Chiusura del ponte sul Chienti,
commercianti del Corridomnia:
“Azione legale contro la Provincia”

CORRIDONIA - I negozi hanno lamentato un calo di incassi durante i lavori iniziati il 19 luglio e finiti l'11 agosto. L'imprenditore Giampiero Vico: "La gestione della circolazione a senso unico ha portato seri problemi, non si è tenuto minimamente conto delle nostre esigenze"
- caricamento letture

 

lavori-ponte-fiume-chienti-piediripa-corridonja-1-325x244

Il ponte durante i lavori

 

 

Sono sul piede di guerra un gruppo di commercianti del Corridomnia Shopping park che faranno causa alla Provincia di Macerata perché durante il periodo dei lavori al ponte, transitabile solo a senso unico, hanno lamentato un calo di incassi e presenze pari a circa il venti per cento, in uno dei periodi più caldi dell’anno, non solo in senso stagionale, ma anche per il periodo dei saldi. I commercianti non contestano la scelta di eseguire i lavori di manutenzione del ponte, conclusi lo scorso 11 agosto, ma il fatto che per percorrere il ponte non è stato scelto il senso unico alternato.

corridomnia-tunning-auto-moto-5-400x267

Il Corridomnia Shopping Park

“L’operazione di manutenzione non ci è stata comunicata, lo abbiamo appreso dalla stampa – spiega Giampiero Vico, titolare del negozio di calzature e abbigliamento Shoes&Company – non siamo stati interpellati e non abbiamo potuto sollevare il problema, non avendo avuto nessun preavviso”. Vico lamenta un calo, nel suo esercizio commerciale, pari al 26 per cento in meno di presenze, come rilevato dal contapersone e del 18 per cento in meno come fatturato, nel periodo tra il 19 luglio ed il 10 agosto: “Questo è uno dei migliori periodi dal punto di vista commerciale, per la presenza di turisti e per il periodo dei saldi – ricorda Vico – ciò che rende perplessi è stata la scelta del senso unico, una decisione irresponsabile e scellerata che ha portato gente da un lato del ponte, allontanandola dall’altro, magari si poteva pensare ad un semaforo con senso unico alternato, senza costringere le auto al lungo giro alternativo, anche tanti dipendenti che lavorano al centro, non solo i clienti”. Conclude l’imprenditore: “Non si è tenuto minimamente conto delle nostre esigenze, trattando il problema con una superficialità estrema, le opere di manutenzione sono necessarie e di pubblica utilità, ma la gestione della circolazione a senso unico ha portato problemi, per questo abbiamo deciso di intraprendere un’azione legale contro chi ha posto in essere queste azioni discriminanti”.

Aperto il ponte sul Chienti, Pettinari: “Finito con 46 giorni di anticipo”

Ponte sul Chienti, partiti i lavori: traffico concentrato a Sforzacosta (Video)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =