facebook twitter rss

Vendita iGuzzini, Germano Ercoli:
«Solo l’aggregazione di aziende eccellenti
può portare a ulteriori successi»

IL PATRON di Eurosuole e GoldenPlast, un gruppo che con 96 milioni di fatturato entra nella top ten maceratese, commenta la trattativa tra l'azienda recanatese e la Fagerhult: «E' una grossa opportunità». Il presidente di Confindustria Pesarini: «Sono convinto che ci sarà la massima attenzione nel far sì che non ci siano problemi per tutti i dipendenti e tutta la filiera produttiva»
mercoledì 17 Ottobre 2018 - Ore 15:06 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

Germano Ercoli, patron di Eurosuole e Goldenplast

 

Un commento sulla trattativa per la cessione della iGuzzini agli svedesi Fagerhult e sulla classifica annuale delle imprese marchigiane stilata dalla Fondazione Merloni. L’imprenditore Germano Ercoli, titolare della Eurosuole di Civitanova e della GoldenPlast di Potenza Picena, oggi era a Macerata. Inevitabili alcune parole sulle notizie economiche del momento. Il gruppo formato dalle due aziende, con un fatturato complessivo di oltre 96 milioni, si attesta nella top ten delle imprese della nostra provincia, che continua a essere tra le più produttive. «Quelle indicate dalla Fondazione Merloni sono tutte aziende di prestigio e sono rimaste nelle Marche, aziende sane che lavorano e tengono alto il prestigio della nostra regione nel mondo», commenta Germano Ercoli, amministratore di Eurosuole e Goldenplast, la cui somma del fatturato arriva a 96 milioni di euro con quasi 11 milioni di utili netti. «Sono orgoglioso di queste aziende per tutti gli investimenti che sono stati fatti negli ultimi quattro anni». Al vertice della classifica c’è la iGuzzini illuminazione, in questi giorni agli onori delle cronaca per la vendita agli svedesi. «L’altro ieri, quando è uscita la notizia, molti hanno commentato preannunciando una tragedia – ha aggiunto Ercoli – Secondo me invece è una grossa opportunità che si presenta alla società di Recanati e che sicuramente le può far tracciare un futuro degno del grande passato. Un’azienda appetibile a livello mondiale è anche un orgoglio per gli attuali azionisti e per l’intero territorio. Oggi la competizione si fa sempre più cruenta e sola l’aggregazione di aziende eccellenti può portare a ulteriori successi di mercato».

Gianluca Pesarini, presidente Confindustria Macerata

Anche Gianluca Pesarini, presidente di Confindustria Macerata, commenta con fiducia: «Credo che la famiglia Guzzini abbia dietro le spalle una storia centenaria dove al primo posto ci sono sempre stati il territorio, la popolazione e i lavoratori. Se le aziende del loro gruppo sono diventate grandi è proprio grazie ai lavoratori e questo i Guzzini lo hanno sempre riconosciuto, perché il benessere di un’impresa è il benessere della collettività che ne fa parte. Pertanto – ha continuato Pesarini – sono sicuro che questa non è un’acquisizione, ma un’aggregazione per essere più forti a livello internazionale, mettendo a regime un sistema di design altamente innovativo che ha fatto conoscere iGuzzini Illuminazione nel mondo, ma allo stesso tempo con la consapevolezza che tutto viene partorito da chi ci lavora. Per questo sono convinto che ci sarà la massima attenzione nel far sì che non ci siano problemi per tutti i dipendenti e tutta la filiera produttiva».

(redazione CM)

 

Le prime 100 aziende marchigiane secondo la classifica stilata dalla Fondazione Aristide Merloni

Classifica imprese Marche, iGuzzini al top nel Maceratese «Finito il ciclo nero»

Vendita iGuzzini, i sindacati chiedono un incontro: «Fondamentale un piano di sviluppo»

IGuzzini agli svedesi, il presidente assicura: «Saranno garantiti i livelli occupazionali»

La iGuzzini vola verso la Svezia

 

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X