Muore mamma di 44 anni,
investita mentre regolava il traffico

MATELICA - L'incidente è successo questa mattina alle 8,20: Catia Fattoretti, di Camerino, si occupava di controllare il passaggio delle auto durante i lavori di manutenzione del verde sulla Muccese
- caricamento letture
Catia è morta

Catia Fattoretti è stata investita lungo la strada mentre stava regolando il traffico

L'incidente lungo la Muccese

L’incidente lungo la Muccese

di Monia Orazi

Camerino piange una giovane madre, incredula per la tragedia che si è abbattuta su di una famiglia, in una mattina come tante, mentre la donna era intenta a fare il suo dovere. Si è spenta intorno alle 14, nel letto dell’ospedale di Rianimazione dell’ospedale Torrette di Ancona, Catia Fattoretti, 44enne di Camerino investita questa mattina a Matelica, lungo la provinciale Muccese, mentre stava lavorando insieme ai dipendenti dell’azienda di famiglia, che aveva ottenuto in appalto il servizio di taglio dell’erba lungo le strade di competenza provinciale. Per la donna, madre di due ragazzine, era una mattina di lavoro come tante altre, da alcuni giorni insieme ai collaboratori dell’azienda di famiglia, stava lavorando lungo le provinciali Settempedana e Muccese, per l’annuale taglio dell’erba. Erano circa le otto e venti quando la signora, addetta alla regolazione del traffico a senso unico alternato per permettere l’attività del mezzo sfalciatore, ha dato il via libera con la paletta al passaggio delle auto lungo la traiettoria Fabriano-Matelica. Due mezzi sono passati, il terzo l’ha travolta. Alla guida dell’Alfa Romeo c’era un giovane operaio fabrianese, 27 anni, che avrebbe riferito di non averla vista. Sul posto sono subito intervenuti gli agenti della polizia municipale di Matelica, guidati dal comandante Giuseppe Corfeo e gli operatori dell’emergenza sanitaria del 118 di Matelica. Una volta giunti sul posto, i sanitari hanno accertato che la donna era in condizioni disperate ed hanno richiesto l’intervento dell’eliambulanza, che ha trasportato la vittima all’ospedale di Torrette. I sanitari del reparto di Rianimazione hanno tentato di tutto per salvarla, ma il trauma cranico e le fratture multiple riportate hanno avuto la meglio sul suo corpo giovane e forte. La notizia si è sparsa subito nella città ducale, dove la famiglia Fattoretti è conosciutissima, per via dell’attività del padre della signora, per molti anni ciabattino. La donna abitava in pieno centro, non lontano dalla Rocca Borgesca, in tanti la ricordano in queste ore con grande affetto, come una persona tranquilla e solare, dedita al lavoro ed alla famiglia. Lascia il marito e due figlie che frequentano le medie. Al momento i funerali non sono stati ancora fissati, in attesa delle disposizioni del magistrato.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X