Il figlio di Dio riempie lo Sferisterio:
ovazione per Jesus Christ Superstar (FOTO)

MACERATA - Il musical campione d'incassi con Ted Neeley ancora nei panni di Gesù torna ad emozionare l'arena e fa registrare di nuovo il tutto esaurito. Prima dello show un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del ponte Morandi di Genova
- caricamento letture

 

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-11-650x433

Ted Neeley nei panni di Cristo

 

di Marco Ribechi

(foto di Andrea Petinari)

Gesù torna allo Sferisterio ed è di nuovo tutto esaurito e standing ovation. Dopo il successo del 2015 (leggi l’articolo) il musical campione d’incassi Jesus Christ Superstar calca di nuovo il palco dell’arena di Macerata per offrire un altro grande spettacolo al pubblico presente. Colorato ed elettrizzante, con il mito del film originale del 1973, Ted Neeley, ancora nelle vesti del figlio di Dio, è un successo annunciato e infatti il botteghino registra di nuovo il pienone sugli spalti. Non poteva essere altrimenti visto che già tre anni fa lo show aveva riscosso un grande apprezzamento anche perchè la duttilità dello Sferisterio permette un perfetto adattamento degli spazi alla forma del musical. Purtroppo dopo il concerto di Fabrizio Moro, dedicato dal cantante alla memoria di Pamela Mastropietro (leggi l’articolo) la serata si apre di nuovo all’insegna del dolore e della commemorazione: prima dello spettacolo un altoparlante chiede ai presenti di osservare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del ponte Morandi di Genova, rimaste schiacciate dal crollo della struttura. “La produzione e l’amministrazione comunale chiedono al pubblico un minuto di raccoglimento” annuncia la voce. I presenti si alzano in piedi e dopo il silenzio quasi agghiacciante si leva un sentito battito di mani in lutto, questo è il tributo che la città offre a chi è stato colpito dalla tragica fatalità.

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-9-650x433

Un ballerino del Jesus Christ Superstar

Si spengono le luci e lo spettacolo inizia. E’ un’anima rock quella che ha alimentato per 45 anni uno dei musical più famosi di tutti i tempi che vede come protagonista l’uomo più celebre della storia: Cristo. Interpretata in chiave hippie, come voleva la cultura flower power degli anni ’70, la vicenda di Gesù esce dai testi sacri per calarsi di nuovo nella realtà e nell’attualità, particolarmente vicina al decennio in cui le idee di “peace and love” dominavano la visione di una generazione di giovani che si opponeva agli orrori della guerra del Vietnam. Oggi, in un’epoca di divisioni e contrasti sempre più marcati, i testi dei vangeli proiettati direttamente sulla scenografia e le sonorità rock prog eseguite rigorosamente dal vivo dalla band sul palco possono continuare a trasmettere quel messaggio di pace per cui erano state originariamente ideate. Gesù, in una Galilea dominata dai Romani, dove un ambiguo Erode glamour circondato da schiave in paillettes utilizza il potere solo per soddisfare i propri vizi, arriva a predicare la pace e l’amore tra gli uomini e per questo viene attaccato dai sacerdoti, frustato dai soldati, accusato dal popolo e infine torturato sulla croce. La storia è universalmente conosciuta ma l’interpetazione che ne dà il musical, con la costante divergenza tra Cristo e Giuda, ne sottolinea gli aspetti più umani e terreni.

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-17-650x433

Giuda

Ottima la prova vocale di tutti i cantanti sul palco: a ricevere ampi consensi sono Giuda, il personaggio più rock di tutto lo spettacolo, i due sacerdoti Anna e Caifa e naturalmente Ted Neeley che nonostante i suoi 75 anni è ancora capace di sfoderare poderosi acuti, evidenti nel pezzo “Why should I died” che raccoglie una scrosciante pioggia di applausi. Emblematico è l’abbraccio finale tra Giuda e Cristo al momento dei saluti, episodio mai avvenuto nella storia ufficiale, visto che il traditore si impiccherà a causa dei rimorsi, ma che vuole essere un ulteriore simbolo di armonia e perdono. Anche a colpi di rock e con i musical si possono quindi inviare messaggi di speranza e la storia del Jesus Christ Superstar vuole essere proprio questo, non un atto di accusa ma un monito vivo per ogni generazione. Il pubblico fa capire la sua soddisfazione battendo a lungo le mani e alzandosi in piedi al termine dell’esibizione ringraziando sinceramente per uno spettacolo vitale, coinvolgente ed emozionante.

 

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-23-650x433

Il saluto finale dei protagonisti

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-12-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-14-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-2-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-5-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-3-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-30-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-31-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-35-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-32-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-21-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-22-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-19-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-24-650x433

jesus-christ-superstar-musical-sferisterio-ted-neeley-macerata-2018-foto-ap-36-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X