I residenti dell’Hotel House,
“sabato blocchiamo la statale”

PORTO RECANATI - Annunciato un cordone umano lungo la strada che collega la costa se non arriveranno risposte ai problemi esposti durante la conferenza stampa di ieri
- caricamento letture
hotel-house-1-400x321

L’Hotel House

 

di Emanuela Addario

I residenti dell’Hotel House di Porto Recanati si preparano al blocco della strada statale. Sabato mattina alle 10, se le istituzioni non daranno risposte concrete alle problematiche esposte nel corso di una conferenza stampa che si è svolta ieri (dagli ascensori che non vanno all’assenza di custodi), i residenti organizzeranno un cordone umano lungo la strada statale 16 che collega Porto Recanati a Civitanova. “Siamo arrivati al limite. Ci sentiamo prigionieri in casa nostra” dice l’ex portiere dell’Hotel House Mustafà Dijop. Stamattina è partito il tam tam all’interno dei 16 piani del condominio da parte di un gruppo di residenti bengalesi per spiegare i motivi della manifestazione e organizzare la partecipazione di un gran numero di persone. “Hanno spiegato famiglia per famiglia le condizioni già note del condominio e sensibilizzato alla partecipazione” aggiunge Mustafà. L’esercito di residenti è pronto alla rivolta. Le istituzioni, a partire dalla Questura e dall’Arma dei carabinieri, stanno cercando di ricomporre gli animi. Ma i residenti dell’House sono stufi di promesse. “Ci servono azioni concrete. Non vogliamo più vivere in queste condizioni disumane” dicono in molti.

Hotel House in codice rosso, i residenti: “Serve una legge speciale”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X