Marzetti sullo spazzamento:
“Proroga irregolare
alla Cleaning Service”

CIVITANOVA - Il consigliere di minoranza contesta l'appalto del servizio ad una ditta locale. "L'assemblea territoriale d'ambito ha affidato la gestione integrata dei rifiuti al Cosmari per un periodo di 15 anni"
- caricamento letture
sergio-marzetti-civitanova-3-400x267

Sergio Marzetti

«Proroga del servizio di spazzamento, arbitraria e irregolare». Il consigliere di minoranza Sergio Marzetti contesta l’affidamento del servizio ad una ditta di Civitanova concesso tramite tre proroghe e poi riappaltato attraverso un bando. «L’amministrazione comunale ignora che in data 31 ottobre 2013 l’assemblea territoriale d’ambito ha approvato all’unanimità una delibera alla presenza dei rappresentanti di 36 comuni tra cui Civitanova. Con tale atto si affida in modo diretto (e quindi senza necessità di un bando) il servizio per la gestione integrata dei rifiuti al Cosmari per un periodo di 15 anni, con decorrenza 1 marzo 2014. Ciò significa che le proroghe concesse  non solo erano arbitrarie, ma, in virtù di tale delibera, anche del tutto irregolari perché la materia era già passata interamente sotto le competenze del Cosmari. Comune colpevolmente distratto, quindi, ma è in buona compagnia. La nuova normativa, infatti, è sfuggita anche alla provincia. Meraviglia che l’assessore Silenzi, preferisca concedere tre proroghe ad una ditta privata quando doveva affidare il servizio al Cosmari di cui il comune di Civitanova è uno dei soci più importanti. Siamo di fronte ad una cifra importante, parliamo di 2 milioni e mezzo di euro per cinque anni».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X