«La droga? Mia moglie non c’entra
Cocaina comprata per uso personale»

MACERATA - Convalidati gli arresti della coppia. Lei è stato sottoposta all'obbligo di firma, lui resta in carcere
- caricamento letture
giulianelli-e-sergio-del-medico

Gli avvocati Sergio Del Medico (a sinistra) e Giancarlo Giulianelli

 

«La droga era mia, e l’avevo comprata per uso personale. Mia moglie non c’entra niente». Così al giudice l’albanese A. V., 34 anni, che è stato arrestato nella serata di mercoledì insieme alla consorte, J. V., 28. La coppia era finita in manette al termine di una indagine condotta dalla Squadra mobile di Macerata. Per l’uomo il giudice ha confermato la custodia cautelare in carcere, la donna, che era ai domiciliari perché incinta, è stata invece sottoposta all’obbligo di firma. Nel corso dell’udienza, che si è svolta questa mattina davanti al giudice Claudio Bonifazi del tribunale di Macerata, il 34enne ha detto che «la cocaina trovata (40 grammi, ndr) era mia e mia moglie non c’entra niente. Presa dal panico l’aveva nascosta nel reggiseno».

droga-arresti-2-650x508L’uomo, che in passato aveva un ristorante a Sforzacosta, ha aggiunto: «non sono uno spacciatore, la droga l’avevo appena comprata poco prima ed era per uso personale». A difendere la coppia gli avvocati Giancarlo Giulianelli e Sergio Del Medico. La Squadra mobile dopo alcuni giorni di indagini la sera di mercoledì ha circondato la casa dove vive la coppia, una palazzina a Macerata. Quando il 34enne è uscito è stato fermato dagli agenti, l’uomo ha urlato alla moglie che, incinta di 7 mesi, ha nascosto la droga nel reggiseno. Dopo una perquisizione sono stati arrestati. Oggi sono stati convalidati gli arresti. La donna torna libera (sottoposta all’obbligo di firma) mentre per l’uomo è confermata la custodia cautelare in carcere.

(Gian. Gin.)

 

 

Cocaina nel reggiseno, in manette donna incinta: arrestato anche il marito (video)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X