Primarie Pd: continua il gioco delle coppie
Giulio Silenzi con Sara Giannini
Irene Manzi affianca Francesco Comi?

Sarebbero questi i candidati delle aree Bersani e Franceschini, mentre perdono quota Cavallaro, Sciapichetti e Salvi. Resta però l'incognita delle deroghe necessarie ad assessori e consiglieri regionali per partecipare
- caricamento letture

 

sara-giannini

L’assessore regionale Sara Giannini

 

IMG_2343-300x224

Il vice sindaco di Civitanova, Giulio Silenzi

di Alessandra Pierini

Il ticket è la novità  nel regolamento delle prossime primarie del Pd per la scelta dei candidati parlamentari. Lo strumento è nato per garantire l’alternanza di genere ed è già scattato il gioco delle coppie anche in provincia di Macerata.  Il regolamento parla chiaro, il meccanismo paritario di voto impone due preferenze, una per sesso per cui la seconda preferenza sarà valida solo se ci sarà alternanza di genere. Ecco quindi il formarsi di accoppiate di diversa appartenenza. Nelle ultime ore e in attesa di una importante riunione che si svolgerà domenica mattina, c’è grande fermento per la formazione delle coppie vincenti. Sarebbero così fuori dai giochi l’attuale deputato Mario Cavallaro e il consigliere regionale Angelo Sciapichetti. I loro nomi, così come quello del consigliere provinciale Daniele Salvi, erano usciti nei giorni scorsi. Si fa intanto strada un’alleanza di area franceschiniana che vedrebbe insieme il consigliere regionale Francesco Comi e il vice sindaco di Macerata Irene Manzi. Nell’area bersaniana invece il ticket che si va profilando è quello composto dall’assessore regionale Sara Giannini e dal vice sindaco di Civitanova Giulio Silenzi.

irenemanzi_8565-300x265

Il vice sindaco di Macerata Irene Manzi

 

comi-1-462x360-300x233

Il consigliere regionale Francesco Comi

La situazione è comunque tutta da definire visto l’imbarazzo in cui si troverebbe il segretario del Pd Palmiro Ucchielli a rilasciare le deroghe necessarie per assessori e consiglieri regionali. Se la direzione del partito decidesse di non fare sconti a nessuno, Giannini e Comi potrebbero essere obbligati a scegliere se mantenere il ruolo amministrativo o guardare a Roma.
La componente renziana invece ha annunciato da giorni la candidatura della coppia Mario Morgoni- Alessia Scoccianti, lanciata questa mattina nel corso di una conferenza stampa (leggi l’articolo). I componenti di Sel, invece, si riuniranno nei prossimi giorni per scegliere i loro rappresentanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X