Corvatta bocciato dall’opposizione
Corallini: “Costamagna è il commissario”

Il consigliere di Libera ed Erminio Marinelli chiedono alla Regione di riconsiderare Civitanova dal punto di vista sanitario
- caricamento letture
Il consigliere Giovanni Corallini

Il consigliere Giovanni Corallini

All’indomani della decisione in riunione dei capigruppo di istituire i tavoli tecnici per fiera, sanità e viabilità (leggi l’articolo) fioccano i commenti da parte dell’opposizione. Il consigliere Erminio Marinelli, pur apprezzando dal punto di vista istituzionale l’iniziativa biasima sul piano politico la latitanza di questi mesi da parte dell’amministrazione sulla sanità: “Apprezzo molto il tavolo convocato dal presidente del Consiglio Ivo Costamagna – sottolinea Marinelli – la situazione dell’ospedale di Civitanova è grave, i tagli e la mancanza di servizi sono sotto gli occhi di tutti. Per non parlare delle proteste dei sindacati. Accettiamo di partecipare grazie all’iniziativa di Costamagna ma il Sindaco non può pensare che sia la minoranza a togliergli le castagne dal fuoco quando per mesi non si è accorto della situazione nonostante le mie iniziative. Corvatta è stato un Sindaco colpevolmente silente sull’argomento e per di più, ieri, non si è nemmeno fermato al primo tavolo di lavoro. È per questo doppiamente colpevole: come Sindaco e come medico”. E a Corvatta che alle rimostranze del centrodestra aveva dichiarato di non essere appassionato della “politica spettacolo” Marinelli replica: “La mia politica non è spettacolo come dice lui ma politica di quantità. È la storia che lo dimostra. Solo nell’ultima settimana ho presentato due

Erminio  Marinelli

Erminio Marinelli

interrogazioni sulla sanità: una sui ritardi del Cup e una sulla faida della sinistra intorno al ruolo dell’ex dirigente di Dipartimento, Carmine Ruta. Adesso dobbiamo unire le forze per far sentire la voce di una città che ha la viabilità più intensa delle Marche e un bacino sanitario di 120mila abitanti a dispetto di un ospedale senza primario di Pronto Soccorso, con una radiologia a pezzi. Tuttavia mi auguro che da questi incontri non scaturisca una strategia rivolta contro gli altri o di guerra fra nuovi poveri, come potremmo definirci insieme a Macerata. Quello che vorrei invece è che la Regione riconosca a Civitanova il ruolo che le spetta e di conseguenza trasferisca risorse economiche e umane per poter ovviare alle situazioni da terzo mondo a cui sono sottoposti i pazienti con emergenze sanitarie e i normali cittadini”. Perplessità sul tavolo tecnico sono state espresse ieri in riunione anche dal consigliere di Libera Corallini che oggi aggiunge: “Emerge chiaro il dato politico da questo tavolo istituzionale ovvero che Corvatta e la giunta sono stati commissariati da Costamagna, che ha valutato la mancanza di iniziative concrete e ha preso in mano le redini della situazione. Nel merito imvece c’è un piano sanitario regionale già fatto, Costamagna è da anni nella segreteria di un gruppo politico al governo in Regione, oggi chiede all’opposizione appoggio politico per che cosa? Premesso che l’ ospedale di Civitanova sta a cuore a tutti, ho le mie riserve sulla volontà di istituire un tavolo istituzionale perché il piano sanitario regionale è stato già fatto e taglierà fuori Civitanova con il depotenziamento ed il taglio di molti reparti dell’ospedale, diventerà una passerella per politici, che verranno a mettersi in mostra dicendo di avere a cuore le sorti della città, per salvare la loro immagine con i civitanovesi e tutte le iniziative politiche per cercare di salvare l’ospedale vanno prese da Sindaco e giunta, senza perdita di tempo”. Sulla fiera invece Corallini aggiunge: “Corvatta ci deve dire che cosa ha trattato con la Regione e con quale tempistica, che fine ha fatto la convenzione scaduta con la società costruttrice e se il Comune non la rinnova addio Fiera. Per portare avanti queste iniziative il Sindaco può star tranquillo di avere già un mandato in bianco da chi sta all’opposizione, ma non si perda tempo in chiacchiere , con il solito artefizio di coprire errori ed incapacità”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1