“La strada vecchia” conquista Venezia:
a Damiano Giacomelli il premio
come miglior cortometraggio

IL REGISTA di Tolentino si è aggiudicato il riconoscimento nel concorso “I Love G.a.i.” dedicato ai giovani autori, durante la 76esima Mostra internazionale d’arte cinematografica: «Un premio totalmente inaspettato. Durante la proiezione ho percepito un legame immediato del pubblico con i personaggi del film»
- caricamento letture

 

Schermata-2019-09-01-alle-11.32.34-650x366

Al centro il regista Damiano Giacomelli

 

di Francesca Marsili

“Per l’ironia, la genuinità, l’imprevedibilità di alcune scelte di scrittura, l’utilizzo consapevole del formato cortometraggio”. Con questa motivazione “La strada vecchia” del regista tolentinate Damiano Giacomelli si è aggiudicato il premio come miglior cortometraggio nel concorso “I Love G.a.i.” dedicato ai giovani autori, durante la 76esima Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia 2019.

giacomelli-la-strada-vecchia

Damiano Giacomelli sul set del cortometraggio

Verdetto unanime della giuria composta da Luca Bigazzi, direttore della fotografia dei film di Paolo Sorrentino, dall’attrice Caterina Guzzanti e dalla regista Irene Dionisio che tra 16 cortometraggi ha scelto “La strada vecchia” rendendo protagonista il territorio marchigiano. Il film prodotto da Officine Mattoli produzioni è stato realizzato anche grazie ai fondi sul paesaggio della Regione Marche e di “Marche Film Commision”. «Un premio totalmente inaspettato – il commento del regista subito dopo aver ricevuto il premio – Durante la proiezione in sala è emerso un bel legame del pubblico con i personaggi del film. La sala rideva, perché questo corto è innanzitutto una commedia… Ma non solo. La storia di Nicola, che vende patate lungo una piazzola della strada vecchia esattamente come hanno fatto suo padre e suo nonno prima di lui, può aprire con leggerezza nello spettatore una riflessione sullo stato delle aree interne italiane, tra spopolamento e progetti di sfruttamento talvolta sganciati e poco comprensibili a chi le abita. Il merito della riuscita è anche di un grande gruppo di attori, che hanno svolto un ruolo fondamentale nella costruzione dei personaggi».

giacomelli-veneziaIl corto “La Strada vecchia” conquista Venezia dopo altre importanti affermazioni a livello internazionale, tra cui la vittoria al Lucania Film Festival e qui, per la prima volta in venti edizioni, il premio come miglior cortometraggio è stato assegnato ad un’opera italiana.
Interamente girato nel territorio compreso tra Muccia, Serravalle, Tolentino, Civitanova e Porto Recanati, nel cast presenta nomi autorevoli del grande schermo: Fabrizio De Falco, Fabrizio Ferracane e Elena Radonicich oltre a diversi attori marchigiani. Il premio al Lido di Venezia è stato ritirato oltre che dal regista Giacomelli, dalla produttrice Eleonora Savi, il direttore della fotografia Leone Orfeo e Claudio Balboni con cui il regista ha steso la sceneggiatura.

“La Strada Vecchia”, storia di un venditore di patate sulla statale 77



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =