Orim, via libera per ricostruire:
«Pianifichiamo possibili delocalizzazioni»

MACERATA - La ditta che tratta rifiuti ha ottenuto il via libera dal Genio civile per i capannoni b e c distrutti due anni fa dall'incendio. Nei piani anche l'ipotesi di spostare alcuni impianti produttivi da Piediripa
- caricamento letture
incendio-orim-piediripa-FDM-12-325x217

L’incendio alla Orim a luglio 2018

 

La Orim ha ottenuto il permesso a ricostruire. A comunicarlo la stessa azienda di Piediripa, che annuncia il via libera da parte del Genio civile per iniziare la ricostruzione della parte strutturale dei capannoni b e c, distrutti dall’incendio dell’estate di due anni fa. «Finalmente si muovono i primi passi volti alla ricostruzione dei capannoni di Orim spa – dice la ditta, che si occupa del trattamento rifiuti -.  Con grande ottimismo e determinazione, caratteristiche che da sempre  contraddistinguono la nostra realtà, verranno canalizzate gran parte delle energie nel  ripristino della parte del sito danneggiato dall’incendio del 2018 e nella pianificazione di possibili delocalizzazioni di alcuni impianti produttivi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X