Derby Maceratese-Civitanovese:
strappa la bandiera a un tifoso avversario
Condannato a otto mesi

IN AULA - La partita in questione è quella del 16 settembre 2012, quando in città ci furono tafferugli. La sentenza del giudice per un 58enne di Civitanova
- caricamento letture
Maceratese-Civitanovese-571-e1505934414375-650x452

Un momento di tensione prima del derby tra Maceratese e Civitanovese del 2012

 

TIFOSI-DERBY-00-e1505932416473-272x400

Un montaggio delle due tifoserie durante il derby

 

Un derby tornato dopo sette anni di assenza, quasi 4mila spettatori sugli spalti e tafferugli in città. E’ questo lo scenario che ha portato alla condanna di un 58enne per  strappato una bandiera dalle mani di un tifoso. Il derby in questione è quello tra Maceratese e Civitanovese, andato in scena in quel famoso 16 settembre 2012. Le due squadre tornarono ad affrontarsi dopo anni, nel campionato di Serie D: in campo vinse la Rata con un gol al novantesimo di Carboni su punizione. Prima del match, però, ci fu uno scontro tra le due tra le due tifoserie nella zona compresa tra lo Sferisterio e Rampa Zara, quando un gruppo di una cinquantina di civitanovesi in sella ai motorini riuscì ad aggirare il cordone di sicurezza delle forze dell’ordine. Oggi al tribunale di Macerata erano imputati due civitanovesi: Andrea Di Lupidio, 51 anni e Mauro Pier Paolo Carretta, 38 anni, difesi rispettivamente dagli avvocati Diego Perrone e Lucilla Sablone. Di Lupidio era accusato di aver strappato di mano la bandiera della Maceratese a un tifoso; mentre Carretta di avere con sé strumenti atti ad offendere, cioè un bastone di bambù lungo 52 centimetri. Il giudice Daniela Bellesi ha assolto Carretta, mentre ha condannato a otto mesi Di Lupidio; pm era l’avvocato Sabina Antognozzi.

 

Da Civitanova a Macerata in motorino Tafferugli nei pressi dello Sferisterio

La Maceratese fa suo il derby Civitanovese punita al Novantesimo

Scontri prima del derby, spunta un video “Gli ingressi della città non erano sorvegliati”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X