Condivide post sulla Boschi,
bufera social sul farmacista Angelini

CIVITANOVA - Il consigliere del Pd è stato preso di mira dai suoi contatti dopo che ha pubblicato un fake sulla sua bacheca relativo a false foto sul ministro delle Riforme. "L'ho fatto solo per dimostrare che spazzatura gira sui social - spiega - fra notizie non vere e evidenti fotomontaggi"
- caricamento letture
Il post fake sulla Boschi

Il post fake sulla Boschi

 

Daniele Maria Angelini

Daniele Maria Angelini

 

Condivide su Facebook un fotomontaggio fake sul ministro per le Riforme Maria Elena Boschi e viene insultato sul social network. Disavventura per il consigliere comunale Pd Daniele Maria Angelini. Alcuni dei suoi contatti si sono accaniti contro di lui per il gesto male interpretato. La foto ritraeva una giovane ragazza poco vestita, somigliante al ministro finita nell’occhio del ciclone per i recenti fatti di Trivellopoli. «L’ho condiviso solo per dimostrare che spazzatura gira sui social – spiega Angelini – fra notizie false e evidenti fotomontaggi, lo sapevo che era un fake». Tutto comincia da un post condiviso di un tale che inserisce alcune fotografie, poi tolte, che ritraggono la ragazza somigliante al ministro. L’autore del post fa illazioni sui meriti e sulle competenze della Boschi scrivendo «Capito perché è diventata ministra?». Angelini condivide quel post le cui foto non rappresentano la Boschi. Poi spiega che non ne condivideva il contenuto. Anzi. «Non era denigratorio – dice il democrat – l’ho condiviso perché era evidente che fosse un fotomontaggio e che quella in foto non fosse la Boschi, l’ho fatto per dimostrare cosa gira nei social senza controllo, le autorità dovrebbero intervenire, tutti potremmo essere oggetto di queste mistificazioni. Facebook è un mezzo di comunicazione, ma è assurdo che non vi sia un controllo su immagini e contenuti. Chi ha pensato male è del tutto fuori strada, così come chi ha commentato sul mio profilo per farne polemica. Non c’era bisogno che io spiegassi ulteriormente, mi sembrava tutto molto chiaro».

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X