Attracco a Civitanova, Città Verde:
“Chi vuole il cavalcavia?”

OPERE - Reazione alle dichiarazioni di Giulio Silenzi ('ne parliamo dopo le elezioni') dell'associazione ambientalista: "Il dibattito è già stato chiuso". Gaetano Coppola (No Cavalcavia) chiede chiarezza al sindaco Corvatta e tempi certi per la rotatoria
- caricamento letture
L'uscita della SS77 dove, come da progetto dovrebbe essere realizzata la rotatoria

L’uscita della SS77 dove, come da progetto dovrebbe essere realizzata la rotatoria

 

La nostra intervista a Mario Baldassarri sulla superstrada 77  (leggi l’articolo) che cita il colloquio con Giulio Silenzi sull’attracco a Civitanova suscita reazioni nella città costiera. “Chi vuole il cavalcavia? – interviene con preoccupazione Città Verde –  C’è stato un confronto che è durato due anni e ha affrontato tutte le problematiche. Da quelle del traffico, all’uso del territorio con l’area commerciale e direzionale prevista dietro l’ex centro commerciale ex Vissani, i costi, l’impatto ambientale nella zona Stadio-Pinetina, l’inquinamento, ecc. I comitati, gli ambientalisti e i tanti cittadini che con diverse modalità, petizioni e  incontri pubblici, sono stati determinanti e da sempre si sono detti contrari al cavalcavia in uscita della Superstrada”. La conseguenza è stata di optare per la proposta alternativa della rotatoria e l’associazione si stupisce della parole del vice sindaco che alla sollecitazione di Mario Baldassarri ha risposto “ne riparleremo dopo le elezioni”. “Ma a quali elezioni allude  – continua Città Verde – il Giulio Silenzi? Perché al Baldassarri non ha detto che il problema cavalcavia a Civitanova è chiuso da tempo? A leggere le polemiche politiche sembrerebbe che il tema della superstrada e la vicenda del cavalcavia si accinge ad animare il dibattito preelettorale. Per questo servono da parte istituzionale e dai politici parole chiare e nette ed espellere il cavalcavia dal confronto politico”.

Interviene del dibattito anche l’associazione No Cavalcavia con il suo presidente Gaetano Coppola: “Nel ribadire la fiducia al Sindaco Corvatta, ci aspettiamo una dichiarazione di questa amministrazione e questa giunta per fare un pò di chiarezza sullo stato dell’opera. I progetti sono approvati? Ci sono le firme di tutti gli attori? Ci sono gli stanziamenti? Era opportuno legare la rotatoria al sottopasso? C’èuna convenzione?” Soprattutto “No Cavalcavia”  vorrebbe una data certa di inizio lavori: “Siamo ancora perfettamente attivi, con i nostri numerosi iscritti, e vorremmo poter avere certezza del mantenimento dell’impegno contro il Cavalcavia per continuare a sostenere un’amministrazione che ha fondamentalmente ben operato regalando alla città un’opera bella e attesa come il palazzetto e importanti miglioramenti della viabilità dei quali la rotatoria è l’asse portante.

cronache maceratesi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X