Ciclista 16enne investito, il papà:
“E’ la tua corsa più dura”

TREIA - Sono ore di attesa e speranza per la famiglia del giovane sportivo che ieri è stato travolto da un'auto. Ora è ricoverato in coma farmacologico. "Gli abbiamo insegnato a lottare e lui lotterà"
- caricamento letture
bartolacci

Il post sulla bacheca facebook

di Gianluca Ginella

«La tua corsa più dura». E’ il messaggio scritto su Facebook dal papà del giovane ciclista di Treia che ieri è stato travolto da un’auto lungo la strada Regina mentre si allenava con i compagni di squadra. Il giovane, 16 anni, è ricoverato all’ospedale di Torrette, ad Ancona, in coma farmacologico. Ad assisterlo ci sono i genitori e per la famiglia del giovane sono ore di attesa per conoscere le condizioni del 16enne. Ma serviranno ancora altre 24 o 48 ore per sapere con certezza se e che tipo di danni ha riportato con l’incidente. «Stiamo aspettando, l’esito della prima tac era piuttosto serio – dice il papà del 16enne –. Non ci hanno dato né speranze né brutte notizie. Lo strazio è che non sappiamo le condizioni». Di una cosa però il padre del 16enne è certo: «Gli abbiamo sempre insegnato a lottare e lui lotterà» dice. L’incidente in cui è rimasto coinvolto è dipeso da un automobilista che ha sorpassato una colonna di auto che erano ferme proprio per consentire al 16enne di svoltare dalla corsia in direzione monti su quella in direzione mare dove lo attendevano i compagni. «Doveva fermarsi vedendo che c’erano auto ferme, il buon senso dice quello» commenta il padre del 16enne. Invece, in base a quanto ricostruito sulla dinamica dell’incidente, chi era alla guida dell’auto ha sorpassato le altre vetture e ha travolto il 16enne in pieno. L’investimento è avvenuto a Recanati, lungo la strada Regina, nelle vicinanze dell’hotel Anton. Il giovane era insieme ai compagni della Asd Rinascita di Potenza Picena e si stava allenando. Poco prima dell’incidente si era fermato per una necessità e poi aveva raggiunto i compagni che nel frattempo avevano svoltato dalla corsia monti a quella mare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X