Basket, Naturino a caccia del riscatto contro Cecina

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Naturino

Non uno degli avversari più comodi da affrontare per la Naturino in un momento così difficile della stagione la Elettromeccanica Moderna Cecina, che domenica pomeriggio (ore 18) sarà di scena al PalaRisorgimento. I toscani occupano il terzo posto in classifica con 24 punti e sono reduci da una sconfitta al fotofinish contro Montecatini che ha fatto loro perdere una posizione in graduatoria. Un ko che ha chiuso una striscia di 5 vittorie consecutive ma che non intacca il valore della compagine guidata dal bomber Bruni, 2° tra i cannonieri del girone a 17,7 punti a sera e che i tifosi civitanovesi ricorderanno lo scorso anno autore di una prova mostruosa a Civitanova quando, in maglia Rimini Crabs, infilò 32 punti con una mano rotta che non bastarono però ai suoi per vincere il match. Il secondo terminale offensivo è l’altro esterno, Cappa, ala versatile che mette a referto 11,8 punti a sera, mentre sotto le plance troneggia il pivot Tessitori, fratello maggiore del talento Amedeo militante in Legadue con Forlì e giocatore da 10,4 punti e 6,4 rimbalzi di media. Occhio poi al nuovo arrivato Marulli, play talentuoso che finora ha fatto vedere buone cose (10,5 punti in 2 partite giocate). In casa Naturino, per la prima volta dopo tanto tempo la squadra si sta allenando a ranghi compatti, con tutti gli effettivi a disposizione di coach Rossi. Nell’amichevole di ieri sera contro l’Ecoelpidiense Porto Sant’Elpidio dell’ex capitano virtussino Polidori, però, la musica non è cambiata. 4 tempi da 10 minuti conclusisi sul 66-77 in favore degli ospiti, peraltro privi di Carletti e Valentini, mentre gli aquilotti, con in campo anche gli aggregati Lovatti e Labate, hanno dovuto fare a meno di Principi, a riposo precauzionale per un fastidio al tendine d’Achille che però non preoccupa lo staff in vista del match di domenica. È stata la Naturino delle ultime uscite quella di ieri, concentrata e pimpante nel primo quarto (vinto per 26-24) prima di sfaldarsi nel parte centrale del match. Segnali preoccupanti soprattutto sul versante difensivo, in particolare nei primi tre quarti, nei quali la squadra ha incassato ben 69 punti. Non sono bastate le urla di coach Rossi a scuotere i civitanovesi, parsi ancora lontani dall’aver superato i problemi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X