Teuco a un passo dalla vendita
a Certina Holding
Preoccupazione tra i 200 dipendenti

MONTELUPONE - La Fimag, finanziaria del Gruppo Guzzini, proprietario dell'azienda che produce vasche da bagno, ha firmato un preliminare per la cessione al fondo tedesco, lo stesso che rilevò la Villeroy & Boch. Mercoledì l'incontro con i sindacati. Tra le manifestazioni di interesse anche quella della Ibp di Taiwan
- caricamento letture
Lo stabilimento Teuco di Montelupone

Lo stabilimento Teuco di Montelupone

di Alessandra Pierini

La Teuco di Montelupone, azienda del Gruppo Guzzini, sarà venduta al fondo tedesco Certina. La procedura è in fase avanzata. Grande preoccupazione tra gli oltre 200 dipendenti che non hanno al momento sicurezze sul mantenimento del loro posto di lavoro.

Nata nel 1972, la Teuco è specializzata nella produzione di casalinghi con materiali d’avanguardia, decise di produrre vasche da bagno e docce idromassaggio. Negli anni ha collezionato una serie di successi che l’hanno resa famosa nel mondo. Nel 1974, l’esposizione della doccia tonda, prodotto di eccellenza al Moma (Museum of modern art) portò all’azienda grande visibilità. Da lì un crescendo tra innovazione tecnologica e alta qualità fino a qualche anno fa quando la crisi edilizia ha colpito significativamente. Da tempo i dipendenti hanno a che fare con cassa integrazione e messa in mobilità. In questo contesto e nel piano di ristrutturazione della Fimag, finanziaria del gruppo Guzzini, si inserisce la decisione di cedere l’azienda.

Molte sono state le manifestazioni di interesse, tra queste due sono le proposte vincolanti: una da parte di Ibp, gruppo industriale di Taiwan che si occupa della componentistica dei sanitari e ha 8mila dipendenti in Asia e l’altra del fondo d’investimento Certina, già noto nel Maceratese per aver rilevato la Villeroy & Boch di Castelraimondo.La Fimag ha preso 15 giorni di tempo per riflettere sulle due proposte per poi firmare un preliminare con la Certina Holding. Dal momento della firma, saranno necessari circa 30 giorni per arrivare alla cessione definitiva.

Intanto i responsabili provinciali di Femca Cisl e Filctem Cgil fanno sapere che mercoledì incontreranno i rappresentanti del fondo tedesco Certina.

«L’incontro tra i sindacati e il gruppo di investimenti tedesco – spiegano –  avrà ad oggetto una prima valutazione dell’offerta di acquisto, da quest’ultimo presentata alla società Fimag, avente ad oggetto l’80% del capitale della Teuco Spa. L’occasione sarà utile per una prima valutazione sul piano industriale che Certina dovrà presentare, con particolare riguardo agli investimenti in programma ed ai riflessi occupazionali legati alla possibile acquisizione della Teuco».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X