Gli offrono un buon lavoro,
ma era una truffa

PORTO RECANATI - Un 30enne ha risposto ad un annuncio ed è stato contattato da un fantomatico direttore commerciale che gli ha chiesto 449 euro come deposito in vista dell'assunzione
- caricamento letture

lavoro

 

“A. A. A. Ditta referenziata cerca responsabile amministrativo. Si offre contratto a tempo indeterminato e stipendio mensile di 1.200 euro”. Peccato che poi un fantomatico direttore commerciale chieda 449 euro come cauzione in vista dell’assunzione. A cascarci un 30enne portorecanatese che nei giorni scorsi ha denunciato l’accaduto ai carabinieri di Loreto. Il giovane, disoccupato, è stato attratto da un annuncio apparso su un noto portale di informazione. Il 30enne, visto l’annuncio, si è interessato ed è stato poi contattato via Facebook da un fantomatico direttore commerciale della ditta che gli comunicava la sua assunzione ad una condizione: avrebbe dovuto versare su Poste pay 449 euro come deposito cauzionale per procedere all’assunzione. Il ragazzo, invogliato dall’uomo che in conversazioni private gli garantiva incarichi importanti all’interno dell’azienda, ha fatto addirittura due versamenti. “Per farmi versare i secondi 449 euro mi ha garantito un ruolo maggiore e, di conseguenza, più soldi in busta paga” racconta la vittima. Una volta ottenuti i soldi il fantomatico direttore è sparito. “L’ho contattato più volte ma non mi ha mai risposto. Ho aspettato una decina di giorni, poi mi sono reso conto che ero stato truffato”. Il ragazzo ha denunciato il tutto ai carabinieri.

(Em. Add.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X