Estate da 100mila presenze,
Civitanova regina della costa

Positivo il bilancio della stagione per l'assessore alla cultura. Un tour de force del divertimento, 80 spettacoli in 60 giorni. Silenzi: "Una città turistica deve mostrarsi accogliente sotto tutti gli aspetti. Il primo è chiaramente un mare pulito"
- caricamento letture
Da sinistra Carla Paniconi, Roberto Sbaffoni, Maria Rosa Berdini, Patrizia Chiuchiù, Giacomo Saracco, l'assessore Giulio Silenzi e Laura Tittarelli

Da sinistra Carla Paniconi, Roberto Sbaffoni, Maria Rosa Berdini, Patrizia Chiuchiù, Giacomo Saracco, l’assessore Giulio Silenzi e Laura Tittarelli

Ottanta eventi in 60 giorni. Un’estate che somiglia ad un tour de force del divertimento, 100mila presenze, 14 concerti. L’assessore alla cultura di Civitanova, Giulio Silenzi, dà i numeri e quelli dell’estate 2016 sono da regina. Nello staff che ha curato gli eventi c’è soddisfazione nonostante la stanchezza.. «Abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo dati, consolidare l’immagine di Civitanova come città turistica – ha detto Silenzi – e l’abbiamo fatto con continuità, dando centralità alla piazza principale e ai quartieri, con proposte quotidiane perché l’offerta culturale e di intrattenimento per una città turistica non può essere legata all’occasionalità, ma deve esserci qualcosa ogni sera. E’ stata una grande estate, Civitanova ne esce più forte e con un’immagine in evidente crescita». I numeri: 100mila presenze tra luglio e agosto (34mila per il primo mese e 66mila per il secondo) e ospiti negli hotel e nelle strutture ricettive extralberghiere in crescita, con richieste numerose che spesso non hanno permesso di soddisfare la domanda. Questo il quadro che esce dalla stagione. «Una città turistica deve mostrarsi accogliente sotto tutti gli aspetti – continua l’assessore – il primo è chiaramente un mare pulito. Siamo bandiera blu, abbiamo chilometri di spiaggia libera che ogni notte sono state sistemate per accogliere i bagnanti. A questo si aggiungono l’enogastronomia, i servizi, l’ornato cittadino. E poi come accennato, c’è il fattore serale. Il turista ed il visitatore debbono sapere che nel dopo cena troveranno sempre qualcosa di attrattivo, di qualità e gratuito».

«Abbiamo lavorato secondo questa filosofia – prosegue Silenzi – riempiendo la piazza centrale, ma anche quelle dei quartieri, portando ben 14 concerti solo ad agosto, ma anche iniziative nostre, che raccontano il nostro territorio: penso a CivitaModa, a Ve ne racconto due, alla rassegna del Teatro ‘mpertinende, alla serata hip hop. Da questa strategia Civitanova esce più forte, con un nome ancor più riconoscibile e apprezzato, in un’estate in cui era particolarmente importante farsi trovare pronti, vista l’apertura della Superstrada Civitanova-Foligno che ha incrementato gli arrivi e le presenze dall’entroterra e che ci vede come primo centro marittimo per chi viene dall’Umbria. Nonostante la mole di eventi, non abbiamo registrato il minimo problema, neanche un episodio negativo a turbare un clima positivo, festoso e familiare».  Un successo che Silenzi divide con lo staff comunale che materialmente ha lavorato a pieno regime in questi mesi, il dirigente Giacomo Saracco, le amministrative Carla Paniconi e Laura Tittarelli dell’ufficio cultura, Maria Rosa Berdini dell’ufficio turismo, Roberto Sbaffoni e Patrizia Chiuchiù, che hanno coadiuvato l’ufficio turismo oltre al lavoro strutturale e Costantino Arragoni e a tutti gli operai dell’autoparco che hanno montato e smontato palchi ed attrezzature sempre con la massima efficienza. Sabato la chiusura della stagione con Vita Vita.

(l.b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =