I debiti del Comune di Civitanova
nel mirino della Corte dei Conti

La magistratura contabile indaga sui documenti dell'anno 2010. Al vaglio non solo la situazione del Cosmari e delle consulenze legali, ma anche lo stato finanziario delle farmacie e dell'Atac, che pare abbia un rosso di 6 milioni di euro
- caricamento letture

 

corvatta

Il sindaco Tommaso Claudio Corvatta

di Laura Boccanera

I debiti fuori bilancio del Comune di Civitanova relativi al 2010 finiscono alla Corte dei Conti. A dare la notizia è il sindaco Tommaso Claudio Corvatta, a margine di una conferenza stampa di commento al consiglio comunale di ieri sera. Questa mattina il primo cittadino è stato convocato ad Ancona e accompagnato dal dirigente Passarelli ha dovuto rendere conto dei bilanci del 2010. Ad essere contestati dall’organo di controllo sono i debiti fuori bilancio inseriti nel 2010 per Cosmari e per le parcelle degli avvocati. “La cosa che mi ha meravigliato è che la Corte dei Conti fa obiezioni sulle stesse procedure che anche noi segnalammo appena insediati – ha detto Corvatta – tanto che per le parcelle legali ora tutto verrà girato d’ufficio in Procura dal momento che lo scostamento finanziario ammonta ad una cifra talmente vistosa che necessita di un approfondimento”. Ma nel mirino della Corte dei Conti ci sarebbero anche i bilanci di alcune società partecipate in particolare dell’Atac della gestione Baioni (pare ci sia un buco pari a 6 milioni di euro)  e delle farmacie comunali. “Sono molto preoccupato – ha concluso Corvatta – anche perchè la responsabilità di una gestione economica e finanziaria così creativa ricadrà ora su di noi”. E proprio il bilancio è l’oggetto del prossimo consiglio comunale convocato per la prossima settimana. Venerdì il sindaco e l’assessore Mengarelli terranno una conferenza stampa per illustrare il bilancio preventivo 2012 che andrà al voto del consiglio mercoledì.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X