Incendio Orim,
il Tar dà ragione al Comune

MACERATA - L'azienda chiedeva l'annullamento dell'ordinanza di inagibilità perché secondo la ditta non consente di entrare e dare attuazione al piano di ripristino della Provincia (che deve ancora essere approvato)
- caricamento letture

incendio-orim-piediripa-FDM-3-325x217

 

Il Tar dà ragione al Comune di Macerata in merito al ricorso presentato dalla ditta Orim di Piediripa relativa alla richiesta di annullare l’inagibilità dei fabbricati dove il 6 luglio scorso si era sviluppato un incendio. In sintesi «l’azienda sosteneva che l’inagibilità impediva di entrare per fare la messa in sicurezza e dare esecuzione al piano di ripristino della Provincia, che però deve ancora essere approvato – spiega l’avvocato Luca Forte, legale del Comune –. Il Tar ha detto che invece l’Ordinanza non impedisce alla Orim di entrare per fare il piano di ripristino una volta che la Provincia l’abbia approvato». La decisione del Tar è stata presa mercoledì.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X