Capodanno, botti vietati
anche a Macerata

Il provvedimento è stato firmato dal sindaco Carancini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Un Capodanno in piazza della Libertà a Macerata

Un Capodanno in piazza della Libertà a Macerata

Anche Macerata sceglie la via del Capodanno sicuro, senza scoppio di petardi. Il sindaco Romano Carancini, infatti, come diversi altri sindaci dei Comuni marchigiani ha firmato un’ordinanza che vieta nei giorni 31 dicembre 2013 e 1° gennaio 2014, l’utilizzo di petardi, botti e fuochi d’artificio, nelle piazze, nelle strade e in generale nei luoghi pubblici e aperti al pubblico. Il provvedimento trova fondamento, come si legge nell’ordinanza,  “nella tutela dell’incolumità pubblica, della sicurezza urbana, della protezione del patrimonio pubblico e degli animali sul proprio territorio”. Le conseguenze negative che i fragorosi boati possono avere sugli animali, così come il potenziale rischio di incendio e di danneggiamento al patrimonio pubblico, sono infatti alla base dell’ordinanza adottata dal sindaco Carancini, come da molti altri sindaci dei Comuni marchigiani tra i quali Senigallia, Fabriano, Porto sant’Elpidio, San Benedetto del Tronto e Ancona (leggi l’articolo).

***

Capodanno in piazza con la Vinyl Sound Band (Leggi l’articolo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X