Ruffini mister e bomber
Portorecanati rimane capolista

IL PUNTO SULLA PROMOZIONE - Casette Verdini vittorioso e fuori dalla zona play out. La sfortuna colpisce l'Aurora Treia: tre legni per i ragazzi di mister Fondati
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Matteo-Ruffini

L’allenatore-giocatore del Casette Verdini Matteo Ruffini

di Federico Bettucci

È quella del Casette Verdini l’unica formazione maceratese a vincere nella dodicesima giornata del campionato di Promozione girone B. In terra ascolana, nella tana dell’Atletico Truentina, a nove minuti dal termine sembra decretata la quarta sconfitta esterna degli uomini di Ruffini, che però nel finale piazzano due colpi mortiferi, prima proprio con mister Ruffini e poi con bomber Giannandrea, e vincono 2-1 uscendo fuori dalla zona playout. Nei quartieri alti, in un turno senza successi casalinghi, non si verificano grossi cambiamenti, salvo l’avvicinarsi minaccioso di Montegiorgio e Sirolo Numana a Portorecanati e Aurora Treia, entrambe fermate sul pareggio. I rivieraschi, sempre primi con due lunghezze di vantaggio, impattano a reti bianche a Porto Potenza. Un buon punto considerando la parte conclusiva del match giocata in dieci uomini e i legni centrati dai rossoneri Strappa e Pennacchioni. A proposito di legni, l’Aurora Treia invece fa tris. In vantaggio grazie a Di Francesco, al suo quarto centro stagionale, e poi ripresa contro il Monticelli, sull’1-1 la vice capolista bombarda due volte la traversa nella stessa azione con Tamburrini e Fraticelli e poi anche un palo con Verdicchio. Una sfortunata Vis Macerata esce momentaneamente dalla griglia playoff. Ai Pini passa la Folgore Falerone, graziata da una traversa (ancora) di D’Angelo e poi a segno su rigore, prima delle espulsioni dello stesso D’Angelo e di tre giocatori ospiti, oltre alla rete del pareggio ingiustamente annullata a Sampaolesi. Il Trodica allunga la sua striscia utile e mantiene una difesa imperforabile nello 0-0 di Servigliano contro il San Marco. Domizi non basta alla Monteluponese, che perde in casa 2-1 con il Loreto, incassando il terzo ko casalingo e rimanendo in zona playout. La stessa in cui si trova la Settempeda, che torna a far punti e che sfiora l’impresa esterna nel pirotecnico 3-3 di Porto Sant’Elpidio. Mulinari sigla il vantaggio su rigore, il neoacquisto Canavesi scoperchia il risultato sul 3-2 ma i sanseverinati devono rimandare l’appuntamento con la vittoria. Il Potenza Picena esce sconfitto 1-0 da Montegiorgio. Lo stesso dicasi per l’Apiro nel girone A: in casa del Valfoglia è 1-3 nonostante il timbro di Radicioni.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Matteo Ruffini (Casette Verdini). Mister e bomber. Per la prima vittoria esterna, per giunta in extremis, e per la boccata d’ossigeno. Fuori dalle grinfie della zona che condanna agli spareggi retrocessione. Cosa chiedere di più?

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:
1 – Terjek (Porto Potenza)
2 – Mulinari (Settempeda)
3 – Cento (Portorecanati)
4 – Ruffini (Casette Verdini)
5 – Bosoni (Porto Potenza)
6 – Strappa (Porto Potenza)
7 – Garcia (Portorecanati)
8 – Contigiani (Trodica)
9 – Di Francesco (Aurora Treia)
10 – Canavesi (Settempeda)
11 – Giannandrea (Casette Verdini)
Allenatore: Ruffini (Casette Verdini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X