Stangata di 7mila euro dall’Inps
per i contributi del domestico
Ma non ne ha mai avuto uno

PORTO RECANATI - Una donna si è vista arrivare la richiesta di pagamento, possibile che si tratti di una truffa di qualcuno che ha fornito all'ente i suoi dati
- caricamento letture

tasse-cartella-esattoriale

 

di Emanuela Addario

Settemila euro da pagare per i contributi del suo collaboratore domestico, peccato però che la donna, che si è vista arrivare la richiesta dall’Inps, non ne abbia mai avuto uno. Eppure all’ente risulta che quei soldi spetta proprio a lei pagarli. Con ogni probabilità a truffarla è stato qualcuno che ha fornito i suoi dati per pagare i contributi.

«Scusi signora, ci sono da pagare i contributi previdenziali per il suo collaboratore domestico». Così l’Inps notifica ad una portorecanatese, originaria di Napoli, un avviso di accertamento con la richiesta di oltre 7mila euro per contributi non versati. Ma la donna non ha mai avuto collaboratori familiari a casa. Brutta esperienza per la signora che da una settimana a questa parte si è trovata sulle spalle un debito per oltre 7mila euro. La donna, dopo aver letto per bene la cartella consegnatale a casa dal postino, si è presentata all’Inps di Macerata sicura che si stesse trattando di un errore. Invece i funzionari hanno confermato la richiesta di pagamento. I dati prodotti come datore di lavoro corrispondono in tutto ai suoi dati anagrafici. Incredula di tutto ciò che le stava accadendo si è rivolta prima al sindacato Uil e poi all’avvocato Roberto Gasparrini di Civitanova per denunciare la truffa subita. Non sarebbe il primo caso di falsi collaboratori domestici messi in regola che viene denunciato all’Inps. L’ente ha provveduto in questi giorni a diffondere un vero e proprio vademecum con le procedure da seguire per dimostrare l’estraneità ad eventuali fatti legati a cartelle di pagamento per contributi previdenziali relativi a fantomatici collaboratori domestici. Con tutta probabilità si tratta di una truffa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X