Angelo Sciapichetti


Utente dal
6/12/2011


Totale commenti
55

  • Macerata, politica in quarantena

    1 - Apr 29, 2020 - 14:57 Vai al commento »
    Caro Marsili, lei deve sapere che i "leoni da tastiera" non mi spaventano e non mi intimidiscono. Anzi... Io ero "li per caso"? Visto che insiste, mi costringe a dirle che il sottoscritto è solito girare ( come chi mi conosce sa)con due tessere in tasca: quella dell'ANPI (gliela traduco:Associazione Nazionale Partigiani Italiani!)e quella dell'Azione Cattolica. Se poi anziché fermarsi all'apparenza volesse fare un giro sul web scoprirebbe che nell'occasione, abbiamo anche cantato con grande passione e trasporto l'inno di Mameli e Bella Ciao...Quindi lei evidentemente è completamente fuori strada o scambia persona come quando parla della manifestazione ambientalista organizzata dei ragazzi, perché mi paragona a lei ma io non sono nonno e non ho nipoti da portare da qualche parte in quanto, grazie a Dio,i miei sanno benissimo dove andare e con chi andare. Non so lei a quale titolo partecipasse, (e non mi interessa), io ero lì come qualsiasi cittadino che ha a cuore le questioni ambientali, e non sentivo proprio il bisogno di essere riconosciuto; anzi,debbo dire che ho avuto il piacere di intrattenermi con molti di loro per scambiare opinioni, impressioni e riflessioni (come un'ampia documentazione fotografica può dimostrare). Se lei avesse fatto altrettanto ne sarei felice ma non lo so, non mi riguarda e non voglio neanche saperlo..
    2 - Apr 29, 2020 - 0:35 Vai al commento »
    Mi permetto di intervenire per sottolineare che sono fermamente convinto che per un qualsiasi rappresentante delle Istituzioni, partecipare alla manifestazioni del 25 aprile sia semplicemente un dovere sempre, anche in tempo di coronavirus; quindi, nel rispetto delle norme dettate dal momento (mascherina e distanza di sicurezza), ho preso parte alla manifestazione di domenica scorsa senza fare calcoli di alcun genere, senza pensare al fatto di essere invitato o meno, semplicemente perché per l'educazione che ho ricevuto, ritengo quasi un fatto naturale partecipare per rendere omaggio come meritano a coloro che per regalare a tutti noi, e quindi anche ai leghisti,la libertà e la democrazia hanno dato la loro vita. I rappresentanti della Lega invece hanno pensato maldestramente di imbastire una polemica sulla mia spontanea presenza solo per mascherare quest'anno come negli anni scorsi,la loro ingiustificata e ingiustificabile assenza. Evidentemente la festa della liberazione dalla dittatura fascista e nazifascista li imbarazza ma stiano tranquilli i leghisti, i tentativi di riscrivere la storia del nostro Paese non passeranno e il 25 aprile continuerà ad essere la festa di tutti coloro che si riconoscono nella nostra Costituzione nata dalla resistenza. ps: quanto al Sig. Marco Marsili che ha scritto qui sopra, forse non sa (perché evidentemente non c'era) che il sottoscritto ha sempre partecipato alla manifestazioni organizzate dai giovani (peraltro sempre ben accolto) in quanto le scelte fatto come titolare della delega all'ambiente parlano da sole e vanno nella direzione auspicata dai ragazzi stessi tanto che la Regione Marche si pone oggi ai primi posti in italia in ogni classifica stilata da organismi terzi per il rispetto dell'ambiente e il risparmio energetico. Quindi se ne faccia una ragione, io sono andato a andrò alle manifestazioni con la coscienza a posto e sempre a testa alta e se quel giorno che ha partecipato lei qualcuno era fuori posto o "imboscato" certo non era il sottoscritto...e non è con i discorsi qualunquistici come il suo che si da un futuro ai ragazzi
  • «Fiera location baricentrica e funzionale:
    a Torrette non c’è spazio al sesto piano,
    impraticabile scelta ospedale Civitanova»

    3 - Apr 23, 2020 - 21:37 Vai al commento »
    Prendo atto della pubblicazione delle foto e quindi della correzione avvenuta comunque solo dopo il mio commento. Ringrazio la redazione
    4 - Apr 23, 2020 - 21:09 Vai al commento »
    Come mai la redazione (sempre attenta e solerte)non pubblica le foto del secondo e terzo piano dell'ospedale di Civitanova Marche e del sesto piano di Torrette che costituiscono la prova di quanto sostenuto nell'articolo? Eppure erano state inviate...
  • «Spariti i crocefissi in alcune aule dei licei:
    colpa di qualche solerte insegnante?»

    5 - Ott 2, 2019 - 23:44 Vai al commento »
    per correttezza a me è stata segnalata la sparizione del crocifisso in un'aula del liceo linguistico e in un'aula del liceo scientifico, quindi in alcune aule e non in tutte le aule dei licei come il titolo involontariamente potrebbe far credere. Ringrazio comunque CM per aver riportato la notizia che non vuole essere un'accusa contro nessuno ma semplicemente segnalare una strana coincidenza con le dichiarazioni del Ministro
    6 - Ott 2, 2019 - 23:37 Vai al commento »
    per correttezza a me è stata segnalata la sparizione del crocifisso in un'aula del liceo linguistico e in un'aula del liceo scientifico, quindi in alcune aule e non in tutte le aule dei licei come il titolo involontariamente potrebbe far credere. Ringrazio comunque CM per aver riportato la notizia che non vuole essere un'accusa contro nessuno ma semplicemente segnalare una strana coincidenza con le parole del Ministro
  • “La sfida impopulista”,
    Paolo Gentiloni a Macerata

    7 - Mar 16, 2019 - 23:59 Vai al commento »
    Da anni, tra i lettori di C.M. c'è chi continua a scrivere commenti offensivi e livorosi ogni volta che legge qualche notizia riconducibile al Pd. Per fortuna solo qualche decina rispetto alle migliaglia di lettori. Questi signori debbono farsene una ragione perché non riusciranno ad intimorire con le loro offese e denigrazioni chi la pensa diversamente da loro. C'è gente infatti che educatamente preferisce rispondere con il silenzio al livore, con il rispetto all'odio viscerale con l'educazione all'offesa personale; per fortuna non tutti la pensano come questi signori che hanno scritto frasi incommentabili anche in questa occasione. Grazie a Dio c'è un'Italia che di fronte a tanta violenza verbale (che denota solo l'assoluta pochezza o mancanza di veri argomenti) preferisce non infierire su gente che merita soltanto indifferenza.
  • In 400 per Matteo Renzi a Civitanova:
    «Salvini? Una Chiara Ferragni mancata»

    8 - Mar 10, 2019 - 23:12 Vai al commento »
    La violenza verbale, gli insulti fine a se stessi rivolti dai soliti leoni da tastiera non cambiano i fatti e qualificano chi li scrive. I fatti dicono che domenica scorsa un milione e ottocento mila persone in carne ed ossa hanno partecipato alle primarie del Pd, e che ieri sera 400 persone a Civitanova Marche, più di 500 ad Ancona e altrettante a Fano , sono uscite da casa per andare ad scoltare Renzi; capisco che queste prove di democrazia partecipata possano mandar fuori di testa tutti quei commentatori seriali che poco abituati ad un confronto civile a viso aperto, approfittano di una tastiera di un computer o di un telefono per scrivere frasi irripetibili in questo spazio messo a disposizione dal giornale; per fortuna pero' il nostro é ancora un paese democratico e se questi signori provassero ad uscire dal blog si potrebbero accorgere che ci sono cittadini che pur pensandola diversamente da loro non deridono, non odiano, non offendono, non imbarbariscono il civile dibattito democratico e vogliono fermare questa violenza verbale che ha dilagato a livello mediatico. Questi cittadini (che rappresentano ancora a mio avviso la maggioranza silenziosa del nostro Paese) meritano rispetto.
    9 - Mar 10, 2019 - 23:06 Vai al commento »
    La violenza verbale, gli insulti fine a se stessi rivolti dai soliti leoni da tastiera non cambiano i fatti e qualificano chi li scrive. I fatti dicono che domenica scorsa un milione e ottocento mila persone in carne ed ossa hanno partecipato alle primarie del Pd, e che ieri sera 400 persone a Civitanova Marche, più di 500 ad Ancona e altrettante a Fano , sono uscite da casa per andare ad scoltare Renzi; capisco che queste prove di democrazia partecipata possano mandar fuori di testa tutti quei commentatori seriali che poco abituati ad un confronto civile a viso aperto, approfittano di una tastiera di un computer o di un telefono per scrivere frasi irripetibili in questo spazio messo a disposizione dal giornale; per fortuna pero' il nostro é ancora un paese democratico e se questi signori provassero ad uscire dal blog si potrebbero accorgere che ci sono cittadini che pur pensandola diversamente da loro non deridono, non odiano, non offendono, non imbarbariscono il civile dibattito democratico e vogliono fermare utilizzando utti gli strumenti democratici questa violenza verbale che ha dilagato a livello mediatico. Questi cittadini (che rappresentano ancora a mio avviso la maggioranza silenziosa del nostro Paese) meritano rispetto.
  • Ricostruzione, 113 dipendenti in meno:
    «Il ritardo della Finanziaria
    ha impedito i rinnovi per tempo»

    10 - Gen 11, 2019 - 17:19 Vai al commento »
    Per Il "commentatore seriale" Sauro Micucci vale per intero lo stesso commento che ho scritto qui per il Dr. Pallotto Raffaele. Aggiungo nel caso psecifico che Sauro Micucci non so cosa faccia, che volto abbia, dove abiti, quali siano i suoi trascorsi (anche se non mi interessano proprio), ho capito però che si tratta del classico esempio di "leone da tasiera" che si diverte a sproloquiare ogni volta che vede il mio nome scritto da qualche parte o il nome di rappresentanti di una certa parte politica. Prima o poi (visto che la sua ossessione nei miei confronti dura da anni..)credo che finirà (come è già successo ad altri) di dover rispondere nelle sedi opportune delle infamanti e gratuite calunnie in questo caso quasi settimanalmente rivolte nei confronti del sottoscritto. Per il resto, se non suscitasse in me sentimenti di umana pietà (anche questo mi ha insegnato il mondo del volontariato socio sanitario) delle volte potrebbe suscitare anche una qualche particolare simpatia. Ps:anche per lui vale la considerazione che se ce la facesse ad uscure una volta dal Web e a materializzarsi avrebbe l'opportunità di dire "de visu" al sottoscritto le cose farneticanti che scrive nello spazio riservato ai commenti di C.M e potrebbe forse anche incontrare qualcuno delle migliaglia di cittadini di Macerata e provincia che (senza scrivere sul web) mi hanno espresso con la loro preferenza per ben due legislature alle elezioni regionali la loro fiducia e mi esprimono quotidianamente segnali di stima,di affetto e di amicizia.Per fortuna il mondo non inizia e non finisce con i social. Il mondo reale è molto diverso da quello virtuale....se ne faccia una ragione (se ce la fa). Per il resto, si faccia vedere da un buon professionista ...possibilmente bravo e con una certa esperienza alle spalle. Tanta serenità sig. Sauro Micucci ne ha proprio bisogno
    11 - Gen 10, 2019 - 17:53 Vai al commento »
    Contravvenendo ad una regola che mi sono imposto da tempo, mi vedo costretto ad intervenire nella parte riservata ai commenti da parte dei lottori di C.M. per rispondere al Dr.Pallotto Raffaele che anzichè provare a criticare nel merito i miei comunicati, preferisce continuare imperterrito ad insultare il sottoscritto utilizzando volgari offese personali e valutazioni che esulano dal sacrosanto diritto di critica e sconfinano su piani diversi che mi riservo di approfondire in altre sedi per rispetto del decoro e della dignità non solo mia ma soprattutto per il rispetto che debbo alle MIGLIAGLIA (proprio cosi Dr.Pallotto Raffaele) di elettori che mi hanno onorato della loro fiducia eeleggendomi, in Consiglio regionale per la prima volta nel 2010 e rinnovamdomi la loro fiducia nel 2015 scrivendo democraticamente sulla scheda elettorale il mio nome e cognome. Allora è bene che cloro che leggono sappiano che il sottoscritto non ha mai avuto il piacere e l'onore di conoscere e tanto meno di frequentare il Dr. Pallotto Raffaele se non in una occasione (12-15 anni fa) quando il Dr.Pallotto Raffaele venne da me (chissà, allora forse godevo della sua fiducia..) per proporre una sua eventuale candidatura in qualche ipotetico collegio sindacale (cosa che io non ho mai preso in considerazione) lasciandomi con l'occasione il suo curriculum vitae. Ricordo che l'incontro durò poco più di 10 minuti e fu a me proposto da conoscenti comuni essendo io all'epoca molto amico di suo padre che era ed è una bravissima persona che ho avuto il piacere e l'onore di frequantare per molti anni. Quando il Drt.Pallotto Raffaele scrive spregiativamente che dovrei ritornare a presiedere "circoli o bocciofile" sappia che non mi offende affatto anzi, per essere sincero voglio dire che il suo invito mi onora per il semplice fatto che nei "circoli e nelle bocciofile"che pure con grande onore ho presieduto (è vero\) ci sono tutte oneste e brave persone appartenenti ad ogni ceto sociale che forse il Dr.Pallotto Raffaele non ha mai avuto la fortuna di frequentare perchè li avrebbe potuto apprendere il rispetto per le persone che evidentemente non conosce. Il Dr.Pallotto Raffaele con le sue affermazioni (che qualificano più chi le scrive che chi le riceve) può continuare ad offendere il sottoscritto ma non posso permettere che vengano offesi,sia pur indirettamente con le sue affermazioni, le decine di migliaglia di volontari dell'Avis che ho presieduto per decennni a livello provinciale prima e regionale poi e che hanno rappresentato per me la più bella esperienza di vita che auguro di fare a tutti ma soprattutto a persone come il dr.Pallotto Raffaele che evidentemente non sa distinguere tra diritto di critica e rispetto della dignità della persona e per questo forse insulta e offende senza premunirsi di conoscere minimamente la persona di cui tratta. Il servizio nel mondo della più grande associazione di volontariato che ho avuto il piacere e l'onore di svolgere per più di 30 anni è stato per me una esperienza unica che mi ha insegnato (tra le tante altre cose), il rispetto della persona e arricchito di umanità; valori questi che forse (ma posso sbagliarmi) sono mancati fino ad oggi nell'educazione del Dr.Pallotto Raffaele. Esca quindi dal Web e ripeta al sottoscritto "de visu" quello che ama scrivere spesso nei commenti,come farebbero del resto tutte le persone adulte e civili che non hanno nulla da temere. Ad maiora Dr.Pallotto Raffaele Angelo Sciapichetti
  • Cementificio Sacci Cementir,
    no all’autorizzazione ambientale

    12 - Giu 29, 2018 - 21:13 Vai al commento »
    CEMENTIFICIO EX-SACCI DI CASTELRAIMONDO – LA REGIONE NEGA L’AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE – L’ATTIVITA’ NON PUO’ RIPRENDERE E LA PROPRIETA’ DOVRA’ METTERE IN SICUREZZA GLI IMPIANTI Comunicato ufficiale dell'assessore all'ambiente Angelo Sciapichetti: "LaRegione Marche, con un decreto emesso oggi, ha concluso con un diniego, dopo una scrupolosa istruttoria, il riesame dell’autorizzazione integrata ambientale (AIA) del cementificio ex-Sacci di Castelraimondo (Mc). Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente, Angelo Sciapichetti. “Le richieste avanzate dal competente ufficio AIA regionale – informa l’Assessore - sono state completamente disattese, in quanto il gestore non ha dato seguito agli interventi previsti per l’applicazione delle migliori tecniche disponibili di settore, che dovevano essere applicate entro il 7 aprile 2017. La proposta di riesame avanzata non è risultata circostanziata e motivata, quindi abbiamo valutato che non sussistono le condizioni per accogliere la domanda di riesame. L’installazione non garantisce la prevenzione e la riduzione dell’inquinamento, sia ambientale che sanitario. In tema ambientale valgono i principi cardine europei del «chi inquina paga» e della «prevenzione dell’inquinamento attraverso interventi alla fonte». Non possiamo far altro che applicarli. Le attività del cementificio non possono quindi riprendere e il gestore dovrà mettere in sicurezza gli impianti. La conservazione dell’ambiente e della salute dei cittadini è un’urgenza prioritaria per ogni politico responsabile della cosa pubblica e questo Assessorato ha operato nel perseguimento di tale obiettivo”. Con il decreto di diniego si impongono alla CementirSacci Spa, gestore dell’impianto, gli interventi di messa in sicurezza, con prescrizioni e tempistiche cogenti, continuando l’attività di monitoraggio ambientale sul sito. In particolare, dovranno essere messe in atto una serie di azioni volte a verificare eventuali situazioni di rischio ambientale, in relazione alle sostanze pericolose detenute, utilizzate o emesse, attraverso un’indagine preliminare che dovrà essere realizzata entro nove mesi dal ricevimento dell’atto. Gli esiti di tali analisi dovranno essere inviate alla Regione, ai Comuni di Castelraimondo e Gagliole e validati dall’Arpam Dipartimentale di Macerata. Qualora gli esiti della procedura dell'analisi di rischio dimostrino che la concentrazione dei contaminanti presenti nel sito è superiore ai valori di soglia, il soggetto responsabile sottopone all’Ente competente, nei successivi sei mesi dall'approvazione del documento di analisi di rischio, il progetto operativo degli interventi di bonifica o di messa in sicurezza e, se necessario, le ulteriori misure di riparazione e di ripristino ambientale, al fine di minimizzare e ricondurre ad accettabilità il rischio derivante dallo stato di contaminazione presente nel sito.
  • “Salva Peppina”, Morgoni:
    «Salvini e Meloni non hanno meriti,
    propaganda sulla pelle dei terremotati»

    13 - Giu 23, 2018 - 11:15 Vai al commento »
    In merito alla vicenda della signora Peppina, essendo stato più volte nei mesi scorsi chiamato in causa sulla triste vicenda,debbo confermare che le cose stanno come molto dettagliatamente ha illustrato l'On.Mario Morgoni peraltro riscontrabili (per chi ne avesse la voglia) dagli atti ufficiali."Carta canta... villan dorme" direbbe qualcuno;tutto il resto fa parte di libere (e non condivisibili) interpretazioni.
  • Frontignano ancora senza impianti,
    Sciapichetti: «Ordinanza approvata
    i fondi ci sono»

    14 - Giu 14, 2018 - 0:18 Vai al commento »
    Vedo che la Consigliera Leonardi insiste e allora, per amor di verità sono costretto a rispondere. Come chiarito nell'articolo, la mozione presentata dalla Consigliera era inutile e sbagliata e il Consiglio ha fatto bene a respingerla anche per non creare un precedente alquanto imbarazzante. La mozione era inutile perché come già detto, la somma necessaria relativa agli interventi da realizzare per la riapertura degli impianti di risalita di Frontignano (indispensabili per la rinascita di quel Comune) risulta essere già prevista e riconosciuta all'interno dei quasi otto milioni di euro assegnati a Ussita e approvati da tempo per i danni derivanti dal terremoto a valere sui fondi speciali della ricostruzione e la Leonardi dovrebbe saperlo (sarebbe davvero grave se non lo sapesse).La mozione era Sbagliata, in quanto non serve che la Regione anticipi i 200.000 euro come chiedeva la Leonardi perché i soldi ci sono, non è questo i problema; è necessario invece che venga presentato un progetto relativo ai lavori da eseguire che possono anche essere realizzati a stralci e l'ufficio ricostruzione provvederà immediatamente a finanziarili (come comunicato al Comune stesso in data antecedente alla discussione in Consiglio); la Leonardi avrebbe dovuto sapere queste cose a meno che ad essere in malafede non sia lei e abbia presentato la mozione solo per meri interessi politico-elettorali peraltro fuori tempo massimo in quanto i cittadini si sono già espressi.La Consigliera Leonardi, non si prenda quindi meriti che non ha e dovrebbe anche riconoscere che le risorse (neanche tanto scarse) sono state messe a disposizione dai governi di centro sinistra e quando parla di "incapacità" governative forse farebbe bene a guardarsi allo specchio e non farebbe male ad approfondire di più le questioni senza cedere ad " imbeccate" esterne che poi espongono a brutte figure, perché le bugie oltre ad avere le gambe corte fanno venire anche il naso lungo..
  • Campus a Tolentino, ecco il progetto:
    «La Regione troverà i soldi mancanti»

    15 - Giu 7, 2018 - 21:27 Vai al commento »
    Caro Sindaco Pezzanesi, chiudo per quanto mi riguarda una polemica che non sono certo stato io a voler aprire. Io non commento nulla. Leggo solo quello che l'articolista attribuisce a te perché virgolettato: "La Regione trovera' i soldi mancanti. L' assessore Angelo Sciapichetti a nome della Giunta regionale si è preso l'impegno di reperire entro il più breve tempo possibile i 5 milioni che servono". Falso nel modo più assoluto perche' questo non l'ho mai ne pensato ne detto come tutti i presenti all'incontro possono testimoniare e come tu stesso al telefono qualche ora fa hai confermato tanto è vero che mi hai richiamato dicendomi di essere intervenuto in redazione per far correggere il titolo e il contenuto dell'articolo che stravolge il senso di un incontro che ritengo comunque molto positivo e dove la Regione ha dimostrato ancora una volta tutto il suo senso di responsabilita'.Chi mette in bocca a rappresentanti istituzionali frasi mai dette non fa un buon servizio alle Istituzioni stesse. Le strumentalizzazioni non mi piacciono soprattutto se fatte sulle pelle dei ragazzi. Le Fake News non le accetto e gli autori in genere,se posso, li combatto; per il resto io ho una sola faccia come del resto ognuno ha la sua.
    16 - Giu 7, 2018 - 19:34 Vai al commento »
    scusatemi se intervengo per fatto personale: quanto riportato nel titolo e nella prima parte dell'articolo NON CORRISPONDE ASSOLUTAMENTE Al VERO! Questa mattina, di fronte ad almeno cinquecento ragazzi, al corpo insegnante, al Dirigente scolastico, al Presidente della Provincia e ai tecnici di Provincia e Regione che chiamo direttamente a testimoniare ho detto: "Per la Regione Marche è importante e strategico realizzare il polo scolastico di Tolentino nel minor tempo possibile assicurando al tempo stesso tutti gli standard di sicurezza e di qualità alla struttura che deve nascere. Per il campus in questione dopo l'effettuazione di un'attenta analisi di congruità basata su criteri stringenti ed uguali per tutti gli edifici scolastici da ricostruire nei Comuni del cratere, effettuata dai tecnici dell'ufficio ricostruzione, ci sono a disposizione 17 milioni di euro (di cui 1.200.000 euro gia' messo a disposizione dalla Regione Marche). Si proceda intanto con un progetto esecutivo e si inizino per stralci i lavori utilizzando i 17 milioni esistenti. Qualora fossero necessarie per completare l'opera risorse aggiuntive,la Regione (che ha gia' messo del suo, a differenza di tutti gli altri enti interessati alla costruzione del campus) la somma di 1 milione e duecentomila euro insieme a Provincia, Comune e Governo nazionale farà la sua parte per cercare di reperire le somme eventualmente mancanti.Ad oggi ci sono però 17 milioni e non un centesimo in Più". Questo e solo questo ho detto (qui riportato in sintesi per brevita') e può essere testimoniato da ogni persona onesta intellettualmente presente all'incontro di questa mattina. Ogni altra frase artatamente riportata nell'articolo e attribuita al sottoscritto non risponde al vero e mi riservo di tutelare la mia immagine e dignità nelle sedi piu' opportune. Per completezza di informazione ho mezz'ora fa comunicato con rammarico al Sindaco Pezzanesi il tentativo di strumentalizzare la posizione della Regione e del sottoscritto stigmatizzando l'accaduto. Il Sindaco ha convenuto con me sul fatto che il titolo e l'articolo non corrisponde a quanto affermato da me questa mattina e si é impegnato ad intervenire prontamente presso la redazione di CM per far correggere il contenuto delle frasi qui sopra a lui attribuite (peraltro riportate virgolettate )da chi non era neanche presente all'incontro. Prendo atto che nulla di tutto questo ad ora è accaduto e mi vedo costretto mio malgrado, ad intervenire.
  • Ufficio ricostruzione a Caccamo,
    Pasqui all’attacco:
    “Apriamo tavolo con i sindaci”

    17 - Lug 5, 2017 - 11:12 Vai al commento »
    Caro Bonfranceschi, lei dimostra di essere male informato e prevenuto. Sul ponte di Cingoli le cose non sono andate come dice lei, si informi meglio.I lavori si stanno effettuando perché la protezione civile nazionale ha verificato e certificato il nesso di casualità tra la scossa di terremoto 6.5 del 30 ottobre e l'aggravamento della staticità del ponte stesso e se è stato ottenuto il finanziamento completo dell'opera e fatta la gara di appalto in tempi record è grazie alla Regione Marche ed al consorzio di bonifica. Se ricorda, le polemiche invece ci furono perché dopo il primo terremoto del 24 agosto il Sindaco Saltamartini denunciò l'inesistente rischio Vajont e perché il Comune di Cingoli voleva fosse finanziato quello che fino alla scossa del 30 ottobre non era possibile perché non era dimostrabile il nesso di casualità con la prima scossa di terremoto...quanto alla faccia, ognuno ha la sua, la mia è al quanto brutta ma pulita,la sua non la conosco e non mi permetto di fare commenti
  • Protesta pompieri, Sciapichetti:
    “Più soldi dell’anno scorso”

    18 - Lug 6, 2017 - 14:07 Vai al commento »
    Si rilassi perchè a me non brucia nulla.A me spiace constatare come per giustificare una polemica inutile e dannosa soprattutto in questo momento, lei si attacchi sugli specchi.So bene che la verità a lei solitamente fa male ma non posso farci niente. Quello che ho scritto trova riscontro negli atti ufficiali. Per il resto, Continui pure a dire e fare ciò che vuole; I fatti,per coloro che vogliono capire,parlano da soli e non hanno bisogno di traduzioni o interpretazioni di nessun genere. A lei lascio tutto il livore e l'astio che solitamente lo contraddistingue nell'espletare i suoi incarichi amministrativi e professionali
    19 - Lug 5, 2017 - 14:28 Vai al commento »
    Confermo che la nota sindacale dei rappresentanti dei Vigili del Fuoco, apparsa su CM è grave,infondata e pretestuosa. Uno dei tre firmatari del documento,(non nuovo ad uscite di questo genere nei miei confronti),intervenendo di nuovo qui sopra continua a perseverare nel diffondere notizie non corrispondenti alla realtà dei fatti,forse perchè animato da vecchi rancori e pregiudizi personali che non mi riguardano e che eventualmente ci fossero, sarebbero solo suoi.La Pubblica Ammnistrazione parla con atti ufficiali e come comunicatoper via telefonica e con nota scritta al Direttore Regionale dei Vigili del fuoco Gen. La malfa( quindi se qualcono deve"informarsi meglio per sapere cosa fa la mano destra prima di muovere la sinistra" o "parlare di più con i dirigenti di settore" non sono io..) La Regione Marche impegna quest'anno per la lotta agli incendi boschivi(periodo 20 luglio -30 agosto)la somma di Euro 500.000 (erano 390.000 nel 2015 e 410.000 nel 2016.Per ragioni contabili interne al servizio bilancio della Regione stessa questa cifra verrà liquidata in due tranche: 267.000 con DGR già scritta all'O.d.G. della Giunta di lunedi prossimo e i restanti 233.000 con successivo atto di Giunta non appena fatto l'assestamento di bilancio che sarà fatto nelle prossime settimane coma da impegno dell'assessore al Bilancio Cesetti. La verità, come si dice è testarda e smentisce quanto affermato qui sopra
  • Sacci, parere negativo per l’Aia
    Sciapichetti: “Un mese per uniformarsi
    alle norme europee”

    20 - Gen 26, 2017 - 22:49 Vai al commento »
    Visto l'esito dei lavori della conferenza dei servizi che ha confermato in sede tecnica quanto da me sostenuto anche in Consiglio regionale la scorsa settimana, tutti coloro che o perché prevenuti o perché male informati hanno messo in discussione perfino la legittimità della stessa conferenza o quel movimento politico che in malafede ha voluto strumentalizzare questa vicenda per lucrare qualche voto in più dovrebbero almeno avere l'onesta' intellettuale di ammettere di avere sbagliato
    21 - Gen 26, 2017 - 22:34 Vai al commento »
    Visto l'esito dei lavori della conferenza dei servizi di questa mattina che ha confermato
  • “Soppressi treni e bus
    per le zone colpite dal sisma,
    è una vergogna”

    22 - Dic 14, 2016 - 17:59 Vai al commento »
    In merito all'articolo di cui sopra scaturito da una segnalazione di un un pendolare, rispetto alla soppressione di alcuni servizi di trasporto che avrebbero interessato anche le zone terremotate, vogliamo anzitutto precisare che l’offerta di servizi su ferro sulle direttrici in questione non subirà modifiche di alcun genere per l’anno 2017 rispetto al 2016 Nel caso particolare dei servizi sostitutivi su gomma di Ferrovie dello Stato sulle linee Civitanova – Fabriano (AN 641-AN 678) delle ore 4.50 e 19.43 che interessano le zone colpite dal sisma, questi non sono stati sospesi e saranno comunque garantiti senza soluzione di continuità dal contratto fra Regione Marche e Contram. Nell’ambito di una razionalizzazione complessiva del sistema di trasporto misto ferro-gomma, al fine di eliminare inutili sprechi di denaro pubblico,sono stati di recente riviste su tutto il territorio regionale alcune corse sostitutive ed integrative garantite fino a ieri da Ferrovie dello Stato. In particolare non saranno più previste le corse integrative che rappresentavano un doppione rispetto alla normale circolazione dei pullman di linea, mentre , mediante accordi con le relative aziende di trasporto pubblico su gomma locali, i bus sostitutivi prima garantiti da FS, rientreranno a far data 1.1.2017 nel contratto di servizio del TPL su gomma. Nessuna intenzione quindi di penalizzare ulteriormente l'utenza in generale,tanto meno quella proveniente dalla zone colpite dal sisma . Grazie per l'attenzione
  • Sisma: una casa di riposo unica
    per l’entroterra maceratese

    23 - Nov 30, 2016 - 19:57 Vai al commento »
    Ogni sera partecipo ad un incontro sul decreto per il terremoto parlando con centinaia di terremotati e mai ho detto una parola sul referendum perché lungi da me la voglia di strumentalizzare una tragedia di proporzioni incredibili.(Sfido chiunque abbia partecipato ai miei incontri a sostenere il contrario) L'altra sera,all'incontro con l'On.Gelli la cosa era diversa perché mi trovavo a " casa mia", ad un incontro del PD sul referendum del prossimo 4 dicembre organizzato quindi dal mio partito. A tale proposito, al fine di eliminare qualsiasi polemica o incomprensione voglio precisare due cose: innanzitutto mi preme sottolineare che per la ricostruzione post sisma non c'è nessuna volontà da parte del governo regionale, o del sottoscritto di imporre scelte e decisioni che non siano state prima di tutto condivise dai territori e che non siano il frutto di un dialogo con le comunità e i relativi Comuni di appartenenza. In altre parole,nessuna scelta può essere calata dall'alto. Non c'è a tale proposito,nessuna idea di realizzare una Casa di Riposo per "tutto l'alto maceratese". Il ragionamento scaturito dall'incontro dell'altra sera era piuttosto riferito alla ricostruzione della struttura di Castelsantangelo sul Nera che potrebbe assumere una valenza comprensoriale, al servizio anche del vicino comune di Visso e/o di Ussita. In merito al referendum (era quello il tema della serata per cui eravamo stati convocati) ho semplicemente fatto presente che in caso di vittoria del no si andrebbe incontro ad una pericolosa ed ingestibile instabilità politica che, paragonata al sisma, sarebbe la stessa di una scossa da 6,5 gradi. Proprio per sottolineare uno scenario pericoloso e dagli sbocchi imprevedibili che, personalmente, mi sento di dover scongiurare visto che per risolvere i problemi dei terremotati abbiamo bisogno di un governo stabile.Questa è la mia convinzione che ovviamente può non essere condivisa (ci mencherebbe!) Nessuna strumentalizzazione quindi,ho solo espresso la mia opinione ad un incontro del mio partito.Chiunque voglia fare polemica lo faccia, ma di certo, non si può vietare al sotoscritto come a chiunque di esprimere una propria opinione.
  • Unioni civili, Sciapichetti:
    “I politici devono legiferare,
    non manifestare”

    24 - Feb 1, 2016 - 23:01 Vai al commento »
    L'argomento e' talmente delicato che divide non solo credenti e non credenti, ma rischia di creare solchi profondi anche all'interno del mondo cattolico. Per dovere di informazione dei lettori, voglio precisare che ci sono molti cattolici praticanti che magari non sono abituati ad usare questo spazio per esprimere le loro opinioni, ma condividono la mia riflessione e la pensano come me ( per me bastano le decine e decine di telefonate e messaggi di condivisione ricevuti in queste ore, per gli altri potrebbe essere sufficiente aprire la mia pagina Facebook per verificare di persona...) Ringrazio comunque per essere entrati almeno nel merito Gianni Menghi, Giuliano Meschini, e Giorgio Rapanelli ma le loro argomentazioni non le condivido perché in qualche caso a mio umile avviso rischiano di essere lette come una sorta di neo integralismo religioso che se applicato alle legge civile,potrebbe riportare indietro le lancette della storia dell'Europa e del nostro paese di diversi secoli; comunque sia chiaro: e' solo una mia opinione che credo dabb valere tanto quanto quella di chi la pensa diversamente. Per il resto, continuo a credere ad una "libera chiesa in un libero stato" e la laicità dello stato e' un valore dal quale non si puo' prescindere che Ci e' stata insegnata dai nostri padri costituenti e dalla cultura cattolico democratica..Nicola Perfetti chiarisce ancora meglio l'applicazione della stepchild adoption; per il resto, nei confronti del sottoscritto, siamo alle solite, reiterate, offese gratuite, in alcuni casi al limite dell'intimidazione , portate avanti com pervicacia dai soliti noti, (pochi per la verità, sempre gli stessi e instancabili) che si qualificano da sole e soprattutto qualificano chi le scrive; offese personali alle quali, non ho mai risposto e non intendo certo iniziare a farlo nell'anno della misericordia.
  • Le istituzioni ed i test antidroga

    25 - Gen 26, 2015 - 14:50 Vai al commento »
    @Avv. Giuseppe Bommarito: la tua autorevolezza in materia, l'importanza del tema e la tua richiesta diretta mi obbliga per la stima che nutro comunque nei tuoi confronti a disattendere eccezionalmente a quanto scritto sopra in risposta ad un commento, ma sono sicuro che saprai comprenderne lo spirito le motivazioni. Tu sai che su questo tema, (anche per averne parlato a voce tanto tempo fa) ho sempre condiviso le tue denunce, le tue preoccupazioni e le tue analisi. Non conosco i motivi per cui la proposta di Marangoni sia ferma in regione, del resto non sarebbe la prima rimasta bloccata (potrei citare diverse PDL ferme tra cui quella di cui sono primo firmatario sulla lotta alle ludopatie,alle scommesse e alle slot machines)che non sono approdate ancora neanche nella commissione competente. Nel caso specifico il Pd non ha bloccato niente e a mio avviso sbaglia Marangoni a farne una battaglia politica perché su questo come su altri temi riguardanti la legalità,la lotta alla criminalità organizzata e alle mafie penso non debbano esserci divisioni di sorta. Ritornando al test antidroga, non sono affatto contrario per una questione di trasparenza di chi, eletto dai cittadini è chiamato a ruoli di rappresentanza politica o istituzionale; sulla sua obbligatorietà sono perplesso ma potremmo discuterne, pronto a cambiare idea qualora tu mi convincessi del contrario. Quanto alla mia proposta che tu definisci "semplicistica" non sono invece per niente d'accordo perché chi conosce minimamente la materia sa, che tutti coloro che effettuano la donazione del sangue, si sottopongono ad ogni tipo di controllo e di test e ti posso assicurare dati alla mano, che un donatore non occasionale, ma effettivo (colui cioè che effettua più donazioni nell'arco dell'anno secondo una cadenza stabilita dalla legge), non può certo appartenere a categorie a rischio quali tossicodipendenti, alcolisti, effettuare rapporti sessuali a rischio ecc.ecc.in quanto i test lo evidenzierebbero comunque; sia ben chiaro, io parlo di donatori effettivi in quanto la periodicità delle donazioni sopperirebbe all'effetto sorpresa che come dici tu, nella mia proposta verrebbe a mancare, in quanto i controlli periodici sulla idoneità del donatore e sulle donazioni effettuati su chiunque sceglie in maniera volontaria di donare il proprio sangue, smaschererebbero in ogni caso chi fa uso di certe sostanze e otterrebbe oltre al risultato della trasparenza anche quello dell'utilità sociale. Su questo, qualora tu lo volessi, sono pronto a fornirti tutte le prove e gli elementi necessari ad un approfondimento. Cordialmente
    26 - Gen 24, 2015 - 15:06 Vai al commento »
    @Ciro Esposito: leggo solo adesso le sua nota che, non ha bisogno di commenti.Lei ha ragione, ho sbagliato ad inserirmi nella discussione di un blog che, solitamente risulta essere molto pacato, moderato e dialogante ( con qualche eccezione che ovviamente non conferma la regola!). Per tutti coloro che avessero letto o leggeranno senza pregiudizi e in buona fede ( quindi mi auguro anche per lei!) spero di aver chiarito tutto nella nota precedente che, anche se pubblicata dalla redazione questa mattina,ho inviato questa notte (molto prima della sua richiesta di chiarimento) e comunque chiedo scusa anche a lei per la mia "incursione" che ha evidentemente scosso il suo equilibrio psichico tanto da farle usare termini a mio avviso inopportuni. Se le puo' essere di aiuto per ritrovare un poco di serenita' come le auguro, le garantisco che non succederà più. Con rispetto
    27 - Gen 24, 2015 - 8:28 Vai al commento »
    Gent.ma Giovanna Biagetti, non pensavo che anche la donazione del sangue fosse argomento utile per imbastire una polemica ! Le chiedo scusa, ho sbagliato io ad intromettermi nei commenti; in genere non lo faccio mai. Comunque intendevo solo dire che non bisogna generalizzare perche' gli amministratori che sono anche donatori di sangue ( e ce ne sono diversi) non hanno bisogno di fare alcun test in quanto ad ogni donazione sono sottoposti a qualsiasi tipo di controllo e non solo per ciò che concerne l'uso di sostanze stupefacenti. Poi il correttore automatico ha invertito le parole lasciando intendere altro e per questo le chiedo di nuovo scusa.
    28 - Gen 23, 2015 - 18:55 Vai al commento »
    Condividendo la riflessione e le preoccupazioni,Se l'Avv.Bommarito non si offende e non se la prende a male, mi permetterei di emendare la proposta di Civitasvolta proponendo in alternativa o in subordine al test antidroga l'iscrizione all'Avis e quindi la donazione del sangue anonima, volontaria, gratuita, responsabile. Il limite del test antidroga proposto (se non ho capito male) sta nel fatto che sarebbe una tantum, il pregio della donazione del sangue effettuata da un donatore volontario effettivo è rappresentato dal fatto che oltre a compiere un gesto di alto valore umano e sociale, ad ogni donazione ( massimo due volte l'anno per le donne, quattro per gli uomini) si effettuano non solo i test antidroga ma le analisi contro ogni patologia (tipo abuso di sostanze alcoliche,HIV ecc. io da dirigente Avis e da donatore di sangue sospeso per motivi di salute sono pronto..vogliamo lanciare la campagna? Io ci sto ....PS: la generalizzazione come al solito non va bene, nella categoria dei donatori di sangue ci sono tanti amministratori locali che in quanto tali non hanno bisogno di fare il test...
  • Sei assessori esterni in Regione,
    scontro Comi-Spacca
    sui costi della politica

    29 - Ott 30, 2014 - 1:09 Vai al commento »
    Ad onor del vero il testo se letto attentamente prevede una cosa ben diversa da quanto molti commentatori sostengono. Il provvedimento approvato infatti ieri in aula da al presidente della giunta regionale LA POSSIBILITA’ di scegliere FINO A 6 assessori esterni; voglio far notare a tale proposito che la vecchia normativa in vigore nel 2010 dava invece la possibilità di sceglierne fino a 10 ;(Il presidente Spacca ne scelse ad inizio legislatura 3 poi successivamente ridotti a due); quindi la scelta degli esterni NON E' OBBLIGATORIA ma rimessa alla volontà del presidente. Quasi tutte le regioni danno questa possibilità al presidente. Inoltre, chi conosce la normativa vigente sa che nei comuni sopra a 15.000 abitanti, nelle attuali province e in quasi tutte le regioni è fissata per legge l'incompatibilità tra la funzione di Consiglieri e quella di assessore. Quanto ai relativi costi, l’Art.6 del provvedimento recita testualmente: comma 1 - "dall’applicazione di questa legge non possono derivare nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio regionale rispetto alla normativa statutaria previgente" Comma 2 " all’attuazione dell’Art.1 si provvede nel rispetto di quanto previsto al comma 1. Le leggi regionali individuano le necessarie riduzione di spesa.” . A proposito di contenimento dei costi della politica vorrei comunque ricordare che nella nostra regione in QUESTA legislatura sono stati GIA' APPROVATI provvedimenti che riducono i Consiglieri da 41 a 30, gli assessori da 10 a 6, le commissioni da 6 a 4, i dirigenti da 96 a 52, abolite le auto blu ecc. e altri tagli verranno effettuati nelle prossime settimane. Tanto dovevo per amor di verità. Chiedo scusa per l'intromissione nel vostro dibattito
  • San Ginesio piange la scomparsa
    di Graziano Bernabei

    30 - Giu 14, 2014 - 18:56 Vai al commento »
    Graziano oltre che un amico caro, vero,umile, sincero era una persona ricca di valori che amava come pochi il suo territorio, la sua San Ginesio. Se ne è andato nel giorno della manifestazione a cui teneva tanto: "il ritorno degli esuli". Un abbraccio a tutti i suoi cari che lo hanno assistito con dedizione ed amore lungo tutto il calvario della malattia che non gli ha dato scampo, in particolare a sua moglie Eura, a suo figlio Euro e alla grande, coraggiosissima Virginia che lo ha assistito fino all'ultimo istante. Ciao Graziano, la tua vita e' stata servizio vero, autentico, disinteressato, per la tua comunità . Non ti dimenticheremo, non dimenticheremo la tua passione civile, il tuo impegno per il bene comune.
  • Civitanova piange Vincenzo Berdini

    31 - Feb 25, 2014 - 11:43 Vai al commento »
    E' scomparsa una persona perbene, un grande uomo impegnato per il bene comune, con una grande passione civile. Neanche nei momenti piu' difficili e' venuto meno Il suo impegno nel mondo del volontariato, in particolare nel mondo del vol...ontariato del trasporto sanitario e della protezione civile. È stato un esempio per me e per tanti della mia generazione. Si è spento un faro, un punto di riferimento per tutta la comunità provinciale. Ciao Vince', ci mancherai...
  • Arcigay: “A Macerata
    si vota l’omofobia”
    Irene Manzi: “Visione oscurantista”

    32 - Feb 2, 2014 - 16:12 Vai al commento »
    Caro Meschini scusami,ma non solo presenti odg che nulla hanno a che vedere con il Consiglio comunale nel quale sei stato eletto causando un imbarazzante incidente politico e innescando polemiche inutili, fuorvianti, datate e forse anche dannose per la causa stessa che vorresti perorare ( mi permetto di farti notare che la sede per normare gli argomenti che poni e' il Parlamento e non il Consiglio comunale di Macerata) ma dimostri anche di essere intollerante e per niente rispettoso di chi ha la tua stessa fede ma opinioni diverse dalle tue.... ( non so se ricordi le parole pronunciate qualche mese fa da Papa Francesco in aereo, al ritorno dalla GMG svoltasi in Brasile quando ha detto tra l'altro "CHI SONO IO PER GIUDICARE?....) scusami ancora se mi permetto,ma forse un poco piu' di umiltà e capacita' di ascolto delle ragioni altrui non guasterebbero.Converrai almeno con me che la fede e' un dono e atteggiamenti integralisti o da crociata non aiutano, anzi,a mio modesto avviso sono dannosi. Da umile peccatore quale sono, permettimi di dirti che io credo che la fede non debba essere ostentata ma testimoniata con umiltà giorno dopo giorno, rispettando chi la pensa diversamente.Del resto, credo che nessuno su questa terra sia senza peccato per poter scagliare la prima pietra... pertanto non condivido niente di quello che dici, di come lo dici e di come lo fai. Appartengo ad una scuola, quella del cattolicesimo democratico che ha scritto grandi pagine di storia in questo paese e che ha saputo mettere al primo posto di chi è impegnato in politica, il tema della laicità dello stato. In questo paese già attraversato da mille pericolose divisioni, resuscitare la divisione tra laici e cattolici è pericoloso e rappresenta un errore madornale che gli italiani non possono permettersi in un momento drammatico come quello che il nostro paese attraversando. Occorre buon senso e  grande ragionevolezza, altro che scontri frontali..  
  • Biogas, la rivolta dei sindaci

    33 - Gen 15, 2014 - 0:44 Vai al commento »
    Scusatemi se mi ìntrometto nella discussione ma per fatto personale, vorrei solo chiarire che  nei giorni scorsi, nel rispondere ad una domanda di un giornalista locale che mi ha chiesto telefonicamente quale sarebbe stato il mio voto  sulla proposta della Giunta regionale, mi sono limitato a dire che ritenevo più opportuno e corretto, prima di comunicare la mia decisione alla stampa, parlarne prima nel mio partito provinciale e regionale e poi nel gruppo consigliare. Ho anche precisato che, una volta fatti questi passaggi (che io ritengo doverosi), avrei comunicato comunque prima del voto in aula la mia decisione.  Tutto qui. Ogni altra interpretazione, a cominciare da quella data dall'Avv.Bommarito che definisce la mia dichiarazione come una "ingiustificabile reticenza" la ritengo certamente legittima ma, per quanto mi riguarda, assolutamente fuoriluogo anche perche' come l'avvocato sa bene, alla fine, il voto palese dell'aula, permettera' di verificare ad ognuno il  comportamento dei vari Consiglieri regionali
  • Maxi multa alla Croce Verde,
    a Monachesi e Sciapichetti

    34 - Dic 27, 2013 - 12:52 Vai al commento »
    Scusate, premesso che non so ancora quali siano le  contestazioni, perché non mi è stato ancora notificato nulla, (leggo tutto da un giornale locale e da C.M.). Prima di dare giudizi di qualsiasi genere, inviterei a leggere i bilanci per capire  meglio le difficoltà in cui sono chiamate ad operare tutte le associazioni che svolgono attività di pubblica assistenza come la Croce Verde. Per la cronaca, vorrei ricordare che il sottoscritto, quando ha preso in mano l'associazione, questa aveva una perdita di 212.000 Euro annui che corrispondevano, a 580 Euro al giorno, (queste cifre sono tutte verificabili dai bilanci dell'ente che inviterei i commentatori ad andare a leggere). Ogni giorno c'era il rischio di non far partire le ambulanze per i vari servizi giornalieri per mancanza di  benzina o di non poter riparare le macchine rotte ferme in garage. Il sottoscritto ha garantito in proprio nei confronti delle banche per avere gli scoperti e i prestiti necessari all'attività  della Croce Verde.Per salvare l'associazione e risanare il bilancio bisognava fare scelte urgenti e dolorose (cosa che abbiamo fatto, riportando, il bilancio dell'Associazione, alla fine del mio secondo mandato  in pareggio). Questo lo dico per amor di verità (potrei portare a testimonianza decine e decine  di persone)e soprattutto vorrei evidenziare  il quadro in cui eravamo chiamati a prendere decisioni quotidiane per  assicurare come abbiamo fatto e stiamo facendo  un servizio di emergenza sanitaria 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno, servizio garantito soprattutto grazie anche ai tanti volontari che non sono mai mancati. Infine, permettetemi una domanda : le inchieste scattate per il licenziamento di alcuni dipendenti erano due (licenziamenti avvenuti quando il sottoscritto non solo non era più presidente, ma non  faceva più parte neanche del nuovo  Consiglio Direttivo): una della Guardia di Finanza e una dell'Ufficio del Lavoro. Quella della Guardia di Finanza si è conclusa senza nessun rilievo per l'associazione, constatando che tutto era in regola e fatto nella massima trasparenza ed è stata notificata, come mai di questa inchiesta non è stata data nessuna notizia?
  • Istituito il registro regionale dei tumori

    35 - Dic 4, 2013 - 11:13 Vai al commento »
    @Pierpaolo Iacopini:  ha ragione lei, la Legge in questione è la Legge Regionale n.6 del 10 aprile 2012- Chiedo scusa a lei e a tutti i lettori per l'errore di battitura
    36 - Dic 3, 2013 - 21:17 Vai al commento »
    La delibera di istituzione del registro regionale dei tumori  in attuazione della L.R. del 6 aprile 2012 che  il sottoscritto aveva più volte sollecitato  verbalmente e in ultimo,con una mozione scritta presentata il 23 settembre u.s. (di cui C.M. aveva prontamente dato notizia) e' un atto importante che nel nostro territorio permettera' ad esempio alla comunità scientifica di avviare una indagine  sui casi di tumori infantili verificatisi nel triangolo dei comuni di Appignano,Montecassiano,Recanati denunciati nei mesi scorsi. La V Commissione e la Giunta Regionale forniscono così uno strumento indispensabile ai cittadini e alla comunita' scientifica per effettuare indagini statistiche ed epidemilogiche al fine di poter valutare la effettiva consistenza tra fenomeni di inquinamento locali e l'insorgere di patologie tumorali, leucemiche ecc
  • Spese dei consiglieri regionali
    Sciapichetti pubblica le proprie

    37 - Nov 24, 2013 - 17:00 Vai al commento »
    @MArio Pierini: nel sito dell'assemblea legislativa della  regione marche, ci sono le presenze e tutta l'attività  amministrativa di ogni consigliere. Se le interessano, le vada a leggere. Per brevità, posso anticiparle i numeri che riguardano il sottoscritto : Proposte di legge n.24,Mozioni n.27,interrogazioni n.22, O.d.G. n.3, risoluzioni  n.23;presenze in aula:100% - Quanto all'organizzazione dei convegni, cerchiamo di metterci d'accordo: se uno non ne fa il resoconto, viene criticato in nome della trasparenza, se uno fa come ho fatto rendendo tutto pubblico,si dice che in fondo  c'è chi fa le stesse cose  "senza bisogno di sbandierarle ai quattro venti"..evidentemente o non ho capito io o c'è qualcosa che non funziona nel suo ragionamento! In merito alle risorse utilizzate,  le posso assicurare (e dimostrare!) che nell'anno 2012 per organizzare 13 incontri come riportato nella mia rendicontazione  ho utilizzato risorse personali  almeno cinque volte superiori ai 2.689,32 euro rendicontati alla regione. Per ciò che concerne l'indennità del Consigliere regionale, le consiglio di informarsi meglio, perché la somma realmente percepita nelle marche è più o meno la metà esatta della cifra  da lei dichiarata. Quanto ai giovani, lei ha perfettamente ragione, la regione marche ha messo in campo anche nel 2012 una serie di provvedimenti per favorire in qualche modo l'avvio nel mondo del lavoro, ma le risorse a disposizione sono troppo scarse rispetto alle effettive necessità; del resto solo nell'anno scorso, quasi un miliardo di euro è stato investito per garantire gli ammortizzatori in deroga a decine di migliaglia di lavoratori che per la drammatica crisi economica che stiamo vivendo il lavoro  rischiano di perderlo definitivamente facendo piombare di conseguenza le proprie famiglie nel dramma più assoluto. Se lei vuole, comunque quando ha voglia anche su questo posso essere più dettagliato e preciso, elencandole tutte le opportunità messe in campo e la relativa  spesa sostenuta per aiutare soprattutto i giovani in cerca di prima occupazione.
    38 - Nov 23, 2013 - 16:41 Vai al commento »
    @ Enzo Nardi: io non ho il piacere di conoscerla e quindi non mi avventuro in considerazioni personali che anche io, usando il suo stesso metodo di valutazione , ( che non mi  appartiene ) potrei fare nei suoi confronti e comunque un giudizio sulla utilità o meno degli incontri o sulla loro "insipidezza " come lei dice, lo  lasci fare alle oltre 1.OOO persone che, come posso documentare, complessivamente hanno partecipato agli incontri, altrimenti non manca di rispetto a me ma a chi e' stato presente. E comunque se a lei non piacciono, pazienza, saprò farmene una ragione..
  • Nuova stagione
    degli “Incontri d’Autunno”
    all’insegna di grandi nomi

    39 - Set 22, 2013 - 11:29 Vai al commento »
    Caro Guido, hai ragione, Gianni Rivera mi ha detto fino all'ultimo di essere molto interessato a venire, abbiamo cercato di trovare una data possibile, ma nel mese di agosto in Federazione glia hanno dato un nuovo incarico e quindi..l'incontro è stato solo rimandato!  
  • Sciapichetti, messaggio a Sparvoli: “Non hai equilibrio né indipendenza di giudizio”

    40 - Ago 19, 2013 - 11:03 Vai al commento »
     @Sparapani: l'odio continua ad annebbiarle la vista, per cui si faccia curare  perché o non sa leggere o  non riesce a distinguere neanche il "sacro dal profano". Mia nonna (sempre quella contadina) mi diceva sempre: " chi ha più giudizio lo adopera" per cui...la finisco qui! AD MAIORA!!!!!!
    41 - Ago 19, 2013 - 1:11 Vai al commento »
    Chiedo scusa, colpa mia, di lei non avevo capito che fosse un semplice provocatore.Le risposte e il rispetto vanno dati a chi Se li merita e non è il suo caso.Giusto  
    42 - Ago 18, 2013 - 23:49 Vai al commento »
    Caro Sparapani, pur non avendo il piacere di conoscerla personalmente, continuo a leggere i suoi commenti che trasudano un livore nei miei confronti davvero incredibile se, come ho letto qualche tempo fa e' riuscito ad ironizzare anche sul mio cognome.Chapeau!! Vorrei soltanto farle sommessamente  sapere che il sottoscritto non si lascia spaventare o intimidire facilmente,quanto al "rifarsi una verginità " forse ha sbagliato interlocutore in quanto sono solito assumermi sempre le mie responsabilità,senza nascondermi e mettendoci la faccia, correndo anche il rischio di sbagliare, pronto a chiedere anche scusa.Sulla vicenda biogas mi pare di aver già espresso la mai opinione ma oggi ci sono le indagini della magistratura in corso e lasciamo che facciano il loro corso, così come la commissione consigliare d'inchiesta che io insieme ad altri ho voluto per fare ulteriore chiarezza. Se le interessa conoscere invece le battaglie civili e sociali che in tutti questi anni ho combattuto in prima persona pagandone anche le conseguenze, sono sempre pronto a confrontarmi magari "de visu". Non so cosa abbiano insegnato a lei, ma a me la mia famiglia contadina ha imparato prima di tutto il rispetto per chi la pensa diversamente e non l'offesa gratuita, la denigrazione, la diffamazione ecc. Per il resto lei è libero di pensarla come vuole, il suo modo di sputare sentenze non mi piace come non mi piacciono i saccenti, gli arroganti e quelli che pensano che la ragione stia solo dalle loro parte, abbiamo evidentemente due modi radicalmente diversi di ragionare e di operare,io il suo lo rispetto anche se non mi appartiene, chiederei soltanto, nella diversità di vedute di essere rispettato. Tutto qui....  
  • Sforamento diossine e furani, il Cosmari:
    “I sindaci sapevano, allarmismo ingiustificato”

    43 - Ago 13, 2013 - 23:10 Vai al commento »
    MENTE LIBERA: siccome non è la prima volta che Lei si rivolge nei miei confronti in maniera inappropriata ed  offensiva,quando Lei avrà il coraggio di  qualificarsi  con nome e cognome avrà da me tutte le risposte alle domande che intende farmi (se le interessa, oltre che offendere dietro uno pseudonimo sapere nel merito cosa ne penso) e potrò  facilmente risponderle anche delle grossolane considerazioni  fatte anche questa volta  nei miei confronti; Per il resto lascio ai lettori giudicare il comportamento di chi lancia  accuse mascherandosi dietro uno pseudonimo... GIAN BERDINI: se non hai seguito le vicende come tu dici per motivi di salute mi dispiace molto e ne approfitto per farti gli auguri di una profonda guarigione. Debbo precisarti comunque che: a) non è vero che non mi sono occupato della vicenda del basso bacino del chienti, l'ho fatto con interventi pubblici e privati e comunque  ti preannuncio che ai primi di settembre presenterò l'ennesima interrogazione in Regione. b) forse ti sei distratto, ma nel Pd il sottoscritto da tempo solleva il problema del Cosmari e di tutte le questioni ad esso collegate, l'ho fatto più volte in direzione e in assemblea, con interventi sulla stampa locale e in riunioni pubbliche...se tu non c'eri o non hai sentito mi dispiace ma è così...quanto alla questione Smea -Cosmari è sbagliato considerarlo un problema solo maceratese, purtroppo è una questione che dovrebbe interessare tutti perché in gioco c'è la gestione dei rifiuti in mano pubblica e la cosa non mi pare di poco conto. Un caloroso abbraccio
    44 - Ago 13, 2013 - 14:20 Vai al commento »
      La risposta di Giampaoli,   alle polemiche di questi giorni relative allo sforamento dei parametri dell’inceneritore del Cosmari è davvero stupefacente nella forma e nei contenuti. Giampaoli è il direttore dell’impianto e quindi faccia il direttore, non si avventuri  in altre considerazioni che non gli spettano. La politica, e  il sottoscritto lo ha detto e scritto più volte in passato, si riappropri del proprio  ruolo, ritorni a dare gli indirizzi, e lasci, una volta per tutte la gestione  ai tecnici del settore. Davvero l’arroganza non ha limiti: dopo quanto accaduto, le assicurazioni pubbliche e private ricevute in proposito e  i soldi mal spesi  (oltre 300.00 euro !)per l’acquisto dei nuovi filtri che avrebbero dovuto  garantire l’efficienza della linea di termovalorizzazione, cosa avrebbero dovuto  fare i Sindaci e gli amministratori locali dei cittadini interessati di fronte ad un fatto tanto grave?? Cosa si aspettava il Direttore, Giampaoli, un plauso? Ci sarà qualcuno che dovrà chiedere conto e dire che ha sbagliato, con tutte le conseguenze del caso, oppure no ? o questo vale solo per chi fa politica? Dignità vorrebbe, che invece di continuare ad esercitarsi ad aumentare il livello dello scontro   con  il Comune di Pollenza e di Macerata  che tra l’altro è il più grande di quel consorzio di cui da anni Giampaoli è direttore, abbia per una volta taciuto o chiesto scusa ai cittadini più esposti  residenti nelle vicinanze dell’impianto. Quando si viene clamorosamente smentiti dai fatti e si utilizza denaro pubblico, occorrono grandi dosi di prudenza, capacità di confronto e trasparenza. Intanto bene ha fatto l’amministrazione provinciale in mancanze  di sicurezze per i cittadini nel funzionamento dell’impianto a sospendere l’attività di incenerimentom, ma l’appello che torno a rivolgere a tutte le forze politiche provinciali  (prima di tutto al mio partito, al PD) è quello di mettere finalmente al primo punto in agenda il problema del ciclo dei rifiuti nella nostra provincia e con esso quindi la “questione Cosmari” che credo debba essere affrontata con urgenza  nel suo insieme,dal rinnovo del CDA che opera in regime di prorogatio ormai da anni, alla questione della trattativa Smea- Cosmari  che è stata fin quì maldestramente condotta dal Cosmari e interessa direttamente o indirettamente non solo i lavoratori e le loro famiglie ma tutta la comunità provinciale che non deve uscire danneggiata dall’esito di questa trattativa, al problema ad oggi solo parzialmente risolto (nonostante anche in questo caso ci fossero state le rassicurazioni di Giampaoli e le ingenti risorse investite anche da parte  dalla regione) relativo all’emissione di cattivi odori che rende in alcune notti ancora insopportabile l’aria per gli abitanti di Sforzacosta, Casette Verdini,Stazione di Pollenza, Colbuccaro ecc, alla questione dll’inceneritore,che credo sia da dire con chiarezza alle popolazioni interessate che deve essere a questo punto definitivamente spento visto che trattasi di un’impianto ormai obsoleto e che nonostante le rassicurazioni non da più garanzie sotto l’aspetto della tutela della salute dei cittadini che deve venire  prima di ogni altra cosa.  
  • Addio al cardinale Ersilio Tonini
    Era cittadino onorario di Macerata

    45 - Lug 28, 2013 - 13:38 Vai al commento »
    Una di quelle notizie che prima o poi ti aspetti ma quando l'apprendi ti lasciano con un senso di angoscia perché ti senti improvvisamente più solo. Se ne è andato un altro grande del nostro tempo, un punto di riferimento, una guida che ha saputo farsi voler bene da tutti, laici e cattolici. Non scorderò mai le parole profetiche che mi disse un giorno riaccompagnandolo in macchina a Ravenna all'Opera Santa Tersa dopo un incontro effettuato nella nostra provincia. Eravamo ai primi sbarchi di albanesi in Italia,nei primi anni 90 :"dovete accoglierli questi extracomunitari, altrimenti vi travolgeranno, scappano dalla fame,dalla miseria, nei prossimi anni ci sarà un esodo biblico dai paesi sottosviluppati, l'Italia sarà la più' esposta e la politica è' impreparata ad affrontare questo tema"......è non c'erano stati ancora gli sbarchi di Lampedusa e tutto quello che abbiamo conosciuto in questi ultimi anni. Macerata ha perso un amico, un pastore, un profeta del nostro tempo.Un grande onore averlo conosciuto!
  • Croce Verde in Consiglio, Anna Menghi:
    “Verificare l’incompatibilità dei soci”

    46 - Mag 29, 2013 - 12:36 Vai al commento »
    Senza voler entrare nel merito di una dolorosa polemica che riguarda la Croce Verde di Macerata di cui mi onoro di essere stato prima volontario,attualmente socio dopo esserne stato Pesidente dall'anno 2004 al 2010,premesso che le riposte ai quesiti posti nell'O.d.G. presentato da Anna Menghi e sottoscritto da altri nove Consiglieri Comunali verranno date nei tempi, nelle forme e nei modi stabiliti dallo stesso Consiglio da chi statutariamente deputato a fornire tutti i chiarimenti necessari; visto però che la Consigliere Anna Menghi chiama espressamente  in causa il sottoscritto in qualità di attuale Presidente dei Probiviri dell'associazione nell'articolo soprariportato quando in merito al provvedimento di espulsione nei confronti  di alcuni ex dipendenti dice:" ..lo stesso Consigliere regionale Sciapichetti ha ritenuto immotivata ma senza che per questo cambiasse qualcosa..." o quando nell'O.d.G. scrive che la risposta dei Probiviri ai ricorrenti sarebbe stata: "... pur non essendoci i presupposti per un provvedimento di espulsione, si sarebbe comunque dovuto attenere alle decisioni del Presidente...". Per Dovere di informazione voglio precisare che il Collegio dei Probiviri è stato investito della questione da due ex dipendenti, quando a seguito dei noti fatti (Contenzioso in essere tra gli interessati e l'Associazione relativo al licenziamento, conseguenti indagini della Guardia di finanza e dell'Ufficio del lavoro in corso ecc.ecc.) si sono visti rifiutare la possibilità di effettuare un turno operativo di volontari in ambulanza, attraverso uno specifico provvedimento del Presidente della Croce Verde comunicato con nota scritta  del 5 marzo 2013, prot. n. 26/2013. Il Collegio dei Probivir,i dopo attento e approfondito esame della situazione venutasi a creare all'interno dell'Associazione, nella seduta del 10 aprile 2013 ha deliberato quanto segue : (cito testualmente) " DI DAR LUOGO ALLA DISPOSIZIONE EMANATA DAL PRESIDENTE DELLA CROCE VERDE SIGNOR STEFANO MONACHESI CON NOTA PROT.N,2672013 DEL 05/03/2013, PREVEDENDO NEL CONTEMPO CHE, UNA VOLTA SUPERATI I CONTENZIOSI AL MOMENTO IN ESSERE SIANO RIPRISTINATE LE CONDIZIONI OPERATIVE DA MILITE VOLONTARIO NEI MODI E NELLE FORME PREVISTE DALLO STATUTO SOCIALE". Questo, senza nessuna volontà polemica è quanto dovevo per amor di verità e di chiarezza.
  • Presidenza della Repubblica:
    Manzi e Morgoni “impallinano” Marini

    47 - Apr 18, 2013 - 19:46 Vai al commento »
    Complimenti per l'articolo davvero interessante ed obiettivo. Bravo Marco Ricci già candidato (non eletto) per il Pd nel Comune di Macerata nel 2010 e (se la memoria non mi inganna), candidato alle Provinciali di Macerata del 2011 nella lista di SEL  con lo stesso risultato delle comunali. Premesso che guardo con rispetto e non mi permetto di discutere o giudicare caro MArco,  il  tuo travaglio politico e  la tua transumanza partitica, pretenderei (se non chiedo troppo!) il rispetto per chi viene da altre storie politiche pure rispettabili almeno credo quanto la tua . Siccome non è la prima volta che l'amico (spero di non rovinare la tua nuova carriera giornalistica se ti  chiamo amico) Ricci si  avventura in ricostruzioni almeno a mio parere alquanto discutibili, che tendono a ridicolizzare e/o criminalizzare, offendendo direttamente o indirettamente  chi non si riconosce nel suo modo di pensare mi vedo costretto ad intervenire mio malgrado. Aldo Moro,(il cui rispetto per le idee altrui, la tolleranza, le ampie vedute politiche,  sono ovviamente distante anni luce dall'amico Marco) diceva in uno dei suoi ultimi discorsi alla Camera dei Deputati che "non ci lasceremo processare sulle piazze".Con l'articolo in oggetto non riesco a capire cosa tu voglia dimostrare, se non attaccare gratuitamente e a freddo  la storia politica alla quale appartengo  con giudizi (permettimi!) grossolani e sommari. Amico MArco, se posso permettermi di darti un consiglio, la prossima volta, prima di avventurarti in giudizi maldestri come quello sopra riportato e come spesso ti capita, informati meglio, scopriresti così  che Franco MArini nel corso della campagna elttorale  è passato a Macerata, ha salutato prima il Sindaco in forma privata in Municipio e poi alle ore 11.30 del mattino si è recato all'hotel Claudiani per un incontro con la stampa locale e a riceverlo c'erano alcuni rappresentanti del PD locali che poi lo hanno accompagnato a pranzo all'ostello ricci. Quali folle oceaniche ci sarebbero dovute essere per una conferenza stampa convocata il giorno prima,effettuata peraltro ad un'ora impossibile del mattino? di cosa parli? Per evitare questa brutta figura credo ti sarebbe bastato chiedere alla efficiente redazione di C.M.;quanto al fatto che "tutti lo avrebbero abbandonato" tranne il sottoscritto e altri autorevoli esponenti del mio partito, dovresti sapere che ne io,ne Ricotta ne Cavallaro siamo  elettori del Presidente della Repubblica per cui... quali sono i veri motivi per cui scrivi queste cose?Se mi avessi telefonato (avendo sia tu che la redazione di C.M. il mio n° di cellulare) o più semplicemente ti  fossi limitato a leggere quanto pubblicato dal sottoscritto su Fb, avresti capito qual'è il mio giudizio nel merito della vicenda che ti riporto integralmente e dal quale si capisce anche come mi sarei comportato se fossi stato chiamato ad esprimere un voto:   Bersani ha commesso un errore imperdonabile candidando Marini. Marini, dall'alto della sua esperienza ha fatto il più grande sbaglio della sua gloriosa carriera politica ad accettare la candidatura. Chiaro no? Quello che trovo inaccettabile... è l'insulto e la mancanza di rispetto per la persona e, cosa ancora più grave, la demonizzazione di Marini e l'esaltazione di Rodotà. Mi spiegate cosa abbia di diverso Rodotà da Marini o da Amato? (non vorrei che fosse solo la sua storia politica..) Comunque Io spero in un rinsavimento collettivo e tengo le dita incrociate per PRODI!!!!! Cosa c'è di diverso in quello che ho detto  con il voto espresso dai rappresentanti locali eletti in Parlamento dal PD? Forse meno faziosità aiuterebbe un poco a rendere il clima meno avvelenato, a fare vera informazione e a non creare false divisioni..non pensi caro MArco?. Con stima
  • Il fegato di un maceratese
    regala la speranza a Sara Anzanello

    48 - Mar 30, 2013 - 19:06 Vai al commento »
    Notizie come queste riempiono di commozione e di grande gioia chi, come il sottoscritto, dagli  anni ottanta,in anni in cui chi parlava di donazione di organi veniva criticato, insultato e visto come un visionario, porta avanti, prima come presidente provinciale AIDO (Associazione Italiana Donazione di Organi e tessuti) e oggi come semplice iscritto, la battaglia per una buona causa,quella della  donazione degli organi. Si parla purtroppo troppo poco di questi gesti estremi di donazione, che,  come nel caso di questo emerito maceratese, ha contribuito realmente a salvare diverse vite umane. Un grazie grande ai famigliari del donatore, che hanno autorizzato l'espianto e agli operatori sanitari del nostro ospedale e dei centri che hanno eseguito il trapianto. In casi come questi, scatta una macchina organizzativa perfetta ed incredibile, che vede coinvolte decine di persone, medici, infermieri,forze dell'ordine, volontari ecc.  Gesti concreti come  questo e come  quello di tanti altri cittadini che nell'anonimato più assoluto, in questi anni hanno fatto del nostro Paese uno tra i primi al mondo in fatto di donazioni di organi  e la nostra regione marche una delle prime regioni in Italia, ci aiutano, come dice Papa Francesco a "non perdere la speranza" neanche in momenti difficili come questo.
  • Si è spento Don Ennio Borgogna,
    per 34 anni anima dell’oratorio salesiano

    49 - Mar 17, 2013 - 21:28 Vai al commento »
    Con la sua umiltà,la sua semplicità e la sua generosità ha saputo essere da esempio ad intere generazioni di giovani che vedevano in lui un padre, un amico fidato, un fratello. La sorte, lo ha richiamato alla casa del Padre pochi giorni dopo l'elezione di un Papa che parla il linguaggio diretto e semplice che piaceva a lui e intende guardare, ad una Chiesa "povera e per i poveri".Ciao Don Ennio!
  • La maceratese Laura Boldrini
    eletta presidente della Camera

    50 - Mar 16, 2013 - 18:00 Vai al commento »
    Donne, giovani,esodati, immigrati.Una scelta davvero fuori dagli schemi tradizionali, voluta e votata alla Presidenza della Camera dal PD; la migliore risposta all'antipolitica. Una donna nata a MAcerata che dice "la politica deve far tornare la speranza,essere servizio e passione.. e ancora: " dovremo ingaggiare una battaglia vera contro la povertà, non contro i poveri". Davvero un buon inizio, oggi alla Camera si è visto finalmente un raggio di sole...adesso speriamo che la stessa cosa succeda al Senato
  • Calcio in lutto:
    è morto Flavio Falzetti

    51 - Mar 11, 2013 - 22:54 Vai al commento »
    Scusate, come giustamente scrive Andrea Busiello, il libro di Flavio si intitola "oltre il 90' " scritto nel 2011 per la Bradipolibri editore insieme al giornalista free lance Francesco Caremani
    52 - Mar 11, 2013 - 20:23 Vai al commento »
    Come Presidente regionale dell'Avis ho chiesto a Flavio  di fare il testimonial della nostra aassociazione per tanti anni. Con lui abbiamo effettuato una serie infinita di incontri nelle scuole, nelle assemblee dei lavoratori, nelle piazze, nelle consuete feste della nostra associazione, nei convegni. Ogni volta la sua lotta contro il male,La sua storia, la sua voglia di vivere, la sua capacità comunicativa riusciva a commuovere, a farti riflettere, a toccare davvero  le corde di tutti. Ricordo che in occasione dell'ultimo incontro,organizzato dall'Avis di San Severino MArche, è riuscito a catturare l'attenzione di circa quattrocento ragazzi che lo hanno ascoltato per circa mezz'ora in un silenzio irreale, quasi commovente e alla fine lo hanno a applaudito a lungo. Ogni suo intervento era un inno alla vita;davvero indimenticabile la  determinazione e il coraggio con cui ogni giorno combatteva quella battaglia contro "il mostro" come diceva lui della malattia. Suo il libro "90°minuto" in cui raccontava la sua storia fatta di 36 cicli di chemioterapia, di 14 anni di malattia. Ha Ragione Francesco, la L.R. n.5/2012 nella quale, per la   prima volta in Italia viene introdotto il passaporto ematochimico è stata da lui fortemente voluta;per la sua approvazione si è battuto con determinazione e se è stata approvata dal Consiglio all'unanimità e anche merito suo. Da circa un anno mi aveva coinvolto nella realizzazione di un docup sulla donazione del sangue, di midollo osseo e in occasone della giornata di ringraziamento dell'Avis delle MArche organizzata a Loreto nel dicembre scorso aveva presentato un provino con le testimonanze di Damiano Tommasi   presidente dell'Associazione nazionale calciatori, di Lidia Banfi ecc. l'impegno era quello di portare a termine il progetto nei prossimi mesi per poi farlo girare nelle scuole di ogni ordine e grado; purtroppo non abbiamo fatto in tempo caro Flavio, continueremo  la nostra battaglia per una società più attenta agli ammalati, ai diversamente abili, ai sofferenti. Ci conforta solo il fatto che da oggi in Paradiso ci sarà un angelo in più.
  • Stop all’elettrodotto Fano-Teramo

    53 - Feb 5, 2013 - 16:21 Vai al commento »
    Per corretteza e  dovere di informazione,vorrei cortesemente precisare, visto che l'articolo non lo riporta, che il sottoscritto, insieme all'assessore Sara Giannini e a Francesco Massi per il PDL è stato uno dei primi firmatari della risoluzione che è stata votata dall'aula all'unanimità. La vicenda dell'elettrodotto va affronatata con chiarezza e serietà evitando come al solito facili  strumentalizzazioni. La questione va approfondita soprattutto dal punto di vista tecnologico visto che il progetto risulta omai datato e, possibilmente,va riaperto il tavolo tecnico avviando una concertazione seria e alla luce del sole con gli Enti locali interessati e con le popolazioni locali cercando di fornire soluzioni compatibili, evitando "sciacallaggi politici ed elettorali" di qualsiasi genere.Questo è quello che chiede la risoluzione per la quale ci siamo battuti. Grazie per l'ospitalità
  • Primarie Pd: continua il gioco delle coppie
    Giulio Silenzi con Sara Giannini
    Irene Manzi affianca Francesco Comi?

    54 - Dic 21, 2012 - 1:13 Vai al commento »
    Chiedo scusa per  l'intromissione, ma visto che da giorni continuo a leggere il mio  nome  tra quelli candidabili alle prossime elezioni primarie del PD, ritengo sia giusto precisare a chiare note  che:NON MI CANDIDO e mai ho pensato neanche lontanamente di candidarmi.Non so quali possano essere le fonti da cui vengono attinte tali notizie. La verità e' che Non c'e' una mia dichiarazione, un'atto, un benché minimo elemento che possa  in qualche modo suffragare certe illazioni giornalistiche. Se solo si fosse approfondito minimamente la questione,ci si sarebbe accorti che per ottenere l'eventuale candidatura il sottoscritto avrebbe dovuto chiedere necessariamente una deroga alla direzione nazionale del partito. Deroga che non ho mai chiesto come credo sia facilmente verificabile. NON MI CANDIDO e non sono interessato a candidarmi semplicemente per il fatto che nel momento in cui mi sono candidato alle regionali, ho preso un impegno con i miei amici ed i miei elettori, che intendo portare a termine e non tradire.Quando si viene onorati della fiducia di migliaglia di cittadini che,appena due anni e mezzo fa, hanno scritto il nome del sottoscritto sulla scheda elettorale  si deve avere Il coraggio e l'onesta' di portare a termine il mandato per il quale si e' chiesto il voto. Grazie per l'attenzione.
  • Tolentino in lutto
    per la scomparsa di Roberto Massi

    55 - Dic 9, 2012 - 18:17 Vai al commento »
    E' un triste giorno per la nostra terra. La comunità marchigiana e maceratese in particolare, perde un esponente di spicco di quella cultura cattolica che ha saputo dare nella seconda metà del novecento,un grande contributo alla ricostuzione economica e morale del nostro Paese. Scompare un politico serio,onesto,intelligente, un amministratore capace come pochi,un uomo ricco di cultura e di grande umanità,autenticamente popolare che sapeva conquistarti con la sua simpatia;e' rimasto un esempio per tanti giovani fino alla fine,un punto di riferimento insostituibile per tutti, anche per gli avversari politici. Le sue tante battaglie per la valorizzazione del nostro territorio, a partire dall'Abbadia di Fiastra rimarranno il suo testamento politico e amministrativo. Voglio esprimere il mio più sentito cordoglio alla sua famiglia e all'amico Francesco, della cui amicizia mi sonto onorato.
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy