Macerata, rinviato il Consiglio comunale:
«Abbiamo vecchio regolamento
che non prevede l’assise virtuale»

LA DECISIONE del presidente Luciano Pantanetti, che spiega l'impasse: «Avremmo dovuto votare oggi quello nuovo. Scelta fatta nel rispetto del principio di precauzione ma ci sono delibere urgenti, come quella per il segretario comunale». Venerdì conferenza dei capigruppo per stabilire la data e il luogo. La sala della Provincia non risulta adeguata per mantenere le distanze di sicurezza
- caricamento letture
PD_CandidatiPrimarie_FF-14-325x216

Luciano Pantanetti

di Federica Nardi

Rinviato il Consiglio comunale di Macerata che si sarebbe dovuto tenere oggi pomeriggio a porte chiuse (per le disposizioni legate all’emergenza coronavirus). La decisione del presidente dell’assise, Luciano Pantanetti, dopo aver incontrato oggi i capigruppo delle varie forze politiche. «Scelta fatta nel rispetto del principio di precauzione che è l’asse portante di tutti i decreti governativi fatti fino a ora – spiega Pantanetti -. Venerdì ci sarà la conferenza dei capigruppo dove stabiliremo un’altra data. Viviamo ora per ora, abbiamo continui aggiornamenti e provvedimenti. Ci sono delibere particolarmente urgenti, come quella della nomina del segretario generale, carica al momento ricoperta ad interim da Gianluca Puliti».

Pantanetti spiega anche come mai non si può tenere, al momento, un Consiglio comunale virtuale, con l’ausilio di qualche software che permetta di “riunirsi” senza vedersi di persona. «Se oggi avessimo approvato il regolamento comunale, c’era una norma che prevedeva la seduta virtuale. Ma siccome la seduta di oggi è saltata, siamo in una impasse. Non ho una norma di riferimento alla quale appellarmi per convocare un Consiglio comunale virtuale. Troveremo una struttura adeguata che cui possa ospitare, in qualche modo troveremo una soluzione». Il problema con la sala consiliare della Provincia, che ospita l’assise da quando il terremoto nel 2016 ha reso inagibile il municipio, è che lì non si riesce a garantire una distanza adeguata tra un consigliere e l’altro (stessa cosa per assessori e personale comunale). Un’ipotesi alternativa potrebbe essere il teatro Lauro Rossi. L’incontro con i capigruppo è fissato venerdì alle 12,30.

Coronavirus, convocati i capigruppo «Affrontiamo la situazione uniti» Sacchi: «Bando alle polemiche»



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X