospedali marchigiani: la donazione di Med Store mette in contatto malati e famiglie

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X