Processi per 40 milioni di euro
Silenzi: “Fermata l’emorragia giuridica”

CIVITANOVA - Il vicesindaco presenta una relazione sui contenziosi in corso: 270 cause per una richiesta di risarcimento danni pari a 40 milioni di euro
- caricamento letture

2013-04-27 12.12.54

di Laura Boccanera

Il Comune ha un fardello di 40 milioni di contenzioso, abbiamo fermato questa emorragia”. L’emorragia di cui parla il vicesindaco Giulio Silenzi è quella legata alle cause legali che il Comune ha ancora attive, 270 procedimenti aperti di cui 46 hanno una richiesta danni che ammonta a 40milioni di euro, in pratica una media di 1000 euro a civitanovese.  “Contenziosi che sono superiori ai capitali del Comune – commenta Silenzi – ed è per questo che nutriamo una forte preoccupazione per questi dati. Attualmente grazie ad uno sconto sulle parcelle abbiamo debiti fuori bilancio lasciati dalla precedente amministrazione pari a 487mila euro, il segretario generale ha transato uno sconto complessivo di 103mila che altrimenti si sarebbero assommati ai 487mila”.  Delle 46 cause in corso con richiesta di risarcimento danni le più imponenti riguardano i procedimenti legati alla Ceccotti (20milioni di euro), un ricorso per mobbing (390mila euro) e la mensa Bartolini (950mila euro). Tra i 270 contenziosi ci sono anche 23 procedimenti per sinistri che ammontano a 896mila euro e 2 arbitrati per un valore di 1.933.030 euro. “L’ufficio che segue tutte queste pratiche non ha un legale, avere 200 cause aperte senza un avvocato significa spendere molto di più in esterni  – continua Silenzi – e in questo l’amministrazione di centrosinistra ha introdotto un elemento di discontinuità rispetto al passato perchè abbiamo fermato questa emoraggia giuridica di cause. In questo anno ci siamo costituiti solo per due cause per un ammontare di 4000 euro di contenzioso, per il resto rimangono le cause aperte e abbiamo cercato di ridurre i ricorsi, per otto casi non ci siamo costituiti (ad esempio nella vicenda del panettone di ghiaia ndr) e non abbiamo impugnato 5 sentenze, in tre casi abbiamo transato. Nel 2011 la vecchia giunta ha dato 37 incarichi legali e impegnato per essi 123.700 euro, noi solo 3”. “In passato le cause spesso venivano fatte con leggerezza – commenta il sindaco Tommaso Corvatta – spesso pur sapendo di essere nel torto, dimostrando superficialità e poco rispetto, tutto questo finalmente è cambiato”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X