Galà dello sport,
punto interrogativo Maceratese

MACERATA - All'evento in programma domani sera alle 21 al teatro Don Bosco verranno premiate le realtà del territorio colpite dal sisma. Sul palco Lube e Pesaro Basket
- caricamento letture
Giuli_Spagnuolo_Canesin_Torresi_Foto-LB

Gianni Giuli, Michele Spagnuolo, Alferio Canesin e Giovanni Torresi presentano la 7^edizione del Galà dello Sport

 

Spagnuolo_Canesin_Torresi_foto-LB

Il presidente di Pindaro Michele Spagnuolo, l’assessore allo Sport Alferio Canesin e il vice presidente del Coni Marche Giovanni Torresi

 

AGGIORNAMENTO delle 16 – L’associazione Pindaro nel pomeriggio ha contatto la Maceratese nella persona dell’ad Simone Sivieri che ha comunicato la presenza di un esponente della società, probabilmente il direttore sportivo.

di Claudio Ricci

(foto di Lucrezia Benfatto)

“Nessun vinto! La ricrescita passa per lo sport”. E’ questo il motto della settima edizione del Galà dello Sport firmato Pindaro. L’associazione culturale dei fratelli Michele e Angelo Spagnuolo dedica l’evento in programma domani sera alle 21 al teatro Don Bosco di Macerata alle tante realtà sportive e le comunità del territorio, che nonostante i danni del sisma, hanno continuato a svolgere coraggiosamente la pratica sportiva. “Sarà un’edizione dedicata alla solidarietà verso chi vive il dramma del terremoto – ha detto il presidente di Pindaro Michele Spagnuolo – Sarà votata alla speranza e verranno premiate tante realtà sportive che hanno vissuto il sisma e stanno facendo tanto per continuare a fare sport”.

conferenza-galà-dello-sport_foto-LB

Angelo Spagnuolo di Pindaro

A rendere omaggio, nella serata condotta dal volto di Rai Sport Simona Rolandi, saranno le società che portano in alto il nome dello sport marchigiano in Italia e nel mondo in “un abbraccio virtuale di tutto lo sport marchigiano al territorio maceratese”, sottolinea Spagnuolo. Non poteva mancare la Lube volley, fresca della vittoria in Coppa Italia e ci sarà il portabandiera del basket marchigiano in serie A, il presidente della Victoria Libertas basket di Pesaro Ario Costa, ex giocatore e oro con la nazionale agli Europei di Francia nel 1983. Attesi anche i rappresentanti dell’Ascoli calcio, del Pesaro Rugby, della Polisportiva Filottrano Pallavolo e della Volley Pesaro, dominatrici del campionato di A2 femminile.

Spernanzoni_Foto-LB

Tra i partner la cooperativa Meridiana e la Banca della Provincia di Macerata

Assente la Maceratese, squadra di casa protagonista di un campionato di Lega Pro per certi versi eroico, ma in una fase di tormentate vicende societarie culminate con la cessione ad una cordata di imprenditori romani capitanata da Marco Fantauzzi (leggi l’articolo). “Non sapevamo chi chiamare in questa fase societaria di transizione. Stiamo prendendo contatti con la nuova società per capire chi verrà”, ha commentato il presidente Spagnuolo. Spettacolo sul palco assicurato però dalle esibizioni della Virtus Acrobatic Team di Umberto Caschera.  “Nel mondo dello sport , fatto di volontariato, impegno, sudore e fatica avere solidarietà è molto importante – ha commentato l’assessore allo Sport di Macerata Alferio Canesin – Con Pindaro abbiamo allacciato ormai un legame importantissimo. Da anni si parla di etica sportiva e di chi fa sport in un certo modo. A maggior ragione oggi si deve rendere tributo a pratica lo sport nelle aree del terremoto”. Vicino alle sorti delle società sportive terremotate anche il vice presidente del Coni Giovanni Torresi: “Questo evento deve non far dimenticare la tragedia. Per questo sarà presente anche il presidente regionale del Coni Fabio Luna”.

Ruffini_Giuli_Spagnuolo_Canesin_Torresi_Foto-LB

Il presidente della società Filarmonica Enrico Ruffini

Solidarietà sì ma anche impegno sul tema della prevenzione delle dipendenze: “Essere nel territorio è fondamentale – ha ricordato il direttore del dipartimento di prevenzione delle dipendenze patologiche Gianni Giuli – Non siamo un’isola felice e quindi ci dobbiamo attrezzare con attività di prevenzione. Con lo sport i ragazzi si tengono lontani dalle attività poco legali e che non fanno bene alla salute. Occorre anche educare i ragazzi anche alle sconfitte. I ventenni sono poco avvezzi ad affrontare le difficoltà della vita” Sul tema della rinascita Giuli ha aggiunto : “Questo è un galà che dà un messaggio positivo riattivando le resilienze. Lo sport è una risorsa fondamentale in queste circostanze”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X